laRegione
Ambrì
5
Langnau
6
fine
(2-1 : 0-5 : 3-0)
Lakers
6
Zurigo
5
fine
(2-1 : 3-1 : 1-3)
La Chaux de Fonds
7
Ticino Rockets
0
fine
(1-0 : 5-0 : 1-0)
Kloten
6
GCK Lions
2
fine
(2-0 : 2-1 : 2-1)
Visp
2
Zugo Academy
4
fine
(1-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
0
Sierre
3
fine
(0-1 : 0-0 : 0-2)
Ambrì
5
Langnau
6
fine
(2-1 : 0-5 : 3-0)
Lakers
6
Zurigo
5
fine
(2-1 : 3-1 : 1-3)
La Chaux de Fonds
7
Ticino Rockets
0
fine
(1-0 : 5-0 : 1-0)
Kloten
6
GCK Lions
2
fine
(2-0 : 2-1 : 2-1)
Visp
2
Zugo Academy
4
fine
(1-2 : 1-0 : 0-2)
Turgovia
0
Sierre
3
fine
(0-1 : 0-0 : 0-2)
contro-l-ajoie-i-bianconeri-calano-il-poker
Fazzini prova a contenere Pouilly (Ti-Press)
Hockey
26.10.21 - 22:000
Aggiornamento : 22:43

Contro l’Ajoie, i bianconeri calano il poker

Senza strafare, il Lugano mette sotto i giurassiani: alla Cornèr Arena finisce 4-1

Bastano tre minuti e spiccioli al Lugano per indirizzare la partita sui binari giusti. Perché è appunto già al secondo numero centonovantasette che i bianconeri, in pista con Irving tra i pali (lo straniero in soprannumero è Boedker) e una prima linea giocoforza ridisegnata (alle ali di Arcobello stavolta ci sono Bertaggia e Fazzini) aprono le danze contro l’Ajoie. Per riuscirci, gli uomini di McSorley sfruttano la prima opportunità di giocare con l’uomo in più, nata da una trattenuta dell’ex bianconero Romanenghi. Il gol lo sigla Josephs, al termine di un bell’uno-due con Morini.

I giurassiani faticano a tenere il passo dei padroni di casa, che quando spingono, macinano occasioni su occasioni. Dopo il powerplay, a colpire è anche il boxplay bianconero, che per la sesta volta in stagione va a bersaglio. Dopo un’occasione sventata da Irving, in contropiede i bianconeri si riversano dalle parti di Östlund, con Bertaggia che da dietro la sua porta mette sul bastone di Herburger il disco del 2-0, permettendo così al Lugano di andare alla prima pausa sul comodo doppio vantaggio.

Le speranze dell’Ajoie di rientrare in carreggiata, comunque già drammaticamente ridotte dopo i venti minuti iniziali, di azzerano quando Birbaum dopo cinque minuti e rotti di gioco nel periodo centrare, si fa spedire sulla panchina dei penalizzati per un’ingenuità. Al Lugano bastano nove secondi di quel powerplay per andare sul triplo vantaggio. Firmato da Luca Fazzini, che ritrova così la via del gol, che gli mancava dal derby del primo ottobre (quando segnò una doppietta). Forte del vantaggio acquisito, il Lugano smette di spingere, limitandosi a giochicchiare: il più, a quel punto, ormai è fatto per gli uomini di McSorley. Gli ospiti approfittano del rilassamento dei padroni di casa per crearsi qualche buona opportunità, senza tuttavia trovare il modo di scardinare la porta difesa da Irving.

Il poker bianconero lo confeziona Hudaceck, che da distanza ravvicinata al 42’53" insacca da distanza ravvicinata un disco scodellato al centro da Alatalo. Devos a metà dell’ultimo periodo si toglie poi lo sfizio segnando la rete della bandiera le per la sua squadra, rovinando la festa a Irving: il portiere dei bianconeri respinge il primo disco scagliato da Fortier, ma sul rebound il numero 8 dei giurassiani non perdona: 4-1. Ma quello è l’ultimo sussulto di una partita che in pratica il suo destino l’aveva già bell’e scritto al termine del primo tempo. Anche perché la rete di Fazzini, a porta vuota, arriva quando la terza sirena è già squillata.

