laRegione
a-due-settimane-dal-via-siamo-sulla-strada-giusta
CALCIO
30.06.22 - 19:45
Aggiornamento: 20:47
di Daniele Neri

‘A due settimane dal via, siamo sulla strada giusta’

Mattia Croci-Torti soddisfatto del campo d’allenamento di Malles Venosta, nonostante la sconfitta in amichevole con l’Ingolstadt

Sconfitta per il Lugano nella seconda amichevole disputata nel corso del campo d’allenamento a Malles, in val Venosta. La compagine bianconera è stata superata per 1-0 dall’Ingolstadt, terza categoria tedesca. Decisivo il gol firmato da Sulejmani al 56’. Nel complesso, i ragazzi di Mattia Croci-Torti hanno palesato un certo affaticamento, dovuto senza dubbio ai carichi di lavoro accumulati nel corso della settimana. A conti fatti, l’Ingolstadt ha meritato il successo per essere andato più volte alla conclusione, mentre i bianconeri hanno risposto soltanto con una punizione di Amoura nel corso della ripresa. Il Lugano ha provato a proporre sul campo gli schemi assimilati in allenamento, ma la manovra è sempre risultata piuttosto farraginosa.

Al di là del risultato, che conta quel che conta, Croci-Torti si è detto soddisfatto del lavoro svolto in Alto Adige... «Settimana molto positiva, abbiamo disputato due ottime partite, l’intensità in campo non è mai mancata, abbiamo ricevuto un sacco di messaggi positivi da parte dei nuovi innesti e sono contento di quanto i giovani hanno saputo far vedere nei minuti avuti a disposizione. A due settimane dall’inizio del campionato posso dire che ci siamo».

Per quanto riguarda le due amichevoli, il Crus sottolinea come «per noi era importante disputare due partite di ottimo livello con squadre vicine a quelle della nostra Super League. Ci siamo allenati giocando, ho visto cose buone sia nella prima partita, sia oggi, in particolare nel primo tempo».

Occorre integrare al meglio i nuovi arrivati... «Ho visto buone cose, sia da Doumbia, sia da Mai. Si stanno inserendo bene. Ci sono ancora da recuperare quei giocatori tutt’ora infortunati e chi si è aggregato al gruppo soltanto negli ultimi giorni, come Celar e Amoura».

Modulo? «Con i giocatori a disposizione in questo stage, ho preferito lavorare sul 4-3-3, ma mi conoscete abbastanza a fondo da sapere che non sono statico. Nel corso dei prossimi giorni innesteremo anche altri sistemi. La difesa a 4 non rappresenta un dogma, giochi a 3 o a 4 a seconda di chi hai sulle fasce: con Valenzuela e Lavanchy ti puoi permettere di giocare a 5, ma Arigoni non è ancora in condizione, per cui abbiamo lavorato con delle alternative. Ho visto un buon Durrer interpretare il ruolo di laterale basso».

Ousmane Doumbia? «Ha mostrato grande personalità e voglia di integrarsi. Con lui abbiamo guadagnato in aggressività, nel recupero palla, anche nella metà campo avversaria, ciò che potrebbe permetterci un gioco leggermente diverso rispetto all’anno scorso».

Lukas Mai? «Porta centimetri in più, ma anche grande sicurezza con la palla. L’abbiamo preso perché è forte fisicamente e non ha paura di giocare con il pallone tra i piedi».

Mercato? «Mancano un paio di giocatori, ma siamo in chiaro con la società. Sappiamo che se vogliamo compiere un passo avanti abbiamo bisogno di una rosa leggermente più forte. È però importante trovare giocatori affamati, che hanno voglia di venire a Lugano per dimostrare il loro valore».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fc lugano ingolstadt malles mattia croci-torti
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
la storia
58 min
La campionessa di nuoto senza piscina
Lana Pudar, 16 anni, prima bosniaca oro agli Europei. È nata e cresciuta a Mostar, città divisa tra croati e musulmani, che non si accordano sui lavori
NUOTO
4 ore
L’entusiasmo di Noè. ‘E Parigi è sempre più vicina’
Quello romano è un bilancio straordinario per una Svizzera entrata nella top ten europea. ‘Prima di partire nessuno se lo sarebbe immaginato’
ATLETICA
11 ore
Anche Kälin è da podio: quarta medaglia agli Europei
La grigionese sale sul podio nell’epathlon e regala una nuova soddisfazione alla Svizzera, che sembra partita per battere il proprio record di medaglie
MOUNTAIN BIKE
11 ore
Positivo allo Zeranolo: niente Europeo per Flückiger
Il bernese sospeso a titolo provvisorio dopo essere stato trovato positivo alla sostanza anabolizzante in occasione di un test ai Nazionali di Leysin
GINNASTCA
12 ore
Noè Seifert è quinto, e la Svizzera va in finale
Il ventenne argoviese brilla agli Europei, dove stacca anche il biglietto per la finale alla sbarra. Sabato, invece, sarà in lizza nella gara a squadre
ATLETICA
13 ore
La staffetta torna in pista, ma Mujinga non c’è
Come ai Mondiali il tecnico Adrien Rothenbühler decide di correre le eliminatorie senza la sua numero uno. Sarà il gran giorno di Melissa Gutschmidt
MOUNTAIN BIKE
15 ore
Europei di Monaco, Filippo Colombo ambizioso
Venerdì si assegnano le medaglie nel cross-country e il ticinese, reduce da ottime prove in Nordamerica, si sente pronto
Calcio
16 ore
L’addio all’Acb di Sesa: ‘Bentancur scorretto con me’
La società: non accettiamo le sue dimissioni
CICLISMO
19 ore
Scatta la Vuelta, Roglic cerca il poker
Venerdì a Utrecht (Olanda) prende il via l’edizione numero 77 del Giro di Spagna
Calcio
20 ore
Giovanni Simeone firma col Napoli
Dopo le indiscrezioni, ecco l’ufficialità: il Cholito lascia il Verona
© Regiopress, All rights reserved