laRegione
CALCIO
07.10.22 - 21:41

Incubo granata in salsa neocastellana

Terza sconfitta consecutiva in Challenge League per il Bellinzona, messo sotto alla Maladière fin dai minuti iniziali

di Matteo Giottonini
incubo-granata-in-salsa-neocastellana

Terza sconfitta consecutiva in campionato per l’undici di mister Raineri: mai realmente in partita, i granata continuano a faticare a trovare la via del gol. Euforia in casa Xamax per i primi tre punti, con i neocastellani che regolano la pendenza già nel primo tempo. L’incubo inizia subito, con lo sfortunatissimo Padula che regala ai neocastellani un gol quasi carnascialesco: il suo rilancio viene intercettato dall’astuto Ouattara, la palla si impenna e assume una traiettoria balorda che supera Klein. Per questo fragile Bellinzona è un colpo durissimo. I granata si fanno vedere quasi unicamente su palle ferme, mentre latitano nella costruzione del gioco: lenti, imprecisi e senza idee, subiscono la verve dei neocastellani, impazienti di trovare la prima gioia di questo campionato. Memori di quanto successo a fine agosto al Comunale (dove erano andati in vantaggio per primi, salvo poi tornare a casa con un 3-1 sul groppone), i romandi stavolta non ci stanno e cercano con insistenza quello che sarebbe il meritato raddoppio, in particolare con Del Toro: dagli e ridagli, sarà proprio lui a trovare il secondo gol. Palla persa dai granata in ripartenza, tiro da fuori di Hammerich e sulla respinta di Klein l’attaccante italiano si fa trovare al posto giusto al momento giusto.

Gli uomini di Saibene non si accontentano, non dimostrando alcuna compassione per una squadra purtroppo male in arnese come questo Bellinzona. Ancor prima della pausa è Ouattara a trovare nuovamente gloria: lasciato libero di entrare palla al piede fino in area – mancava solo il tappeto rosso – viene affrontato in netto ritardo da Monti al momento di concludere. Ne esce un tiretto sghembo, sufficiente però a sorprendere Klein nell’angolino basso. Ci si continua ad aspettare una reazione d’orgoglio in casa granata, che però non arriva: al suo posto un possesso palla insufficiente, errori individuali e una pletora di sterili traversoni.

Gli avversari proseguono invece come un treno in corsa in direzione del quarto gol, che arriva puntuale con Pasche. Per il Bellinzona la luce si spegne del tutto, e probabilmente molti pagherebbero per far terminare la partita con mezz’ora d’anticipo. Come se non bastasse, Klein si infortuna ed è sostituito da Muci: nota di merito però per lui, che riesce a evitare la quinta rete avversaria superandosi in più di un’occasione. Mentre parte la festa per gli increduli tifosi neocastellani (fatta salva la Coppa, era dalla notte dei tempi che lo Xamax non riusciva a segnare più di due gol in una partita), il Bellinzona ha di che meditare: sabato al Comunale, contro il Wil, si spera in un pronto riscatto.

Neuchâtel Xamax - Bellinzona (3-0) 4-0

Reti: 4’ B. Ouattara 1-0, 28’ Del Toro 2-0, 40’ B. Ouattara 3-0, 65’ Pasche

Neuchâtel Xamax: Guivarch, Hammerich, Havenaar, Mujcic, Balaruban, Del Toro (81’ Dakouri), Veloso (C), Pasche, Saiz (88’ Aliu), B. Ouattara (53’ Nuzzolo), Bakayoko (88’ Koide)

Bellinzona: Klein (71’ Muci), Manis, G. Padula, Monti, Mihajlovic (C), Doldur (66’ Samba), Centinaro (66’ Tosetti), Romero, Souza, Chacón, Pollero

Arbitro: Huwiler

Note: 3’039 spettatori. Ammoniti: 48’ Monti, 61’ Centinaro, 69’ Chacón. Neuchâtel Xamax privo di Cavanda, Epitaux, Maurer, A. Ouattara, Ouhafsa (infortunati), Berisha, Fatkic (squalificati); Bellinzona privo di Berardi, Cortelezzi, Kiassumbua, A. Padula (infortunati), Izmirlioglu (squalificato)

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
QATAR 2022
13 ore
Murat Yakin ammette: ‘Sono responsabile di quanto successo ieri’
Conferenza stampa di bilancio per la Svizzera a poche ore dall’uscita di scena dal Mondiale
Hockey
17 ore
Fischer chiama Mirco Müller, Calvin Thürkauf (e Michael Fora)
A Friborgo, per gli Swiss Ice Hockey Days, il selezionatore dei rossocrociati schiererà due bianconeri
Ciclismo
18 ore
Charly Gaul, l’uomo delle imprese leggendarie
In occasione di ciò che sarebbe stato il suo 90° compleanno, ricordiamo la storia vincente ma triste del ciclista lussemburghese, scalatore leggendario
Qatar 2022
1 gior
Shaqiri: ‘Dobbiamo solo chiedere scusa alla gente’
Enorme la delusione rossocrociata al termine di una gara in cui nulla ha funzionato come ci si attendeva
gallery
Qatar 2022
1 gior
Che umiliazione
La Svizzera non è pervenuta e con il Portogallo viene rispedita a casa con un pesantissimo 6-1
QATAR 2022
1 gior
I rigori mandano il Marocco in Paradiso e la Spagna a casa
Gli africani per la prima volta ai quarti di finale dopo una partita difensiva. Gli iberici deludenti e senza idee sbagliano tre volte dal dischetto
Angolo Bocce
1 gior
Alessandro Eichenberger e Aramis Gianinazzi vincono in Austria
La giovane coppia dell’Ideal di Coldrerio si è imposta nel torneo internazionale di Hard, contro i chiassesi Peschiera e Dalle Fratte
Hockey
1 gior
Qualche settimana d’assenza per Kostner e Kneubuehler
Contro il Rapperswil i due hanno subito una contusione alla spalla sinistra, rispettivamente un infortunio muscolare al torace
COSE DELL'ALTRO MONDO
1 gior
Mr. Irrilevant, anche gli ultimi hanno il loro giorno di gloria
Scelto quale 262° giocatore al draft 2022, Brock Purdy è salito agli onori della cronaca con San Francisco. Ma nella Nfl la carriera è molto breve
TIRI LIBERI
1 gior
I progetti del basket svizzero sembrano usciti da un incubo
Dall’assurdità di una fase a orologio basata sulla classifica della scorsa stagione a una Coppa Svizzera che produce palestre vuote
© Regiopress, All rights reserved