laRegione
AUTOMOBILISMO
23.03.22 - 16:25
Aggiornamento: 18:13

L’ambiziosa Formula 1 guarda verso l’Africa

A breve termine è possibile un’ulteriore espansione del numero dei Gran Premi, secondo l’amministratore delegato Stefano Domenicali

l-ambiziosa-formula-1-guarda-verso-l-africa

La Formula 1 culla sogni di grandezza. Come parte di un’espansione del suo calendario, la classe regina dello sport automobilistico sta considerando un’espansione in Africa. «Oltre all’America e alla Cina, penso che ci sia il potenziale per essere rappresentati presto anche in Africa – ha affermato l’amministratore delegato della Formula 1, Stefano Domenicali, al canale televisivo britannico Sky Sports F1 –. L’interesse lì è grande. È certamente una zona geografica che manca nel panorama del nostro calendario». In particolare, sembra ipotizzabile un ritorno a Kyalami in Sudafrica, dove la F1 si è fermata l’ultima volta nel 1993.

Quest’anno, per la prima volta, la F1 ha in programma 23 gare. In futuro, si potrebbero prevedere fino a 24 Gran Premi entro il 2025, e questo numero potrebbe poi aumentare ulteriormente. «Direi che c’è un potenziale per arrivare a 30», ha detto Stefano Domenicali. Una visione realistica «alla luce dell’interesse che riscontriamo in tutto il mondo – ha sottolineato il 56enne italiano –. Sta a noi cercare di trovare il giusto equilibrio».

Si tratta di mantenere le sedi storiche della Formula 1, ma anche di offrire una prospettiva ai nuovi circuiti. Una strategia per il futuro dovrebbe essere presentata molto presto. Tuttavia, le squadre sono critiche nei confronti dei piani di espansione a causa dell’aumento dei costi. Las Vegas è vista come una potenziale nuova location, mentre i funzionari della F1 cercano di posizionarsi meglio nel mercato nordamericano. Quest’anno Miami ospiterà una gara per la prima volta. E il Gran Premio di Austin è ancora in calendario.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
QATAR 2022
16 ore
Murat Yakin ammette: ‘Sono responsabile di quanto successo ieri’
Conferenza stampa di bilancio per la Svizzera a poche ore dall’uscita di scena dal Mondiale
Hockey
20 ore
Fischer chiama Mirco Müller, Calvin Thürkauf (e Michael Fora)
A Friborgo, per gli Swiss Ice Hockey Days, il selezionatore dei rossocrociati schiererà due bianconeri
Ciclismo
21 ore
Charly Gaul, l’uomo delle imprese leggendarie
In occasione di ciò che sarebbe stato il suo 90° compleanno, ricordiamo la storia vincente ma triste del ciclista lussemburghese, scalatore leggendario
Qatar 2022
1 gior
Shaqiri: ‘Dobbiamo solo chiedere scusa alla gente’
Enorme la delusione rossocrociata al termine di una gara in cui nulla ha funzionato come ci si attendeva
gallery
Qatar 2022
1 gior
Che umiliazione
La Svizzera non è pervenuta e con il Portogallo viene rispedita a casa con un pesantissimo 6-1
QATAR 2022
1 gior
I rigori mandano il Marocco in Paradiso e la Spagna a casa
Gli africani per la prima volta ai quarti di finale dopo una partita difensiva. Gli iberici deludenti e senza idee sbagliano tre volte dal dischetto
Angolo Bocce
1 gior
Alessandro Eichenberger e Aramis Gianinazzi vincono in Austria
La giovane coppia dell’Ideal di Coldrerio si è imposta nel torneo internazionale di Hard, contro i chiassesi Peschiera e Dalle Fratte
Hockey
1 gior
Qualche settimana d’assenza per Kostner e Kneubuehler
Contro il Rapperswil i due hanno subito una contusione alla spalla sinistra, rispettivamente un infortunio muscolare al torace
COSE DELL'ALTRO MONDO
1 gior
Mr. Irrilevant, anche gli ultimi hanno il loro giorno di gloria
Scelto quale 262° giocatore al draft 2022, Brock Purdy è salito agli onori della cronaca con San Francisco. Ma nella Nfl la carriera è molto breve
TIRI LIBERI
1 gior
I progetti del basket svizzero sembrano usciti da un incubo
Dall’assurdità di una fase a orologio basata sulla classifica della scorsa stagione a una Coppa Svizzera che produce palestre vuote
© Regiopress, All rights reserved