laRegione
KOZLOV S. (USA)
1
STRICKER D. (SUI)
1
3 set
(6-4 : 4-6 : 3-4)
KOZLOV S. (USA)
1
STRICKER D. (SUI)
1
3 set
(6-4 : 4-6 : 3-4)
messico-e-nuvole-e-un-titolo-mondiale-in-palio
FORMULA 1
05.11.21 - 22:110

Messico e nuvole. E un titolo mondiale in palio

L’olandese Verstappen non vuole lasciarsi scappare l’occasione di un ulteriore allungo in classifica, su una pista che vede le Red Bull favorite

Il GP in altura è sempre interessante perché il cambio di rarefazione dell’aria cambia le prestazioni delle monoposto. I freni respirano meno e scaldano più a lungo, il regime motore cambia e fatica agli alti giri, la pressione respiratoria cambia indubitabilmente le capacità di resistenza dei piloti. Una bella gara insomma che vede le Red Bull ampiamente favorite da sempre perché il loro setting lavora proprio in ambito aerodinamico più che di propulsore, come invece è il caso di Mercedes-Benz.

Verstappen sa di avere in mano l’asso dell’allungo ulteriore su Hamilton perché l’olandese non è così sciocco da non rendersi conto che attendere l’ultima gara ad Abu Dhabi per decidere il proprio mondiale sarebbe oltremodo rischioso con una volpe come il caraibico.

Ieri era il compleanno di Binotto e la festa che si è tenuta in pista ha cercato di smorzare gli animi sempre preoccupati che ci sono a Maranello nei confronti della mancanza di risultati del team che certo è in crescita, ma pure in assenza di risultati all’altezza del blasone.

La Sauber prosegue la sua trattativa con Andretti, ma Finn, da persona seria quale è sempre stato, chiede garanzie occupazionali, di mantenimento della sede in Svizzera e un piano di finanziamento quinquennale dell’attività. Senza questa garanzia non si vende, questa in pratica la lungimirante opinione dello svedese. Si parla quindi di un aggiunta di circa 200 milioni di dollari da mettere sul tavolo, non esattamente bruscolini.

Giovinazzi è la vittima di questa logorante attesa: se entrano gli americani il pilota sarà di quella nazione, se non entrano non sarà Zhou che proprio a parte la valigia di dollari non convince. Vi è una terza scelta francese legata ad Alpine e amata da Vasseur, ma Alfa Romeo preme un poco per mantenere un pilota italiano in F1.

La gara sarà certamente divertente, specie per quel catino di pubblico prima del rettifilo box che rende la pista unica ed emozionante, oltre che carica di storia e ricordi.

Tre informazioni per concludere: la Porsche pensa seriamente al rientro nella massima formula, sta decidendo se comperare un team o proporsi individualmente. La Fia ha tranquillizzato sul retrotreno di Mercedes-Benz. La Red Bull può stare tranquilla insomma che il cablaggio del posteriore è certamente regolare. Infine, il sistema di budget cap sta portando verso la F1 un numero di interessati maggiori che non nel passato e di questo certamente i tifosi di tutto il mondo possono rallegrarsi. Porsche per prima.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
54 min
Lugano, Schlegel si deve fermare. Fino a marzo
Niente derby per il portiere bianconero: lesione agli adduttori della coscia. McSorley dovrà scegliere se puntare sul canadese Irving o su Fatton
Hockey
2 ore
Le ragazze svizzere ai Giochi senza la loro stella. Per ora
Valori limite per entrare in Cina: Alina Müller e Sinjia Leemann incrociano le dita e vanno in isolamento. Weibel: ‘Fiduciosi della strategia adottata’
Tennis
2 ore
Medvedev firma l’impresa a Melbourne: è semifinale
Sotto di due set contro Aguer-Aliassine, il russo ribalta la partita e stacca il biglietto per il penultimo atto degli Australian Open
Hockey
4 ore
Hedlund e il suo staff non si muovono da Rapperswil
Confermata in blocco la guida tecnica dei sangallesi. Che resterà (almeno) fino al termine della stagione 2023/24
Sci
6 ore
Michelle Gisin dice no a Garmisch-Partenkirchen
Terza defezione di lusso, nel clan rossocrociato, per le ultime gare di Coppa del mondo prima della partenza per Pechino
Calcio
7 ore
L’Fc Lugano ha di nuovo un presidente, sarà Philippe Regazzoni
Classe ‘69, Regazzoni è attinente di Balerna ma residente a Küssnacht e da 25 anni è attivo nell’ambito assicurativo.
Calcio
12 ore
Da Lima a Yaoundé, quante tragedie legate al calcio
Disordini tra tifosi, strutture fatiscenti, sicurezza e forze dell’ordine inadeguate, fatalità: il dramma in Camerun è solo l’ultimo di una lunga lista
Hockey
19 ore
Ambrì sconfitto a Zurigo con onore e ripreso dal Berna
I Lions fanno la differenza nell’ultimo periodo dopo l’1-1 al termine dei primi due tempi. In classifica i leventinesi cedono agli Orsi il decimo posto.
Hockey
19 ore
A Zugo un martedì pazzo, che al Lugano frutta un punto
Serata incredibile alla BossardArena, in cui succede di tutto, decisa da Hansson al supplementare. Con i bianconeri che, però, perdono Schlegel
Sci
20 ore
A Schladming 7 elvetici a punti, ma lontani da Linus Strasser
Il tedesco si impone nello slalom sulla Planai precedendo il norvegese McGrath e l’austriaco Feller. Tanguy Nef (decimo) miglior rossocrociato.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile