laRegione
silverstone-mezzo-secolo-di-storia-del-circus
Hamilton atteso protagonista anche a Silverstone (Keystone)
Formula 1
01.08.20 - 11:300

Silverstone, mezzo secolo di storia del Circus

La F1 sbarca in Inghilterra, con il caso Perez che tiene banco e una Ferrari in piena crisi di risultati

Il momento è giunto. Qui, nel 1951 e nel 1954, la Ferrari vinse la gara con Gonzalez. Una magia, quella di settant'anni addietro, che si scontra con la durezza del momento in casa della Rossa. Intanto tiene banco il caso di Sergio Perez, che in un primo tempo, dopo un test 'inconcludente, era stato messo cautelativamente in quarantena, in attesa del responso del secondo tampone. Arrivato in serata, confermando la positività al coronavirus del pilota messicano della Racing Point, che dunque domenica non sarà al via della corsa. Il suo posto sarà preso da una delle riserve: o il belga Stoffel Vandoorne o il messicano Esteban Gutierrez. Ma si fa pure il nome del tedesco Nico Hülkenberg.

In riunioni molto riservate, tutti i team stanno evidenziando importanti problemi economici che nella pratica sono per gran parte riconducibili a riduzione dei compensi televisivi. In più, tutti gli sponsor chiedono una revisione al ribasso degli importi pattuiti e anche di rimettere in discussione gli impegni futuri. Ciò che più spaventa tutti è però in particolare il tema degli spettatori, che rappresentano un introito evidente per gli organizzatori, derivano vantaggio agli sponsor e alla formula tutta. Un ginepraio davvero complesso e irto nel contempo, che potrebbe mettere a repentaglio alcuni team in ottica 2021 e dunque bloccare il campionato perché o ci sono 14 monoposto al via, oppure il Mondiale non si può disputare.

La gara di Silverstone sarà iconica, bellissima l’iniziativa di aver scelto alcune immagini storiche delle monoposto che fanno bella figura di sé sul sito internet. Sarà un festeggiamento in sordina, ma sappiamo come si cercherà comunque di dare lustro e risalto al tutto, specie grazie ai canali televisivi.

Hamilton nelle conferenze stampa ha più volte ribadito di voler vincere domenica - non dovrebbe essere difficile a dire il vero - e anche di voler continuare almeno 2 o 3 stagioni ancora. Questa frase alquanto sibillina mal si sposa con il ritiro - certo solo la data non è conosciuta - di Mercedes-Benz. Forse un modo di far abboccare qualche interessato al suo profilo, peraltro oneroso e certamente volutamente orientato a voler vincere il mondiale.

E veniamo ora alla Rossa. La crisi è sancita e i media di tutto il pianeta spingono per decisioni forti, non nascondendo accuse a Elkann e Camilleri di scarsa competenza e abilità per risolvere una crisi che è totale. È stato finalmente chiaro che qualcuno abbia fatto la spia da dentro la Ferrari nel rilevare le questioni del propulsore che ora manca di 70 cavalli (ditelo alla Sauber) su una monoposto che sembra ora ancora più palese che abbia un’aerodinamica studiata per la vecchia prestazione e non la nuova. Il gap è così strutturale da avere indotto Leclerc ad ammettere che si deve parlare del 2022, vedendo di racimolare qualcosa di decente nel 2021 e nulla più. Imbarazzante per essere cortesi.

Binotto non è stato completamente messo in discussione anche perché c’è una certa carenza di candidature per andare in Ferrari, e la ragione è semplice: il grande tecnico ha bisogno di riferimenti, che ora non ci sono. L’ombra Marchionne è sempre dietro l’angolo, ovunque, ancor più in Fca: in settimana le parole di Montezemolo avevano fatto sperare qualche tifoso e media, ma nella realtà la rottura con la famiglia Elkann è sancita e non più riparabile, oltre a esserci un vincolo versus la Borsa che in questa sede sarebbe complesso spiegare per intero.

Sarà una gara da vedere certo, con un esito quasi scontato: un problema per i bookmakers inglesi che hanno quote noiose nei risultati principali. Una pista veloce, splendida, intrisa di storia: questa resta ancora la vera magia della Formula Uno.
 

SPORT: Risultati e classifiche

SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
6 ore
Ronaldo non basta alla Juve, ai quarti ci va il Lione
Negli ottavi di Champions i bianconeri superano 2-1 i francesi grazie al portoghese ma l'1-0 dell'andata premia gli uomini di Garcia. Il City elimina il Real.
Calcio
9 ore
Il Vaduz supera il Thun e vede la Super League
Rapp, Tosetti e compagni sconfitti 2-0 dalla squadra del Principato (seconda in Challenge) al Rheinpark nell'andata dello spareggio. Lunedì la sfida decisiva.
Ciclsimo
10 ore
Jakobsen esce dal coma ed è in buone condizioni
L'olandese caduto rovinosamente nella prima tappa del Giro di Polonia è stato risvegliato. Groenewegen squalificato, aperta un'inchiesta.
Calcio
11 ore
'Prestiti simili metterebbero a rischio lo sport svizzero'
Il direttore generale dell'Fc Lugano Michele Campana spiega la decisione della Sfl di non firmare l'accordo di prestito con l'Ufficio federale dello sport
Calcio regionale
13 ore
Seconda Lega, statistiche e curiosità della passata stagione
In attesa della ripresa dei campionati, ecco alcuni dati per cominciare a riaccendere i motori del calcio regionale
Calcio
1 gior
Francoforte nuovamente battuto: il Basilea vola ai quarti
Europa League, già forti del 3-0 dell'andata, i renani non fanno sconti ai tedeschi, stavolta superati con il minimo degli scarti
atletica
1 gior
Ricky Petrucciani è una scheggia sui 200 metri
Il ticinese dell'Lc Zürich fa segnare il nuovo record cantonale sulla distanza e si avvicina alla soglia dei 21"
Gallery
Hockey
1 gior
Sul ghiaccio di Biasca, l'Ambrì Piotta fa sul serio
Coach Luca Cereda: 'Il campionato? Non vedo perché non debba cominciare il 18 settembre'
Formula 1
1 gior
Mercedes e Bottas insieme fino al termine della stagione 2021
La scuderia dominatrice di F1 ha prolungato il contratto con il suo pilota numero 2, compagno di squadra di Lewis Hamilton
Calcio
1 gior
La Women's Super League in diretta tv
Alcune partite del massimo campionato di calcio femminile saranno trasmesse sulle emittenti della Ssr tra cui Rsi LA2.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile