laRegione
CALCIO
18.09.22 - 17:11
Aggiornamento: 17:41

Il Lugano passa senza problemi con il Breitenrain

I bianconeri firmano quattro reti nella ripresa, dopo un primo tempo poco incisivo e nel quale hanno dovuto adattarsi al vecchio terreno in sintetico

il-lugano-passa-senza-problemi-con-il-breitenrain

Mattia Croci-Torti aveva avvisato che la trasferta a Berna contro il Breitenrain non sarebbe stata una passeggiata. E i bianconeri, catechizzati a dovere dal loro tecnico, non hanno preso sottogamba la sfida contro la compagine di Promotion League. Alla fine, agli ottavi di Coppa Svizzera ci vanno i ticinesi, al termine di una partita dominata da capo a piedi, a dimostrazione di come l’atteggiamento sia stato quello giusto. Lo 0-4 finale rispecchia solo in parte la differenza vista in campo: alle reti di Babic, Aliseda (doppietta) e Amoura (splendida) nella ripresa, vanno infatti aggiunti un palo dell’attaccante argentino, due salvataggi sulla linea e un paio di grosse occasioni, in particolare sui piedi di Haile-Selassie. Una supremazia, quella bianconera, espressa soprattutto nel corso della ripresa. Durante il primo tempo, infatti, gli ospiti si sono limitati a controllare il gioco, senza però riuscire a incidere più di tanto (soltanto un salvataggio sulla linea di Lüthi su conclusione di Babic). I bianconeri hanno impiegato almeno mezz’ora per adattarsi alla superficie di gioco in sintetico di prima generazione dello stadio di Spitalacker, un impianto che propone un terreno da gioco più corto e più stretto rispetto alla norma. Una volta trovate le misure, gli uomini di Croci-Torti hanno alzato il ritmo e messo sempre più in difficoltà l’avversario.

Anche in retrovia, il Lugano non ha sbandato, controllando bene un Breitenrain che non ha mai provato a impensierire Osigwe. Il cui unico intervento nel primo tempo lo ha effettuato per deviare in corner un traversone sporcato da Ziegler.

Nella ripresa, la partita è stata messa subito in discesa dal gol di Babic, abile a sfruttare un corner di Steffen. Una rete che, di fatto, ha messo in cassaforte la qualificazione, visto che la reazione dei padroni di casa praticamente non c’è stata. Il timido tentativo di mettere sotto pressione la retroguardia luganese ha avuto un solo risultato: aprire gli spazi alle ripartenze di Steffen e compagni, i quali non si sono fatti pregare per infierire. La doppietta di Aliseda e la splendida conclusione di Amoura hanno suggellato uno 0-4 finale che permette al Lugano di proseguire senza problemi la difesa di quella Coppa Svizzera conquistata il 15 maggio al Wankdorf, a poche centinaia di metri in linea d’area dallo Spitalacker.

Breitenrain - Lugano ¬(0-0)¬ 0-4

Reti: ¬47’ Babic 0-1. 70’ Aliseda 0-2. 86’ Amoura 0-3. 89’ Aliseda 0-4

Breitenrain:¬ Hornung; Lüthi, Wenger, Hischier, Hurter; Pereira (74’ Rüegsegger), Briner; Frey (83’ Freiburghaus), Konopek, Ciftci (59’ Gomes); Chatton (59’ Ajeti)

Lugano: ¬Osigwe; Valenzuela, Mai, Daprelà (81’ Hajrizi), Ziegler; Doumbia, Bislimi (72’ Macek), Sabbatini; Steffen (72’ Haile-Selassie), Babic (61’ Aliseda), Mahou (61’ Amoura)

Arbitro: ¬Kanagassingam

Note:¬ 2’300 spettatori. Lugano senza gli infortunati Bottani, Celar e Arigoni. Ammonito: 89’ Rüegsegger.

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
10 ore
Un missile di Fullkrug tiene in corsa i tedeschi
Finisce in parità la sfida più attesa tra una Spagna che dovrà stare attenta al Giappone e una Germania che si gioca tutto con il Costarica
Sci
12 ore
Wendy, il gran giorno è arrivato. Ma lo deve condividere
Sulle nevi del Vermont la svittese centra infine un trionfo nello slalom che inseguiva da una vita. A far festa con lei, però, c’è anche Larson
Qatar 2022
12 ore
Senza Neymar l’esame di maturità di Yakin
Il tecnico rossocrociato, che 15 mesi fa allenava ancora in Challenge League, contro il Brasile non disporrà di Okafor
Qatar 2022
13 ore
Davies illude il Canada, Kramaric lo elimina
La Croazia rimonta grazie soprattutto a una doppietta della punta dell’Hoffenheim
IL DOPOPARTITA
14 ore
Un weekend in bianco: ‘Restiamo positivi, meritavamo di più’
L’Ambrì rende nuovamente la vita dura allo Zurigo, che però trova il modo di spuntarla. ‘La fortuna? Non è stata dalla nostra, ma bisogna anche cercarla’
QATAR 2022
15 ore
Belgio sconfitto, a Bruxelles scoppiano disordini
La polizia è intervenuta con cannoni ad acqua per disperdere i tifosi facinorosi. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di non recarsi in centro
QATAR 2022
15 ore
‘Battere il Brasile? Non mi stupirebbe’
Nestor Subiat fiducioso sulle qualità della Nazionale svizzera. ‘E per l’Argentina il Mondiale inizia adesso’. Il ricordo del 1994 e di Andres Escobar
Qatar 2022
16 ore
Marocco troppo forte per il Belgio
Dopo il pareggio coi croati vicecampioni del mondo, i magrebini colgono la posta piena coi Diavoli rossi
Qatar 2022
17 ore
Bandiera del Kosovo nello spogliatoio serbo: ‘Fifa ipocrita’
Criticata dal governo della Serbia la decisione di avviare un procedimento disciplinare contro la locale Federcalcio per il vessillo esposto ai Mondiali
Tennis
19 ore
Coppa Davis, nelle qualificazioni Svizzera-Germania
Trasferta impegnativa per i rossocrociati, che sfideranno Zverev e compagni all’inizio di febbraio
© Regiopress, All rights reserved