laRegione
17.09.21 - 22:11
Aggiornamento: 23:19

Niente poker per l’Ambrì Piotta, battuto dallo Zugo

Prima sconfitta stagionale per i biancoblù, che passano per primi (con McMillan), ma si fanno rimontare e superare dai campioni in carica

niente-poker-per-l-ambri-piotta-battuto-dallo-zugo
+1

Sono venti minuti giocati su un buon ritmo quelli che propongono allo Stadio Multifunzionale Ambrì Piotta ae Zugo. Con i campioni svizzeri che vanno per primi a saggiare i riflessi di Damiano Ciaccio, tornato titolare a difesa della gabbia biancoblù (mentre sull’altro fronte Tangnes manda in pista Hollenstein al posto di Genoni). Ma i primi a trovare il gol sono gli uomini di Cereda, e lo fanno con McMillian, che dopo essere stato sganciato da Pestoni, resiste al tentativo di cinturamento da parte di Kreis e poi va a fintare Hollenstein prima di despositare il disco in rete. L’occasione del raddoppio arriva quando Simion si fa spedire sulla panchina dei penalizzati. Il gol però arriva sull’altro fronte: un maldestro tentativo di passaggio di Zwerger per Pestoni fa partire in break Djoos, che non lascia scampo a Ciaccio: 1-1. I primi venti minuti si chiudono poi con i padroni di casa in avanti.

Il tempo di mezzo si apre con i leventinesi in avanti grazie a una superiorità ereditata dal primo periodo. I biancoblù sono pericolosi, ma non passano. Poco prima di metà partita Ciaccio compie una sorta di miracolo su Suri (che vanamente reclama il gol). La rete però è nell’aria, e si materializza nemmeno mezzo minuti più tardi, a firma di Senteler in powerplay. E a meno di mezzo minuto dalla seconda pausa, in coda a un paio di minuti di forcing dei padroni di casa, Hansson porta il punteggio sull’1-3.

L’Ambrì non ci sta ad arrendersi così, e inizia il terzo tempo spingendo per tornare in partita. Per i primi cinque minuti abbondanti dell’ultima frazione, i biancoblù si istallano dalle parti di Hollenstein, che però non deve fare gli straordinari: spesso i tiri dei leventinesi finiscono o fuori misura o deviati nella selva di gambe e bastoni davanti alla porta. Ma al 48’52" lo Zugo fa poker, con Herzog, e a quel punto il match è praticamente pronto da essere consegnato agli archivi. I leventinesi spingono ancora, ma a quel punto per i campioni svizzeri è un gioco controllare il resto della partita e portare a casa il loro quinto successo (in cinque partite) di questa stagione.

Ambrì Piotta - Zugo (1-1 0-2 0-1) 1-4

Reti: 4’41" McMillan (Pestoni) 1-0. 14’05" Djoos (Suri/esp. Simion!) 1-1. 30’17" Senteler (Simion, Suri/esp. Fohrler) 1-2. 39’35" Hansson (Herzog) 1-3. 48’52" Herzog (Martschini) 1-4.

Ambrì Piotta: Ciaccio; Fohrler, Zaccheo Dotti; Fora, Isacco Dotti; Hietanen, Burren; Hächler; Trisconi, Kostner, Bianchi; Kozun, Regin, Kneubuehler; Bürgler, Heim, Zwerger; Dal Pian.

Zugo: Hollenstein; Hansson, Stadler; Cadonu, Djoos; Schlumpf, Gross; Kreis; Hofer, Leuenberger, Bachofner; Simion, Kovar, Suri; Klingberg, Senteler, Allenspach; Martschini, Müller, Herzog.

Arbitri: Tscherrig, Hebeisen; Burgy, Duarte.

Note: 6’214 spettatori. Penalità: 5 x 2’ contro l’Ambrì Piotta; 8 x 2’ contro lo Zugo. Tiri in porta 37-30 (10-11, 14-14, 13-5). Ambrì Piotta senza D’Agostini (infortunato) e Fischer (motivi familiari); Zugo privo di Zehnder e Lander (soprannumero). Premiati quali migliori in pista Brandon McMillan e Luca Hollenstein.

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
HC Aspi Capitals
10543
2
LucHC Lions
10326
3
Sparta Becherovka
10067
4
TrigoAce1
9963
5
FHM2223
9960
6
Team Belozoglu
9935
7
thibault_gav
9863
8
HC Kaski Male
9846
9
Team7
9741
10
Chop
9713
TOP NEWS Sport
Salto con gli sci
1 ora
Mondiali, Simon Ammann ci sarà
Il ‘Folletto del Toggenburgo’ farà parte del contingente rossocrociato per le gare iridate di Planica, previste dal 21 febbraio al 5 marzo
Atletica
1 ora
Moggi e Petrucciani da record a Macolin
I due ticinesi dell’Lcz tra i grandi protagonisti nel weekend, ma da segnalare ci sono anche i due primati di categoria stabiliti da Laura Torino Imberti
COSE DELL'ALTRO MONDO
1 ora
Una squadra in Europa? No, meglio quattro
La Nfl sta pensando di sbarcare sul Continente con un’intera division. Un’idea che non andrà in porto prima di un decennio, viste le molte incognite
Sci
2 ore
Lara a difesa del suo titolo iridato
In programma mercoledì a Méribel il superG femminile, con la ticinese – campionessa in carica – ovviamente fra le favoritissime
NATIONAL LEAGUE
3 ore
Il Berna mette le mani su Josh Teves
Il ventisettenne difensore canadese rinforzerà gli Orsi fino al termine della stagione: arriva dai finlandesi dell’Jyväskylä
Formula 1
3 ore
Nuovo look per l’Alfa Sauber
Livrea rosso-nera per la vettura del team con sede a Hinwil, che conferma i piloti Bottas e Zhou nel Mondiale che scatta il 5 marzo in Bahrain
Parigi 2024
3 ore
‘Niente russi finché c’è la guerra’
Anne Hidalgo, sindaca della capitale francese, cambia idea: ora è contraria alla presenza di Mosca alle Olimpiadi di Parigi del 2024
Basket
5 ore
Calendari troppo fitti e time out sprecati
Fra i problemi del nostro basket c’è l’uso spesso improprio e controproducente da parte degli allenatori dei minuti di sospensione
Sci
7 ore
Pinturault al comando dopo il superG
Nella combinata iridata di Méribel-Courchevel, Meillard chiude solo 12° la prova veloce, staccato di 1"34 dal francese. La manche di slalom alle 14.30
Calcio
7 ore
Terremoto in Turchia, ritrovato vivo Christian Atsu
Il ghanese ex Chelsea e Newcastle, che figurava fra i numerosissimi dispersi, è stato tratto in salvo dalle macerie provocate dal sisma
© Regiopress, All rights reserved