laRegione
12.04.21 - 16:20
Aggiornamento: 18:18

Playoff e Covid, le istruzioni per l'uso

Domani parte la corsa al titolo, con l'incognita del Virus e con i giocatori in doppia 'bolla. Ecco cosa capiterà se dovesse esserci comunque un contagio

playoff-e-covid-le-istruzioni-per-l-uso
Le distanze non bastano più. Ora bisogna proprio isolarsi (Keystone)

Se lo chiedono tutti da settimane, cosa capiterebbe nel caso in cui una squadra risulterà positiva al Virus durante i playoff. Tale ipotesi, infatti, non è impossibile, pur se la Lega ha fatto tutto il possibile per far sì che non accada, allestendo un piano di protezione che prevede la creazione di due distinte 'bolle', in cui tutti i giocatori di National League si trovano ormai da qualche giorno: la prima è la cosiddetta 'bolla' H, ovvero le rispettive abitazioni, dove i giocatori e staff tecnico dovranno restare praticamente tutto il tempo, senza ricevere visite con, se possibile, le mansioni di casa che dovranno essere affidate a una sola persona, e tutti i membri adulti della famiglia dovranno sottoporsi al test Covid ogni settimana; l'altra è la 'bolla' S, quella sportiva, con i giocatori che da mesi ormai sono sottoposti a tutta una serie di limitazioni all'interno dello stadio.

Tuttavia, nonostante tutte le precauzioni possibili, un caso positivo teoricamente potrebbe comunque verificarsi. E se ciò dovesse succedere, la persona interessata sarà messa in isolamento, e i membri della sua 'bolla' familiare, la H, finirebbero in quarantena. Diversamente, tutti gli altri giocatori e i membri dello staff verranno testati (ciò che, a prescindere, avviene comunque anche la mattina che precede una partita con un test rapido, e una volta alla settimana con i Pcr) e quelli che risultano positivi saranno messi in isolamento, mentre quelli negativi continuano a giocare. L'obiettivo è scoprire subito eventuali giocatori contagiati e toglierli dal ghiaccio prima che infettino altre persone, così che gli altri possano continuare a giocare. In ogni caso, finché saranno a disposizione dodici giocatori di movimento e un portiere, la serie potrà andare avanti. In caso contrario, verrebbe interrotta. A quel punto, però, bisognerebbe ripensare a tutto il calendario, ricordando che al termine delle serie dei quarti e delle semifinali le squadre ancora in lizza potranno decidere come rimodulare la formula (ad esempio riducendo la serie a un best of 5), anche perché il campionato dovrà chiudersi prima di fine maggio, anche perché venerdì 21 si apriranno i campionati del mondo in Lettonia.

Intanto, una prima modifica al cartellone playoff è già stata decisa, visto che quest'anno si giocherà effettivamente un giorno sì e uno no (i quarti, infatti, andranno in scena martedì 13, giovedì 15, sabato 17, lunedì 19 e, se necessario, mercoledì 21, venerdì 23 e domenica 25 aprile), in partite che – per esigenze televisive, siccome in parte verranno trasmesse anche dalla tivù pubblica – andranno in scena alle 20 invece delle abituali 19.45.

Potrebbe interessarti anche
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
HC Aspi Capitals
9867
2
LucHC Lions
9639
3
Sparta Becherovka
9402
4
Team Belozoglu
9342
5
FHM2223
9301
6
TrigoAce1
9215
7
HC Kaski Male
9203
8
thibault_gav
9191
9
Hirschi21
9008
10
Team7
9007
TOP NEWS Sport
Calcio
7 ore
‘Tifosi granata, stateci sempre vicini’
A due giorni dalla ripresa del campionato cadetto, il nuovo coach dell’Acb Stefano Maccoppi fa il punto della situazione e presenta tre nuovi arrivi
MOUNTAIN BIKE
22 ore
Nel 2023 per Filippo Colombo soffia un vento di novità
Il biker ticinese ha cambiato squadra (è passato alla Scott) e con la Q36.5 vuole intensificare l’attività su strada. ‘Ma punto a Cdm e Mondiali di mtb’
hockey
23 ore
Anche un po’ di Ticino alla finale di Champions League
Il linesman Eric Cattaneo selezionato per arbitrare Luleå-Tappara Tampere il prossimo 18 febbraio. Con lui Stolc e due tedeschi
Basket
23 ore
Ufficiale, Sefolosha a Vevey
Il primo svizzero ad aver giocato nella Nba torna a 38 anni nel club con cui aveva esordito
tennis
1 gior
Australian Open, continua la marcia di Aryna Sabalenka
La bielorussa accede alla finale di Melbourne dopo aver eliminato in due set 7-6 6-2 la polacca Magda Linette. Ora affronterà la kazaka Rybakina
Tennis
1 gior
Elena Rybakina prima finalista degli Australian Open
La kazaka ha eliminato in due set (7-6, 6-3) la bielorussa Viktoria Azarenka
Calcio
1 gior
Abramovich, Todd Boehly e il calciomercato del Chelsea
Il nuovo padrone dei Blues, dopo aver fatto piazza pulita dello staff, ha adottato un’innovativa e azzardata politica di ingaggio dei giocatori
COSE DELL'ALTRO MONDO
1 gior
Il sogno prosegue, Mr. Irrelevant non si vuole più svegliare
Brock Purdy ha vinto l’undicesima partita consecutiva, portando San Francisco alla finale della Nfc. A Kansas City brividi per l’infortunio a Pat Mahomes
Sci
1 gior
A Schladming arriva il gran giorno di Loïc Meillard
Il 26enne di Hérémence conquista infine il primo trionfo in gigante, lasciandosi alle spalle il grigionese Gino Caviezel in un mercoledì da incorniciare
SPORT
1 gior
Discriminazione nello sport, Berna scende in campo
Etica e competizione, il Consiglio federale vara un pacchetto di misure volte a rafforzare, in particolare, la protezione dei giovani atleti
© Regiopress, All rights reserved