laRegione
Cameroon
1
Serbia
1
1. tempo
(1-1)
hockey
11.03.22 - 22:06
Aggiornamento: 23:16

L’Ambrì vince ancora e confida nel Losanna

I Leventinesi si impongono per la quarta volta consecutiva, ma devono sperare nella sconfitta del Berna nell’ultimo incontro

l-ambri-vince-ancora-e-confida-nel-losanna

Lo scatto finale degno da miglior velocista del ciclismo decisamente non manca all’Ambrì, tuttavia in questa lotta al fotofinish per un posto ai pre-playoff è ancora il Berna ad avere la ruota davanti, grazie ai due punti conquistati contro lo Zurigo.

Rispetto all’impegno di Berna Cereda non può recuperare D’Agostini e perde pure Burren.

Il primo tempo è fluido e ben giocato da entrambe le squadre, con diversi tiri verso entrambi i portieri (un finlandese, Juvonen dell’Ambrì e un russo Shikin del Bienne). Kostner si crea la prima occasione, Indrasis la seconda, ma a sbloccare la partita è Dominic Zwerger che deve solo mettere in porta un disco messogli lì perfettamente da Hietanen, quando siamo al 12’26". Il Bienne prova a reagire, ma sono i padroni di casa a crearsi una grossa occasione per il raddoppio, tuttavia Kneubuehler cicca il tiro al volo a porta praticamente vuota.

Il periodo centrale si apre con un minuto di possesso biancoblù, da cui scaturisce il raddoppio di Heim, in rete grazie a una bella azione di sfondamento. Due minuti dopo Hügli prova a riportare sotto i suoi, ma Juvonen sfodera un big save. In seguito sono comunque prevalentemente gli ospiti a fare la partita, ma un po’ per la loro sufficienza un po’ per il buon atteggiamento difensivo dell’Ambrì (fatte salve due situazioni in inferiorità numerica in cui il disco non è uscito dal terzo quando sarebbe stato possibile) non ci sono da segnalare altre occasioni da rete.

Anche a inizio terzo periodo Hügli si crea una buona occasione sulla quale è ancora presente Juvonen. Sempre con l’uomo in meno è Bürgler a partire in contropiede, ma il suo tiro viene sventato da Shikin. Lo stesso numero 87 poco dopo spreca un’altra buona opportunità. Nella successiva superiorità numerica arriva però il gol di Lööv con un polsino dalla blu, che trova Juvonen verosimilmente coperto.

Nel finale però gli uomini di Cereda si disimpegnano con grande maturità, aiutati anche dal fallo di Rajala a 18 secondi dal termine. Contro Friborgo (domani) e Rapperswil (lunedì) saranno dunque cinque i punti in più dei bernesi da totalizzare.

Ambrì Piotta - Bienne (1-0 1-0 0-1) 2-1
Reti: 12’26" Zwerger (Hietanen, McMillan) 1-0, 21’05" Heim (Bürgler) 2-0, 52’31" Lööv (esp. Dal Pian per la panchina) 2-1
Ambrì Piotta: Juvonen; Fora, Isacco Dotti; Hietanen, Fischer; Fohrler, Zaccheo Dotti; Pezzullo; Bürgler, Heim, Kneubuehler; Pestoni, McMillan, Zwerger; Grassi, Dal Pian, Incir; Trisconi, Kostner, Bianchi; Neuenschwander.
Bienne: Shikin; Fey, Lööv; Delémont, Grossmann; Schneeberger, Forster; Helfer; Hügli, Sallinen, Rajala; Kessler, Cunti, Künzle; Kohler, Indrasis, Hofer; Schläpfer, Froidevaux, Tanner; Karaffa.
Arbitri: Piechaczek (Ger), Dipietro; Burgy, Steenstra (Can).
Note: 6222 spettatori. Penalità: 4 x 2’ contro l’Ambrì, 4 x 2’ contro il Bienne. Tiri in porta: 28-26 (12-8, 8-10, 8-8). Ambrì senza Conz, Hächler, Conacher, D’Agostini, Burren, Regin (infortunati). Bienne senza Hischier, Stampfli, Brunner (infortunati), Paupe (in soprannumer), Korpikoski, Yakovenko, Haas (ammalati). Ambrì senza portiere dal 19’58" al 20’00", Bienne senza portiere dal 59’35" al 59’42". Migliori in pista Juvonen e Shikin.

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
EHC Rofels
5420
2
HC Aspi Capitals
5399
3
HC Kaski Male
5355
4
HC TUT-TUT
5333
5
LucHC Lions
5176
6
ASIA TEAM
5158
7
SV Rokaner
5141
8
AmStars
5136
9
Team Belozoglu
5136
10
HC Klo10Flies
5134
TOP NEWS Sport
Calcio
1 ora
Heiko Vogel direttore sportivo del Basilea
Ritorno sulle rive del Reno per il 47enne ex allenatore
Qatar 2022
13 ore
Un missile di Fullkrug tiene in corsa i tedeschi
Finisce in parità la sfida più attesa tra una Spagna che dovrà stare attenta al Giappone e una Germania che si gioca tutto con il Costarica
Sci
15 ore
Wendy, il gran giorno è arrivato. Ma lo deve condividere
Sulle nevi del Vermont la svittese centra infine un trionfo nello slalom che inseguiva da una vita. A far festa con lei, però, c’è anche Larson
Qatar 2022
15 ore
Senza Neymar l’esame di maturità di Yakin
Il tecnico rossocrociato, che 15 mesi fa allenava ancora in Challenge League, contro il Brasile non disporrà di Okafor
Qatar 2022
16 ore
Davies illude il Canada, Kramaric lo elimina
La Croazia rimonta grazie soprattutto a una doppietta della punta dell’Hoffenheim
IL DOPOPARTITA
17 ore
Un weekend in bianco: ‘Restiamo positivi, meritavamo di più’
L’Ambrì rende nuovamente la vita dura allo Zurigo, che però trova il modo di spuntarla. ‘La fortuna? Non è stata dalla nostra, ma bisogna anche cercarla’
QATAR 2022
18 ore
Belgio sconfitto, a Bruxelles scoppiano disordini
La polizia è intervenuta con cannoni ad acqua per disperdere i tifosi facinorosi. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di non recarsi in centro
QATAR 2022
19 ore
‘Battere il Brasile? Non mi stupirebbe’
Nestor Subiat fiducioso sulle qualità della Nazionale svizzera. ‘E per l’Argentina il Mondiale inizia adesso’. Il ricordo del 1994 e di Andres Escobar
Qatar 2022
19 ore
Marocco troppo forte per il Belgio
Dopo il pareggio coi croati vicecampioni del mondo, i magrebini colgono la posta piena coi Diavoli rossi
Qatar 2022
21 ore
Bandiera del Kosovo nello spogliatoio serbo: ‘Fifa ipocrita’
Criticata dal governo della Serbia la decisione di avviare un procedimento disciplinare contro la locale Federcalcio per il vessillo esposto ai Mondiali
© Regiopress, All rights reserved