laRegione
Hockey
21.09.18 - 22:090

Ambrì, ma che peccato

Lo Zugo vince alla Valascia con il minimo degli scarti, in una partita giocata a buon ritmo. Pur se in pista s'è vista un po' di (comprensibile) confusione

Comincia con una sconfitta la stagione dell’Ambrì. Malgrado un secondo tempo quasi interamente dominato, i ragazzi di Cereda si fanno piegare dallo Zugo con il risultato di 2-1. I biancoblù pagano qualche amnesia difensiva di troppo. 

L'inizio di partita è contraddistinto da un buon ritmo, ma pure da parecchia (comprensibile) confusione: venti minuti equilibrati con poche vere occasioni da rete. Le migliori capitano a Suri (bravo Conz) al 6’ e a Müller al 10’. Le due formazioni hanno a disposizione anche un powerplay a testa, ma i due estremi difensori non vengono sollecitati oltremisura e lo 0-0 in fondo è logico.  

Il secondo periodo si apre con uno choc per i biancoblù: un po’ dal nulla il solito Martschini sorprende Conz al 22’ con un tiro dalla distanza. L’Ambrì impiega qualche minuto per riprendersi, ma con il passare del tempo alza il proprio baricentro mettendo in difficoltà la difesa ospite. Dopo alcune opportunità fallite arriva finalmente il pareggio, ottenuto in powerplay da Kubalik con un bel tiro al volo al 32’. Sullo slancio i ticinesi insistono e creano parecchio, ma in qualche modo Stephan riesce a chiudere la saracinesca. Le squadre vanno al riposo sull’1-1.

Il terzo tempo torna a essere maggiormente equilibrato e le occasioni da rete diminuiscono, pur se Bianchi – e per ben due volte – sfiora il vantaggio in powerplay. E così, come spesso accade a decidere la contesa è un’azione personale, ovvero quella di Reto Suri al 44’: il numero 26 si beve la difesa leventinese con una bellissima azione e infila Conz. L’azione di Suri è sì pregevole, ma nella circostanza Jelovac e soci non fanno bella figura. È la rete del 2-1 per lo Zugo ed è il game-winning goal, anche se l'ultimo brivido è del solito Kubalik, il cui puck si stampa palo al 57’. E così lo Zugo festeggia i primi 3 punti, mentre un volonteroso Ambrì resta a bocca asciutta.

 

HOCKEY: Risultati e classifiche

HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
7 ore
Il Lugano strappa un punto pirotecnico al San Gallo
I bianconeri raggiungono il pareggio all'83' con Lavanchy e nel finale sfiorano il colpaccio con una punizione di Lovric
Atletica
9 ore
Del Ponte e compagne tornano a volare al Letzigrund
A Zurigo la ticinese con Kambundji e Dietsche seconde nella 3x100 m degli Inspiration Games. La bernese anche terza nei 150 m, Sprunger seconda nei 300 h.
Hockey
10 ore
Ticino Rockets verso il decollo con rinnovato entusiasmo
La compagine di Swiss League, che tornerà sul ghiaccio il 3 agosto, conferma Sébastien Reuille e annuncia il ritorno dell'ex capitano Colin Fontana
CALCIO
11 ore
Lugano, esordio di Daniel Pavlovic
Per affrontare il San Gallo Maurzio Jacobacci deve fare a meno dell'indisponibile Fabio Daprelà. In attacco la coppia Janga - Gerndt
Atletica
13 ore
Con gli italiani il livello si alza e fioccano i primati
Successo per la serata di Bellinzona, con diversi record personali in un meeting organizzato dalla Sab arricchito dalla presenza di atleti della Penisola
SCI
14 ore
Di nuovo sulla neve tra sorrisi e speranze
Gli atleti rossocrociati di slalom e gigante si sono ritrovati sul ghiacciaio di Zermatt. Tanguy Nef: 'Finalmente un'estate intera di allenamento'
CALCIO
18 ore
Torna l'Europa, domani il sorteggio della Final 8
Inedito finale per Champions (dal 12 al 23 agosto a Lisbona) e Europa League (dal 10 al 21 agosto in Gemania). Basilea a un passo dai quarti
CICLISMO
19 ore
Dal 2021 Chris Froome vestirà la maglia della Israel Start-Up Nation
La Ineos non prolungherà il contratto, in scadenza a dicembre, con il quattro volte vincitore del Tour de France. Il quale ha subito trovato una nuova sistemazione
Altri sport
1 gior
La Federazione svizzera di ginnastica sospende Felix Stingelin
Dopo le accuse di maltrattamenti, mobbing e insulti la federazione ha deciso di sospendere il responsabile dello sport d’élite
Tennis
1 gior
Hüsler e In-Albon conquistano il torneo di Cadro
Si è chiuso dopo dieci giorni di partite lo Swiss Master organizzato dal tennista di casa Luca Margaroli. Tra le donne fuori in semifinale la ticinese Bandecchi
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile