laRegione
ticino-rockets-verso-il-decollo-con-rinnovato-entusiasmo
Hockey
09.07.20 - 20:410

Ticino Rockets verso il decollo con rinnovato entusiasmo

La compagine di Swiss League, che tornerà sul ghiaccio il 3 agosto, conferma Sébastien Reuille e annuncia il ritorno dell'ex capitano Colin Fontana

Sarà ancora Sébastien Reuille il responsabile dell’area sport e management dei Ticino Rockets per il prossimo anno. Lo ha annunciato lo stesso club rivierasco nel corso di un incontro informale con i media avvenuto nella giornata odierna. «Ringrazio i Rockets per la fiducia ricevuta. Sono fiero e contento di poter continuare questo percorso – afferma il vodese ex difensore del Lugano –. I rapporti con i direttori sportivi sono ottimi. So quanto il progetto sia importante per la formazione dei giovani. Inoltre, dato che per la stagione 2020/2021 non sono previste retrocessioni, avremo l’opportunità di lavorare bene sullo sviluppo dei ragazzi». L’idea è quella di creare all’interno della squadra un nucleo di quattro o cinque giocatori ticinesi. Nucleo del quale farà sicuramente parte Colin Fontana, già capitano della compagine rivierasca (nel 2018/19) di ritorno dallo Chaux-de-Fonds.

Si valutano inoltre le differenti opportunità per inserire nuovi elementi all’interno dell’organico, guardando anche al di fuori del Ticino. «Gli accordi prevedevano la messa a disposizione di un giocatore straniero sia da parte dell’Ambrì sia da parte del Lugano – spiega Paolo Duca, Direttore sportivo dell’Hockey club Ambrì Piotta -. La situazione, rispetto a quando abbiamo preso l’impegno, è però cambiata e va adesso valutata anche in base all’evolversi della pandemia e delle relative conseguenze finanziarie. Lo straniero ha un ruolo importante, non soltanto a livello di prestazione, ma anche come figura di riferimento, è qualcuno da cui imparare, quindi nel limite del possibile vorremmo tener fede a questo nostro impegno. Dobbiamo però considerare tanti spetti e al momento non è possibile dare una risposta definitiva».

Un flusso maggiormente regolamentato

"Perdere" i propri giocatori a stagione in corso, in favore dei club che ne hanno bisogno, costituisce un’ulteriore difficoltà nell’ambito dell’organizzazione di un gruppo, ma sono condizioni con cui un farm team è destinato a convivere. Anche su questo tema sono state avanzate delle proposte. «Stiamo valutando di regolamentare maggiormente la gestione dei flussi degli atleti tra le squadre di Lna, i Gdt e i Rockets – spiega il presidente Davide Mottis –. Lo scopo è quello di sistemare quegli aspetti che magari nelle quattro stagioni precedenti non hanno funzionato al meglio».

Lo staff tecnico deve poi avere la capacità di adeguarsi alle situazioni di incertezza nel miglior modo possibile. «Per me è molto importante, a livello di tattica, che i giocatori imparino a pensare in fretta e a prendere decisioni rapidamente – analizza Mike McNamara, assistente allenatore (il fresco di nomina Eric Landry) –. L’hockey moderno è molto fluido ed è necessario muoversi in funzione dei propri compagni e degli avversari. Se si acquisiscono questi principi generali credo che si possa giocare bene anche variando gli interpreti sul ghiaccio, perché non c’è la necessità di seguire un piano fisso».

Si parte in agosto

Il campo di allenamento inizierà ufficialmente il 3 agosto, ma già nella settimana precedente ci sarà la possibilità per i ragazzi di scendere sul ghiaccio, nel pomeriggio, in modo da lavorare assieme allo staff. Per quanto concerne invece le amichevoli «abbiamo in programma di disputarne sette o otto, ma per due di queste stiamo ancora aspettando di ricevere la conferma, perché dovrebbero essere giocate all’estero, in Italia e in Austria», conclude Reuille.

HOCKEY: Risultati e classifiche

HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
2 ore
A Biasca finisce 3-1 per l'Ambrì Piotta
I biancoblu di Luca Cereda piegano i Rockets nella prima amichevole post-lockdown
Tennis
5 ore
Marco Chiudinelli: 'Amo il Ticino, perché è un po' come me'
Il tennis come scuola di vita, le nuove sfide, i consigli ai giovani, Roger Federer (ma non troppo). Intervista all'ex n. 52 al mondo: 'Contento della mia carriera'.
Formula 1
8 ore
La Formula Uno, ovvero il Circo della finzione
Con il bis a Silverstone si festeggiano i 70 anni del Mondiale automobilistico, ma la vicenda Racing Point (e altri problemi) ne mettono a nudo i limiti attuali
Calcio
21 ore
Ronaldo non basta alla Juve, ai quarti ci va il Lione
Negli ottavi di Champions i bianconeri superano 2-1 i francesi grazie al portoghese ma l'1-0 dell'andata premia gli uomini di Garcia. Il City elimina il Real.
Calcio
23 ore
Il Vaduz supera il Thun e vede la Super League
Rapp, Tosetti e compagni sconfitti 2-0 dalla squadra del Principato (seconda in Challenge) al Rheinpark nell'andata dello spareggio. Lunedì la sfida decisiva.
Ciclsimo
1 gior
Jakobsen esce dal coma ed è in buone condizioni
L'olandese caduto rovinosamente nella prima tappa del Giro di Polonia è stato risvegliato. Groenewegen squalificato, aperta un'inchiesta.
Calcio
1 gior
'Prestiti simili metterebbero a rischio lo sport svizzero'
Il direttore generale dell'Fc Lugano Michele Campana spiega la decisione della Sfl di non firmare l'accordo di prestito con l'Ufficio federale dello sport
Calcio regionale
1 gior
Seconda Lega, statistiche e curiosità della passata stagione
In attesa della ripresa dei campionati, ecco alcuni dati per cominciare a riaccendere i motori del calcio regionale
Calcio
1 gior
Francoforte nuovamente battuto: il Basilea vola ai quarti
Europa League, già forti del 3-0 dell'andata, i renani non fanno sconti ai tedeschi, stavolta superati con il minimo degli scarti
atletica
2 gior
Ricky Petrucciani è una scheggia sui 200 metri
Il ticinese dell'Lc Zürich fa segnare il nuovo record cantonale sulla distanza e si avvicina alla soglia dei 21"
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile