laRegione
RUUD C. (NOR)
1
SONEGO L. (ITA)
0
2 set
(6-2 : 5-5)
ambri-sconfitto-a-zurigo-con-onore-e-ripreso-dal-berna
25.01.22 - 22:27

Ambrì sconfitto a Zurigo con onore e ripreso dal Berna

I Lions fanno la differenza nell’ultimo periodo dopo l’1-1 al termine dei primi due tempi. In classifica i leventinesi cedono agli Orsi il decimo posto.

L’Ambrì si presenta a Zurigo con la stessa formazione che ha sconfitto il Davos. Conz è dunque a difesa della gabbia e D’Agostini è lo straniero in soprannumero. Per i ticinesi è probabilmente l’ultima partita all’Hallenstadion. Dalla prossima stagione lo Zurigo giocherà in effetti nel nuovo impianto in quel di Altstetten. I Lions recuperano capitan Geering in difesa, si tratta dell’unica novità. In porta è confermato il ceco Kovar, assenti Azevedo e Diem infortunati, Flüeler è il portiere in soprannumero.

L’inizio di contesa è equilibrato, poche le occasioni da rete da ambedue le parti. Con il passare dei minuti i locali cercano di aumentare il ritmo e alzano il baricentro, l’Ambrì però si difende in sostanza quasi sempre con ordine. Una delle poche falle difensive biancoblù viene sfruttata dai padroni di casa, Roe al 14’ porta in vantaggio lo Zsc. Sullo slancio Hollenstein e compagni cercano il raddoppio, sfiorato in particolar modo da Weber. Sul fronte opposto poche invece le opportunità, la migliore è sul bastone di Bürgler, ma Kovar risponde presente. Il risultato di 1-0 alla pausa è in fin dei conti giusto.

Il secondo tempo è molto più aperto del primo, tanti gli spazi concessi da una parte e dall’altra, le squadre si allungano e ne esce una frazione assai spettacolare. Lo Zurigo colpisce due volte i ferri della gabbia di Conz, Hollenstein fallisce due buone occasioni. Anche l’Ambrì però attacca e si costruisce tante belle occasioni da rete. Una di esse viene tramutata in gol da Grassi al 30’, ben assistito da Pestoni. L’Ambrì va dunque al secondo riposo in parità.

La decisione cade nel terzo tempo. Dapprima arriva il vantaggio locale con Christ Baltisberger al 43’. L’Ambrì pareggia con Grassi, al 47’, ma la rete viene annullata per un’infrazione ai danni di Kovar dopo che lo Zsc aveva domandato il Coach Challenge. Il pareggio, quello vero, arriva al 51’ ed è firmato da McMillan (in realtà autorete di Quenneville). Lo Zurigo però reagisce immediatamente e si riporta avanti con Malgin al 52’. Con l’Ambrì in attacco, i padroni di casa sfruttano una ripartenza e siglano anche il 4-2 con Pedretti. Infine, a porta vuota, arriva anche il 5-2 definitivo di Malgin.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ambrì piotta national league zsc lions

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CICLISMO
1 ora
Giro d’Italia: Jai Hindley nuova maglia rosa
L‘australiano ha sottratto la maglia di leader a Carapaz, ora attardato di 1’25’’.
Calcio
1 ora
L’Acb si prende il derby
Le reti nel primo tempo di Mozzone ed Edgar consentono agli uomini di Schällibaum di battere 2-0 il Chiasso
calcio
10 ore
‘Abbiamo il destino in mano e vogliamo salvarci senza aiuti’
Il Team Ticino U21 di Moresi e dell’assistente Rota all’ultima, decisiva, fatica. Il vice: ‘Stagione che forgia il carattere dei giovani’
Calcio
14 ore
La vendetta di Salah contro il potere Real
Quattro anni dopo Kiev, il Liverpool del gioco spettacolare affronta il Madrid, la squadra dell’ordine costituito che vince prima di entrare in campo
formula 1
22 ore
Montecarlo, il sogno di Charles Leclerc
Il ferrarista, padrone di casa, è stato il più veloce nelle prove libere. Ci sono però le incognite della meteo e della tenuta del motore
Tennis
1 gior
Jil Teichmann fa fuori Azarenka e vola agli ottavi a Parigi
La 24enne di Bienne ha vinto al tie-break del terzo set la battaglia contro l’ex numero uno al mondo e ora se la vedrà con l’americana Stephens
Ciclismo
1 gior
Lo zurighese Schmid battuto solo da Bouwman a Castelmonte
L’olandese fa sua la 19esima tappa del Giro d’Italia precedendo il corridore elvetico e altri compagni di fuga. Tutto immutato nella generale
Hockey
1 gior
L’Hc Lugano tra la gente studiando i prossimi colpi di mercato
Il club bianconero presente a Lugano Marittima. Domenichelli: ‘Sì, l’idea è avere a disposizione un portiere straniero, ma bisogna avere pazienza’
Tennis
1 gior
Belinda Bencic cede a Leylah Fernandez e saluta Parigi
La sangallese si è inchinata in tre set alla talentuosa canadese nel terzo turno del Roland Garros
hockey
1 gior
La Svizzera e quelle scelte per il futuro pagate nel presente
Al Mondiale in Finlandia chiusosi in modo deludente, i vertici elvetici hanno preferito elementi come Riat ed Egli agli esperti Brunner e Diaz
© Regiopress, All rights reserved