laRegione
11.08.22 - 18:25

‘Al City giocavo sempre meno, sprecando gli anni migliori’

Raheem Sterling spiega in questo modo la sua partenza verso il Chelsea

al-city-giocavo-sempre-meno-sprecando-gli-anni-migliori

L’attaccante inglese Raheem Sterling, giunto durante l’estate a Stamford Bridge, ha illustrato le ragioni del suo addio ai Citizens. In pratica, non voleva gettar via i suoi migliori anni a causa di un impiego limitato nella squadra diretta da Pep Guardiola. "Per diverse ragioni, il mio tempo di gioco diminuiva sempre più", ha detto il giocatore in occasione della presentazione ufficiale del Chelsea. "Non potevo permettermi di perdere altro tempo. Avevo bisogno di mantenere il mio livello e di affrontare una nuova sfida".

Il 28enne nazionale inglese, nel corso delle ultime due stagioni, ha in effetti visto ridursi notevolmente il suo minutaggio in campo, specie per l’esplosione di Phil Foden e per l’investimento da 100 milioni di sterline che il club ha effettuato su Jack Grealish. "Sono stato sempre titolare da quando avevo 17 anni, quindi non potevo accettare di non giocare più con costanza proprio nel momento culminante della mia carriera", ha aggiunto l’ex giocatore del Liverpool (2012 - 2015).

In sette stagioni con la maglia del Manchester City, Sterling ha vinto 4 campionati e altri 6 trofei maggiori, segnando 131 gol in 337 apparizioni. Proprio la sua capacità in fase realizzativa ha indotto Thomas Tuchel, coach del Chelsea, a puntare sull’inglese, specie dopo le partenze di Romelu Lukaku verso l’Inter e di Timo Werner al Lipsia. Sterling esordirà con la casacca dei Blues domenica in casa contro il Tottenham in un derby londinese molto atteso, anche perché le due squadre, al debutto in Premier lo scorso weekend, hanno entrambe vinto.


Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MOTOCICLISMO
52 min
Aegerter passerà alla Superbike
L’elvetico premiato dalla Yamaha per le sue prestazioni in Supersport
Hockey
4 ore
Torneo a Friborgo per la Nazionale in dicembre
Fissato anche un match di gala sul ghiaccio di Zurigo per il 9 febbraio 2023, contro la Finlandia
Calcio
5 ore
Coppa Svizzera, due ottavi di finale nel 2023
Il match di Super League fra Lucerna e Basilea, rimandato al 9 novembre, impedisce di completare il turno di Coppa entro fine anno
CANOA
11 ore
Pagaiando in kayak lungo i 1’230 km del Reno
L’emozionante avventura della scorsa estate di due amici ticinesi appassionati di canoa
Calcio
17 ore
Francia, un’inchiesta giornalistica accusa il presidente del Psg
A due mesi dai Mondiali, Libération pubblica la storia di un imprenditore franco-algerino fermato in Qatar ’perché sapeva troppo su Al-Khelaifi’
Formula 1
21 ore
Il digiuno non spaventa Lewis. ‘Se non vinco non casca il mondo’
Domenica si torna in pista a Singapore e il sei volte campione del mondo spera di non restare per la prima volta a secco. ‘Ho sei occasioni per provarci’
CALCIO
1 gior
A due mesi dai Mondiali c’è chi sogna e chi ha gli incubi
Brasile e Argentina sembrano le selezioni più pronte. In Europa bene Spagna e Olanda, mentre per Francia e Inghilterra sono più i dubbi delle certezze
BMX FREESTYLE
1 gior
Il Park di Cadenazzo ospita i Campionati svizzeri
Sabato 1° ottobre (o domenica in caso di brutto tempo) al via una cinquantina di atleti, tra i quali la medaglia olimpica Nikita Ducarroz
Calcio
1 gior
Svizzera - Cechia: le pagelle
Sommer migliore in campo. Bene anche Widmer e Sow. Troppe imprecisioni e prestazione non perfetta per Elvedi
HOCKEY
1 gior
Il primo derby fa bello il Lugano. Bürgler: ‘Troppo impazienti’
I biancoblù iniziano bene, i bianconeri proseguono meglio. McSorley: ‘Col nostro gioco li abbiamo messi in difficoltà. Meritiamo di stare più in alto’
© Regiopress, All rights reserved