laRegione
in-a-gli-stranieri-dipenderanno-dal-numero-di-squadre
17.06.21 - 17:57
Aggiornamento : 23:34

In A gli stranieri dipenderanno dal numero di squadre

A Ittigen i delegati dei club legano i giocatori esteri alla grandezza della Lega: fra un anno saranno 5 o 6. A settembre Lugano al via in casa, Ambrì in trasferta

Riuniti oggi a Ittigen, i delegati dei club di National League hanno preso alcune decisioni riguardo alla nuova stagione, e la direzione della Lega – si legge in una nota – confida «che possa disputarsi in stadi a piena capacità sin dall'inizio del campionato, il 7 settembre». Un dibattito intenso, quello svoltosi nel canton Berna, in cui le società del massimo campionato hanno voluto dare peso al sondaggio tra i tifosi realizzato nel mese di marzo, prima di prendere alcune decisioni relative al futuro del campionato, almeno parziali. 

La prima riguarda il numero di squadre che parteciperanno al campionato: diventate tredici in primavera dopo la promozione dell'Ajoie, non appena in National League le formazioni saliranno a quattordici (anche in questa stagione, come nella scorsa, non ci saranno infatti retrocessioni) verrà ripristinato lo spareggio con il campione del campionato cadetto, la Swiss League. E il numero di squadre in A, dalla stagione 2022/2023 determinerà pure quanti saranno gli stranieri che ciascuna squadra potrà schierare sul ghiaccio. Se, come fino a qualche mese fa, in futuro la Lega avesse dodici squadre, il numero di giocatori stranieri ammessi rimarrebbe invariato agli attuali 4. Al contrario, se la Lega contasse 13 oppure 14 squadre, il numero di giocatori stranieri ammessi salirebbe a 5 o 6. Naturalmente, il numero di giocatori stranieri verrebbe ridotto soltanto nella stagione successiva: per esempio, se la National League si ritrovasse con un club in meno nella stagione 2026/27, il numero di stranieri verrebbe ridotto per il campionato 2027/28, questo a causa della pianificazione. E non è tutto: in quella cifra sarà comunque già inclusa l'eventuale compensazione Nhl, in altre parole chi vedrà partire un proprio giocatore in Nordamerica, non potrà bilanciarne la partenza facendo capo a uno straniero in più, come capita adesso.

Quando alla questione delle licenze svizzere, tutti i giocatori considerati "hockeisticamente svizzeri" (grazie a una licenza giovanile nel nostro Paese tra gli U9 e gli U20, e per almeno cinque anni) potrà mantenere quello status in modo permanente, e lo stesso vale per i giocatori che hanno iniziato la loro formazione in Svizzera nella stagione 2021/22 e attualmente soddisfano i requisiti dei regolamenti esistenti. Al contrario, a partire dalla stagione 2026/2027 i giocatori stranieri formatisi in Svizzera e considerati hockeisticamente svizzeri manterranno quello status solo fino al compimento dei 23esimo anno d'età, dopodiché andranno a incidere sulla quota di giocatori stranieri, a meno che nel frattempo non abbiano ottenuto il passaporto rossocrociato.

Riguardo all'altro tema che aveva fatto discutere, il cosiddetto fairplay finanziario, i club ne hanno deciso l'introduzione già nella nuova stagione, sotto forma di gentlemen's agreement fra le parti, con l'idea di svilupparlo gradatamente. In futuro il fairplay finanziario verrà utilizzato per affrontare questioni come quella del tetto ai salari, e le possibili sanzioni per chi lo sforerà.

Tra le varie decisioni prese, infine, ce n'è una che riguarda l'immancabile appuntamento natalizio con la Spengler (a cui quest'anno prenderà nuovamente parte anche l'Ambrì), che continuerà a occupare un posto nel calendario hockeistico tra Natale e Capodanno: il contratto in scadenza con gli organizzatori della kermesse grigionese è infatti stato prolungato di altri cinque anni, sino al 2026.

I bianconeri debuttano l'8, i biancoblù il 10 settembre

Intanto, sono state pubblicate le date della nuova stagione, il cui inizio è stato anticipato anche perché adesso nel calendario di National League ci sono tredici squadre da piazzare. La prima giornata, il 7 settembre, sarà senza le due ticinesi, che entreranno in lizza mercoledì 8 (il Lugano, in casa, contro il Rappwerswil) e venerdì 10 (con l'Ambrì che debutterà a Zurigo, mentre il Lugano sarà di scena nuovamente alla Cornèr Arena contro il Langnau). Il primo derby, invece, si terrà ad Ambrì il 1. ottobre.

L'ultima giornata della regular-season si terrà lunedì 14 marzo, quattro giorni prima del via dei pre-playoff, mentre i playoff veri e propri scatteranno venerdì 25 marzo. 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ambrì campionato hockey fairplay finanziario hcap hcl lugano national league

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
atletica
1 ora
Us Ascona protagonista nella prima giornata degli Svizzeri
Oro di Gian Vetterli nel lancio del disco, argento di Ajla Del Ponte sui 100 m, bronzo di Emma Piffaretti nel lungo. Mujinga Kambundji da record
nuoto
4 ore
Noè Ponti chiude ottavo nella finale dei 100 delfino
Vince Kristof Milak, mentre Noè crolla nel finale ed è ultimo
CALCIO
7 ore
‘A Lugano per ultimare il mio apprendistato’
Lukas Mai, nuovo difensore centrale dei bianconeri, chiamato a sostituire Maric: ‘La dirigenza mi ha fatto capire di essere davvero interessata a me’
TENNIS
10 ore
A Wimbledon Wawrinka pesca l’italiano Sinner
Subito un pezzo grosso per il vodese, presente a Londra grazie a una wild card. In campo femminile, Golubic contro Petkovic, Bencic contro Wang
NUOTO
13 ore
Sasha Touretski eliminata, resta solo Noè Ponti
La ginevrina non ha superato le batterie dei 50 stile libero e ha chiuso con il 21° tempo. Il ticinese ultimo svizzero ancora impegnato ai Mondiali
CALCIO
1 gior
Roman Hangarter e Mijat Maric, nuovi acquisti del Team Ticino
Lo zurighese prenderà il posto di Immersi quale responsabile tecnico, mentre l’ex difensore bianconero rivestirà il ruolo di talent manager
hockey
1 gior
‘La risposta del pubblico sta tornando ai livelli prepandemici’
Il Ceo dell’Hc Lugano Marco Werder fa il punto della situazione su campagna abbonamenti, lavori alla Cornèr Arena e su diversi altri temi
nuoto
1 gior
Noè Ponti in semifinale anche nei 100 delfino
Il ticinese firma il terzo tempo delle batterie, pur rimanendo distante dal suo personale
gallery
hockey
1 gior
‘È stata una delle mie stagioni più belle’
La 17enne attaccante delle Ladies, Elena Gaberell ha disputato i Mondiali U18 da capitana. ‘In futuro vorrei giocare per un’università nordamericana’
nuoto
2 gior
Roman Mityukov alla finale dei 200 m dorso
Il ginevrino si qualifica con il settimo tempo, Lisa Mamié non passa invece lo scoglio delle semifinali nei 200 m rana
© Regiopress, All rights reserved