Lugano - Ajoie (2-0 1-0 1-1) 4-1

Reti: Josephs (Morini/esp. Romanenghi) 1-0. 13’21" Herburger (Bertaggia, Nodari/esp. Traber!) 2-0. 25’34" Fazzini (Alatalo, Arcobello/esp. Birbaum) 3-0. 42’53" Hudacek (Alatalo, Josephs) 4-0. 50’08" Devos (Fortier, Frossard/esp. Müller) 4-1.

Lugano: Irving; Altalo, Riva; Nodari, Müller; Chiesa, Bernd Wolf; Villa, Haussener; Fazzini, Arcobello, Bertaggia; Hudacek, Thürkauf, Josephs; Vedova, Herburger, Motini; Traber, Walker, Stoffel.

Ajoie: Östlund; Hauert, Pouilly; Birbaum, Joggi; Hänggi, Eigenmann; Schnegg, Helfer; Wannström, Devos, Fortier; Rohrbach, Frossard, Romanenghi; Bogdanoff, Ness, Schmutz; Frei, Macquat, Huber.

Arbitri: Hebeisen, Mollard; Cattaneo, Duarte.

Note: 4’756 spettatori. Penalità: 5 x 2’ contro il Lugano; 4 x 2’ contro l’Ajoie. Tiri in porta: 43-29 (13-7, 10-11, 17-11). Lugano privo di Carr, Fatton, Guerra, Schlegel (infortunati), Boedker e Tschumi (soprannumero); Ajoie senza Asselin, Gauthier-Leduc, Hazen (infortunati) e Rouiller (ammalato). Al 58’43 timeout Ajoie, poi senza portiere dal 58’53" e fino al termine. Premiati quali migliori in pista Troy Josephs e Matteo Romanenghi.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
7027
2
HC Aspi Capitals
6404
3
Wild Hogs
6378
4
Maxim la biere
6364
5
25 Francs trop cher
6351
6
LHC Bombers
6327
7
Iselis Punktebuebe
6323
8
SPARTAK JACK
6312
9
TrigoAce2
6272
10
BLACKHAWKS-MAF_miguelpiccand
6265
TOP NEWS Sport
Hockey
55 min
Un brutto secondo tempo condanna l’Ambrì
La compagine leventinese chiude in vantaggio la prima frazione, ma incassa cinque reti nel periodo centrale e viene superata 6-5 dal Langnau
Hockey
4 ore
L’Ambrì senza Conz per almeno un mese
Il portiere ha subito un infortunio a causa di uno scontro nel corso della partita casalinga disputata sabato scorso contro gli ZSC Lions.
Basket
5 ore
È di nuovo tempo di Olympic-Sam, ma stavolta in Coppa
Domani, per gli ottavi di finale, il Massagno rende visita al Friborgo nella replica del big-match di domenica. Lugano ospite del Morges
Hockey
8 ore
National League e Swiss League impongono il 2G
Per assistere alle partite sarà necessario essere vaccinati o guariti dal Covid–19
Hockey
10 ore
Hcap, 2G per tutte le partite casalinghe
Alla Gottardo Arena potranno accedere solo i tifosi vaccinati o guariti
Hockey
1 gior
‘Occasione ghiotta per tornare a vincere’
Zaccheo Dotti lancia la sfida al Langnau. ‘Le prestazioni ci sono, la differenza la fanno i dettagli’
Gallery
Nuoto
1 gior
‘Svizzeri’ a squadre, sul podio Lugano e A-Club
Ai Campionati giovanili di Losanna quarto posto per la Turrita. Quinta la Nuoto Sport Locarno, ottavi i ragazzi di A-Club. Al femminile, ottava la Num
Minifootball
1 gior
Due su due per il Trevano e primato in classifica
Battuto anche il Kriens: i luganesi comandano la Prima Lega. Coach Demartini: ‘Ma non rilassiamoci: pensiamo già alla prossima sfida’
Gallery
Calcio
1 gior
Young Boys, vincere e sperare. Proprio come il Milan
Per accedere agli ottavi di Champions League i campioni svizzeri devono battere il Manchester United e sperare che il Villarreal superi l’Atalanta
Giornalisti sportivi
1 gior
Dall’Atsg 10’000 franchi a favore di Aiuto Sport Ticino
Premio Giuseppe Albertini a Giotto Morandi del Grasshopper, riconoscimento al Merito sportivo a Enzo Filippini e Boris Angelucci
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile