laRegione
KOZLOV S. (USA)
1
STRICKER D. (SUI)
1
3 set
(6-4 : 4-6 : 3-4)
KOZLOV S. (USA)
1
STRICKER D. (SUI)
1
3 set
(6-4 : 4-6 : 3-4)
decisivo-loeffel-a-berna-il-lugano-coglie-due-punti-pesanti
Stoffel prova a contenere Andersson (Ti-Press)
+7
04.12.21 - 22:310
Aggiornamento : 05.12.21 - 16:37

Decisivo Loeffel, a Berna il Lugano coglie due punti pesanti

I bianconeri pareggiano il conto all’ultimo minuto a 6-4 per merito del topscorer Luca Fazzini e si impongono ai rigori grazie all’estro del difensore

Il Lugano affronta a Berna il secondo scontro diretto settimanale, con la stessa identica formazione vincente martedì contro il Ginevra. Le due squadre dimostrano di equivalersi anche sul ghiaccio, con una leggera prevalenza del Lugano a ranghi completi, ma con le migliori occasioni che arrivano con l’uomo in più con Fazzini, Guerra e Morini. Anche Schlegel ha il suo bel da fare, in particolare sulle ripartenze di Kahun e Varone, ma alla prima pausa si arriva a portieri ancora imbattuti.

I bianconeri spingono anche in entrata di secondo periodo e attorno a metà partita si portano meritatamente in vantaggio grazie alla deviazione di caviglia di Riva e ultimo tocco di Thiry. Schlegel, che poco prima del punto del vantaggio si era superato per fermare Varone, deve arrendersi al 37’ al tiro dalla media distanza di Henauer, contro l’andamento del gioco. Subito dopo però l’ex di turno è decisivo su Bader. Pertanto si arriva anche al secondo riposo in situazione di parità.

Gli orsi crescono comunque con il passare dei minuti e nel terzo periodo prendono in mano il pallino del gioco. La più grossa occasione della prima parte di tempo ce l’ha tuttavia Boedker a tu per tu con Wütrich. A metà tempo arriva, al termine di una grande combinazione, il vantaggio bernese a firma di Andersson. Il Lugano si avvicina al pareggio in particolare con il tiro di Arcobello al 55’. Poi negli ultimi due minuti McSorley tenta l’assalto in 6 contro 4 e Fazzini con un polsino dei suoi pareggia i conti.

Al supplementare grosse occasioni per Carr e Thomas due volte e Fazzini, ma nessuno riesce a segnare. Si giunge così ai rigori, fino al settimo giro dove decidono il gol di Loeffel e la parata di Schlegel su Fahrni.

Berna - Lugano (0-0, 1-1, 1-1, 0-0; 0-1) d.r. 2-3
Reti: 29’41” Riva 0-1. 36’42” Henauer (Varone) 1-1. 49’28” Andersson (Kahun, Scherwey) 2-1. 59’03” Fazzini (Loeffel, Alatalo/esp. Andersson, a 6 contro 4) 2-2. Rigori: Varone 1-0, Arcobello -; Thomas -, Fazzini 1-1; Kahun -, Carr -; Fahrni 2-1, Loeffel 2-2; Praplan -, Walker -; Fazzini -, Varone -; Loeffel 2-3, Fahrni -.
Berna: Wütrich; Untersander, Henauer; Andersson, Beat Gerber; Thiry, Colin Gerber; Hänggi; Thomas, Kahun, Scherwey; Conacher, Varone, Moser; Fahrni, Praplan, Bader; Sciaroni, Kast, Berger; Neuenschwander.
Lugano: Schlegel; Loeffel, Müller; Alatalo, Riva; Chiesa, Guerra; Traber, Bernd Wolf; Fazzini, Arcobello, Carr; Bertaggia, Thürkauf, Josephs; Morini, Herburger, Boedker; Vedova, Walker, Stoffel.
Arbitri: Stricker, Urban (A); Wolf, Stalder.
Note: 13’444 spettatori. Penalità: 5 x 2’ contro entrambe le squadre. Tiri in porta: 34-46 (7-16, 14-15, 8-14, 5-1). Berna senza Rüfenacht, Blum, Jeffrey, Pinana, Daugavins e Jeremi Gerber (infortunati); Lugano privo di Herren (infortunato), Nodari, Irving, Hudacek (soprannumero). Al 60’38” palo colpito da Carr. Al 57’44” timeout Lugano, senza portiere fino al 59’03”. Migliori in pista Wütrich e Alatalo.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
9823
2
Maxim la biere
9587
3
25 Francs trop cher
9120
4
Iselis Punktebuebe
9000
5
Team Gobbi
8973
6
ADTC
8948
7
BalaBala
8887
8
TrigoAce2
8821
9
HC Iron Pam
8811
10
Wild Hogs
8808
TOP NEWS Sport
Hockey
52 min
Lugano, Schlegel si deve fermare. Fino a marzo
Niente derby per il portiere bianconero: lesione agli adduttori della coscia. McSorley dovrà scegliere se puntare sul canadese Irving o su Fatton
Hockey
2 ore
Le ragazze svizzere ai Giochi senza la loro stella. Per ora
Valori limite per entrare in Cina: Alina Müller e Sinjia Leemann incrociano le dita e vanno in isolamento. Weibel: ‘Fiduciosi della strategia adottata’
Tennis
2 ore
Medvedev firma l’impresa a Melbourne: è semifinale
Sotto di due set contro Aguer-Aliassine, il russo ribalta la partita e stacca il biglietto per il penultimo atto degli Australian Open
Hockey
4 ore
Hedlund e il suo staff non si muovono da Rapperswil
Confermata in blocco la guida tecnica dei sangallesi. Che resterà (almeno) fino al termine della stagione 2023/24
Sci
6 ore
Michelle Gisin dice no a Garmisch-Partenkirchen
Terza defezione di lusso, nel clan rossocrociato, per le ultime gare di Coppa del mondo prima della partenza per Pechino
Calcio
7 ore
L’Fc Lugano ha di nuovo un presidente, sarà Philippe Regazzoni
Classe ‘69, Regazzoni è attinente di Balerna ma residente a Küssnacht e da 25 anni è attivo nell’ambito assicurativo.
Calcio
12 ore
Da Lima a Yaoundé, quante tragedie legate al calcio
Disordini tra tifosi, strutture fatiscenti, sicurezza e forze dell’ordine inadeguate, fatalità: il dramma in Camerun è solo l’ultimo di una lunga lista
Hockey
19 ore
Ambrì sconfitto a Zurigo con onore e ripreso dal Berna
I Lions fanno la differenza nell’ultimo periodo dopo l’1-1 al termine dei primi due tempi. In classifica i leventinesi cedono agli Orsi il decimo posto.
Hockey
19 ore
A Zugo un martedì pazzo, che al Lugano frutta un punto
Serata incredibile alla BossardArena, in cui succede di tutto, decisa da Hansson al supplementare. Con i bianconeri che, però, perdono Schlegel
Sci
20 ore
A Schladming 7 elvetici a punti, ma lontani da Linus Strasser
Il tedesco si impone nello slalom sulla Planai precedendo il norvegese McGrath e l’austriaco Feller. Tanguy Nef (decimo) miglior rossocrociato.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile