laRegione
calcio
27.07.22 - 21:54
Aggiornamento: 23:38

Il pareggio non basta: lo Zurigo è già fuori dalla Champions

Due volte in vantaggio, i campioni svizzeri si fanno riprendere due volte dal Qarabg, che avanza al terzo turno preliminare

il-pareggio-non-basta-lo-zurigo-e-gia-fuori-dalla-champions
Keystone
Il gol decisivo

C’ha provato lo Zurigo a ribaltare la sconfitta 3-2 subita settimana scorsa a Baku, ma non c’è riuscito. Il 2-2 scaturito dopo i supplementari al Letzigrund promuove infatti il Qarabag al terzo turno preliminare di Champions League, mentre gli uomini di Franco Foda devono ripiegare sul terzo turno di Europa League, nel quale affronteranno i nordirlandesi del Linfield, eliminati pure loro dalla Champions dai norvegesi del Bodø/Glimt con un nettissimo 8-0, dopo aver vinto 1-0 il match d’andata.

Eppure l’incontro era iniziato bene per i tigurini, in vantaggio dopo soli quattro minuti, grazie a un’autorete del difensore Maxim Medvedev. Marchesano e compagni sono riusciti ad amministrare il vantaggio soltanto fino al 55’, quando il brasiliano Kady ha infilato il gol del pareggio. A quel punto, con generosità lo Zurigo si è ributtato in avanti e al sesto minuto di recupero ha trovato, grazie a una capocciata del subentrato Ivan Santini, quel gol che ha rimandato la decisione al supplementare.

Appendice iniziata meglio dai padroni di casa, che sono stati tuttavia superati al 98’ dalla precisa conclusione di Owusu, poi rivelatasi decisiva, poiché lo Zurigo non è più riuscito a superare il portiere avversario, rischiando anzi di subire la terza rete.

Nemmeno il quarto tentativo ha dunque permesso allo Zurigo di festeggiare il primo successo stagionale.

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
8 ore
‘Tifosi granata, stateci sempre vicini’
A due giorni dalla ripresa del campionato cadetto, il nuovo coach dell’Acb Stefano Maccoppi fa il punto della situazione e presenta tre nuovi arrivi
MOUNTAIN BIKE
22 ore
Nel 2023 per Filippo Colombo soffia un vento di novità
Il biker ticinese ha cambiato squadra (è passato alla Scott) e con la Q36.5 vuole intensificare l’attività su strada. ‘Ma punto a Cdm e Mondiali di mtb’
hockey
1 gior
Anche un po’ di Ticino alla finale di Champions League
Il linesman Eric Cattaneo selezionato per arbitrare Luleå-Tappara Tampere il prossimo 18 febbraio. Con lui Stolc e due tedeschi
Basket
1 gior
Ufficiale, Sefolosha a Vevey
Il primo svizzero ad aver giocato nella Nba torna a 38 anni nel club con cui aveva esordito
tennis
1 gior
Australian Open, continua la marcia di Aryna Sabalenka
La bielorussa accede alla finale di Melbourne dopo aver eliminato in due set 7-6 6-2 la polacca Magda Linette. Ora affronterà la kazaka Rybakina
Tennis
1 gior
Elena Rybakina prima finalista degli Australian Open
La kazaka ha eliminato in due set (7-6, 6-3) la bielorussa Viktoria Azarenka
Calcio
1 gior
Abramovich, Todd Boehly e il calciomercato del Chelsea
Il nuovo padrone dei Blues, dopo aver fatto piazza pulita dello staff, ha adottato un’innovativa e azzardata politica di ingaggio dei giocatori
COSE DELL'ALTRO MONDO
1 gior
Il sogno prosegue, Mr. Irrelevant non si vuole più svegliare
Brock Purdy ha vinto l’undicesima partita consecutiva, portando San Francisco alla finale della Nfc. A Kansas City brividi per l’infortunio a Pat Mahomes
Sci
1 gior
A Schladming arriva il gran giorno di Loïc Meillard
Il 26enne di Hérémence conquista infine il primo trionfo in gigante, lasciandosi alle spalle il grigionese Gino Caviezel in un mercoledì da incorniciare
SPORT
1 gior
Discriminazione nello sport, Berna scende in campo
Etica e competizione, il Consiglio federale vara un pacchetto di misure volte a rafforzare, in particolare, la protezione dei giovani atleti
© Regiopress, All rights reserved