laRegione
Cameroon
3
Serbia
3
fine
(1-2)
Corea del Sud
Ghana
14:00
 
26.08.22 - 17:01
Aggiornamento: 23:03

A Spa Leclerc e Verstappen partono dal fondo. E arriva Audi

Nella mitica corsa belga cambio di power unit per la Ferrari del monegasco e la Red Bull dell’olandese. Mentre tutti s’interrogano sul futuro di Sauber

a-spa-leclerc-e-verstappen-partono-dal-fondo-e-arriva-audi
Keystone
Tra spettacolo odierno e scenari futuri

Il Mondiale riparte dal mitico circuito di Spa, ma per la Rossa di Charles Leclerc si tratta di una ripartenza in salita, per via del nuovo motore ibrido montato sulla sua monoposto, che costringerà il monegasco a partire dal fondo nel Gran Premio del Belgio, al pari del suo rivale per la conquista del titolo, quel Max Verstappen che ha deciso di sostituire sia la power unit sia il cambio. Leclerc e Verstappen hanno sì dominato le prime due sessioni delle libere ma, grazie all’andicap sul circuito di Spa-Francorchamp saranno soprattutto le seconde linee di Ferrari e Red Bull a partire con i favori del pronostico, siccome né Carlos Sainz, né se Sergio Perez si presenteranno in pista con propulsori nuovi. Tuttavia un’opportunità di crescita l’avranno anche le Mercedes di Lewis Hamilton e George Russell, dopo le nuove regole sul ‘porpoising’, ovvero i saltellamenti delle monoposto provocati da oscillazioni aerodinamiche, per le quali sul tracciato belga è previsto un controllo sui valori di usura e rigidità del fondo, e chi non rientrerà nei parametri rischia la squalifica.

La scelta di Maranello a Spa riguardo alla monoposto di Leclerc, successivamente imitata dalla Red Bull nel caso di Verstappen, è probabilmente la migliore, siccome il Gran Premio successivo, in Olanda, a Zandvoort, non offre grandi opportunità di sorpasso, e al tempo stesso serviva una power unit fresca per affrontare due impegni probanti riguardo al motore come Spa, appunto, e Monza. Assieme a Leclerc e Verstappen partiranno da fondo schieramento anche Esteban Ocon e Lando Norris, arrivati al quarto motore (i due gireranno con tutti gli elementi della power unit nuovi), e lo stesso vale per Mick Schumacher e Valtteri Bottas (sesto motore).

I propulsori Audi in viaggio verso il canton Zurigo?

A proposito di Sauber: la giornata di Spa era cominciata con una notizia nell’aria da tempo, e cioè che la casa automobilistica tedesca Audi farà il suo debutto in F1 nel 2026 come produttore di motori ibridi, che verranno sviluppati a Neuburg, in Baviera, dopo aver stretto un accordo con un non meglio precisato team. E quel team, secondo i beninformati, potrebbe sul serio essere la Sauber: l’annuncio è atteso entro fine anno.

Quel che si sa adesso è che a fine 2023 scadrà la partnership tra la scuderia zurighese e Alfa Romeo, resta soltanto da capire cosa succederà nel 2024 e nel 2025, anche se è possibile che Sauber decida di continuare ad acquistare motori Ferrari in attesa che Audi faccia la sua comparsa. Non resta insomma che attendere le prossime mosse, e la prima potrebbe essere l’entrata di Audi nell’azionariato di Sauber, a che prezzo e per quale quota non è dato sapere.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
2 ore
Heiko Vogel direttore sportivo del Basilea
Ritorno sulle rive del Reno per il 47enne ex allenatore
Qatar 2022
14 ore
Un missile di Fullkrug tiene in corsa i tedeschi
Finisce in parità la sfida più attesa tra una Spagna che dovrà stare attenta al Giappone e una Germania che si gioca tutto con il Costarica
Sci
17 ore
Wendy, il gran giorno è arrivato. Ma lo deve condividere
Sulle nevi del Vermont la svittese centra infine un trionfo nello slalom che inseguiva da una vita. A far festa con lei, però, c’è anche Larson
Qatar 2022
17 ore
Senza Neymar l’esame di maturità di Yakin
Il tecnico rossocrociato, che 15 mesi fa allenava ancora in Challenge League, contro il Brasile non disporrà di Okafor
Qatar 2022
17 ore
Davies illude il Canada, Kramaric lo elimina
La Croazia rimonta grazie soprattutto a una doppietta della punta dell’Hoffenheim
IL DOPOPARTITA
18 ore
Un weekend in bianco: ‘Restiamo positivi, meritavamo di più’
L’Ambrì rende nuovamente la vita dura allo Zurigo, che però trova il modo di spuntarla. ‘La fortuna? Non è stata dalla nostra, ma bisogna anche cercarla’
QATAR 2022
19 ore
Belgio sconfitto, a Bruxelles scoppiano disordini
La polizia è intervenuta con cannoni ad acqua per disperdere i tifosi facinorosi. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di non recarsi in centro
QATAR 2022
20 ore
‘Battere il Brasile? Non mi stupirebbe’
Nestor Subiat fiducioso sulle qualità della Nazionale svizzera. ‘E per l’Argentina il Mondiale inizia adesso’. Il ricordo del 1994 e di Andres Escobar
Qatar 2022
20 ore
Marocco troppo forte per il Belgio
Dopo il pareggio coi croati vicecampioni del mondo, i magrebini colgono la posta piena coi Diavoli rossi
Qatar 2022
22 ore
Bandiera del Kosovo nello spogliatoio serbo: ‘Fifa ipocrita’
Criticata dal governo della Serbia la decisione di avviare un procedimento disciplinare contro la locale Federcalcio per il vessillo esposto ai Mondiali
© Regiopress, All rights reserved