laRegione
DJOKOVIC N. (SRB)
AUGER-ALIASSIME F. (CAN)
14:30
 
GOLUBIC V. (SUI)
2
FRIEDSAM A-L. (GER)
1
fine
(4-6 : 6-2 : 6-1)
PROMOTION LEAGUE
15.08.22 - 10:53
Aggiornamento: 17:33

Pareggio senza reti fra Chiasso e Bienne

Tirapelle: ‘Molto migliorata la fase difensiva’

di Emiliano Rossi
pareggio-senza-reti-fra-chiasso-e-bienne

Torna al Riva IV Gigi Tirapelle, anni dopo. L’emozione è tanta, ciò che è cambiato anche. Ai tempi addirittura lo stadio si chiamava Comunale, i rossoblù erano in pianta stabile in Challenge League con velleità di alta classifica, la dirigenza era completamente differente, più locale. "Per me è un piacere ritornare. Rispetto ad allora, vedo tutto diverso, ci sono più esasperazione e voglia di vincere: sono le intenzioni della società, noi dovremo essere bravi a tradurre le parole in fatti". Diversi sono naturalmente anche i calciatori, per una rosa che ancora non è del tutto completa. Il Chiasso sceso in campo contro il Bienne, con cui ha portato a casa uno 0-0 che sta un po’ stretto, è ancora un cantiere aperto. "Il compito di portare eventualmente qualcuno spetta ai dirigenti, noi pensiamo a lavorare con chi abbiamo. In circa un mese non era facile preparare la squadra: devo fare i complimenti per il lavoro svolto anche prima del mio arrivo a tutti i collaboratori. Il mio ruolo nel gruppo è molto chiaro, io sono l’allenatore, poi c’è uno staff con molta voce in capitolo, siamo in chiaro su cosa fare. A me va bene, mi interessava tornare in campo dopo due anni e mezzo senza squadra e ringrazio Bignotti e Corda per l’opportunità". I rossoblu sono in via di strutturazione come staff, dietro la scrivania, e anche, come detto, sul campo: in settimana sono arrivati la punta Bezziccheri e il muscoloso difensore Onkony, oltre all’oggetto misterioso Taktouk, figlio di Fabregas, e il tecnico li ha mandati subito in campo. La punta ex Lazio ha addirittura preso inizialmente il posto di Maurin, mattatore dello scorso anno (sempre pericoloso quando è entrato),
La prima squadra ad avere un’occasione nitida è stato il Bienne, seguito in questa trasferta ferragostana da una quindicina di tifosi, con una traversa colpita al 10’. Nonostante questo squillo, la sfida è stata sin da subito equilibrata, senza enormi spunti. Negli ultimi 20’ del primo tempo gli ospiti hanno tenuto in mano la sfida (con una buona occasione chiassese di Gentile), la ripresa invece è stata di marca ticinese. L’impressione è sempre quella che il gol fosse dietro l’angolo, che sarebbe bastato spingere un po’, ma invece non è arrivato, con gli ospiti che di fatto non hanno più tirato in porta. Lo 0-0 tutto sommato è giusto e Tirapelle è soddisfatto. "Abbiamo mostrato un miglioramento in fase difensiva, su cui avevamo lavorato dopo i due errori abbastanza evidenti della scorsa partita, e si è notato. Speriamo di poter essere più aggressivi e più cinici: con maggior tranquillità e cattiveria sotto porta i nostri due punti potevano essere sei".

Chiasso-Bienne 0-0

Chiasso: Mitrovic; Anelli, Onkony, Peres; Stefanovic, Bezziccheri (62’ Maurin), Gentile (C),
Martorana; Mattei, Ambassa; Nivokazi.
Bienne: Grivot; Stadelmann, Affolter (C) (46’ Fleury), Mäder, Djacko; Aboud, Mveng; Spataro
(60’ Trabelsi), Mourelle (60’ Bega), Morelli (87’ Hamidi); Kasai (60’ Nsiala).

Note: 200 spettatori, ammoniti: 44’ Gentile, 44’ Aboud, 45’ Mourelle, 64’ Nivokazi, 75’ Anelli, 90’ Fleury

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CICLISMO
1 ora
Evenepoel iridato di prepotenza
Arriva anche il titolo mondiale nella stagione strepitosa del giovane belga
tennis
2 ore
Stan Wawrinka fuori in semifinale a Metz
Il vodese costretto al forfait dopo 17 minuti del penultimo atto contro Bublik, per un problema alla coscia
NATIONS LEAGUE
15 ore
Svizzera corsara, successo storico in Spagna
Dominando nel primo tempo e soffrendo nella ripresa, i rossocrociati trovano tre punti importantissimi: a segno Akanji ed Embolo
Hockey
15 ore
Il Lugano accelera ma non decolla
Buona prestazione dei bianconeri che però soccombono anche al Losanna
Hockey
16 ore
Ambrì, la prima sconfitta sotto gli occhi di McCourt
In vantaggio di un gol fino al 49’, i biancoblù di Cereda beffati da un Ginevra Servette che aggancia il capolista Bienne grazie a due gol in un minuto
CALCIO
20 ore
Rossocrociati in Spagna pensando già al Qatar
La nazionale Svizzera affronta stasera le Furie rosse per la Nations League
CICLISMO
1 gior
Le speranze mondiali dell’emergente Mauro Schmid
Domani a Wollongong, in Australia, in palio il titolo iridato della corsa in linea
TENNIS
1 gior
La notte dei sorrisi (e delle lacrime) che non scorderemo mai
A Londra, nel torneo da lui stesso ideato, King Roger ha chiuso una carriera irripetibile. Federer nell’Olimpo come Muhammad Ali e Michael Jordan.
HOCKEY
1 gior
Un ottimo tempo non basta, Lugano kappaò a Ginevra
Alle Vernets seconda sconfitta in tre partite per i bianconeri, nella sera del debutto di Connolly. ‘Dobbiamo capire il power-play cos’ha che non va’.
HOCKEY
1 gior
Ambrì, la fuga, il rilassamento e il sollievo
Dopo un avvio strepitoso i biancoblù lasciano rientrare in partita l’Ajoie, ma all’overtime riesce a trovare la quarta vittoria di fila, grazie a Virtanen
© Regiopress, All rights reserved