laRegione
CALCIO
19.06.22 - 15:27
Aggiornamento: 16:29

‘Occorre pazienza, ma ci faremo trovare pronti’

Mattia Croci-Torti a margine della prima sgambata del Lugano: ‘Il mercato? Non dobbiamo avere fretta’. Intanto, confermato l’arrivo del tedesco Lukas Mai

di Daniele Neri
occorre-pazienza-ma-ci-faremo-trovare-pronti

La prima amichevole per il Lugano, giocata a Gentilino contro il Collina d’Oro, dopo appena tre giorni d’allenamento ha soddisfatto mister Croci-Torti: «Siamo molto contenti di aver potuto fare questa "sgambata", dopo le prime sedute di lavoro era quello che ci voleva. I ragazzi dovevano trovare piacere, anche oggi hanno dimostrato la giusta serietà. Tante volte a queste partite si può arrivare con l’atteggiamento sbagliato, invece ho visto la giusta attitudine. Siamo ripartiti da dove ci eravamo lasciati. Chiaro, visto le molte partenze ci vorrà pazienza per lavorare nel modo ottimale. È un nuovo ciclo che si apre, non sarà facile trovare le giuste dinamiche fin dall’inizio. Bisogna pensare che sono arrivati e arriveranno giocatori nuovi. Però, insieme al mio staff e ai giocatori stessi, bisognerà trovare le sinergie giuste. Speriamo il prima possibile, anche perché tra quattro settimane inizia il campionato. Ma ci faremo trovare sicuramente pronti».

In una situazione particolare come quella di quest’anno, dove i tempi di recupero non sono stati tantissimi, come bisognerà lavorare? «È un periodo molto importante, occorre capire le caratteristiche dei nuovi giocatori, dove farli giocare, dove loro preferiscono trovarsi in campo. Alla fine ho dimostrato in questi mesi di lavoro con il Lugano che non sono un "integralista". Il modulo di gioco è sempre basato sui giocatori. Sono loro che scendono in campo, sono loro che ti fanno vincere le partite. Ci hanno fatto vivere una stagione fantastica, dunque un bel lavoro ci attende».

Il mercato? «Sappiamo dove abbiamo delle carenze, dunque cerchiamo con i nuovi giocatori di strutturare la rosa al meglio, cerchiamo di creare un gruppo competitivo. Non bisogna avere troppa fretta. Per far arrivare giocatori che non hanno fame, che non hanno voglia di vestire la maglia del Lugano, è meglio lasciare stare, meglio attendere un attimo».

Per il momento, comunque, la società ha confermato l’ingaggio del difensore centrale Lukas Mai, classe 2000, nato a Dresda e cresciuto nelle giovanili del Bayern Monaco. Il difensore (190 cm) è reduce da una stagione al Weder Brema (Seconda Bundesliga, durante la quale ha collezionato 16 presenze. Con la Nazionale U21 ha vinto il titolo europeo nel 2021.

La preparazione proseguirà questa settimana a Lugano, poi ci sarà il trasferimento in Italia per un campo d’allenamento in Trentino Alto Adige, a Malles - Venosta, dal 26 giugno al 1º luglio, all’interno del quale la squadra di Croci-Torti disputerà due amichevoli contro squadre della Seconda Bundesliga tedesca: martedì 28 giugno contro il Kaiserslautern, giovedì 30 contro l’Ingolstadt.

Collina d’Oro - Lugano (0-10) 0-10

Reti: 4′ N. Muci 0-1, 8′ N. Muci 0-2, 12′ Belhadj 0-3, 16′ Aliseda 0-4, 19′ Aliseda 0-5, 28′ Centinaro 0-6, 32′ Valenzuela 0-7, 34′ Haile-Selassie 0-8, 38′ Aliseda 0-9, 43′ De Jesus 0-10.

Lugano (primo tempo): Osigwe; Centinaro, Hajrizi, Ziegler, Valenzuela; Sabbatini, Belhadj, Haile-Selassie, De Jesus; N. Muci, Aliseda.

Lugano (secondo tempo): A. Muci; Sdric, Mai, Daprelà, Valenzuela (62′ De Jesus); Durrer, Doumbia, Haile-Selasie (62′ Centinaro), Alshick; Casciato, Aliseda (62′ N. Muci).

Arbitro: Turkes.

Note: assenti nel Lugano Amoura, Facchinetti, Bottani, Celar, Taibi, Guidotti, Macek e Molino

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
6 ore
Un missile di Fullkrug tiene in corsa i tedeschi
Finisce in parità la sfida più attesa tra una Spagna che dovrà stare attenta al Giappone e una Germania che si gioca tutto con il Costarica
Sci
9 ore
Wendy, il gran giorno è arrivato. Ma lo deve condividere
Sulle nevi del Vermont la svittese centra infine un trionfo nello slalom che inseguiva da una vita. A far festa con lei, però, c’è anche Larson
Qatar 2022
9 ore
Senza Neymar l’esame di maturità di Yakin
Il tecnico rossocrociato, che 15 mesi fa allenava ancora in Challenge League, contro il Brasile non disporrà di Okafor
Qatar 2022
10 ore
Davies illude il Canada, Kramaric lo elimina
La Croazia rimonta grazie soprattutto a una doppietta della punta dell’Hoffenheim
IL DOPOPARTITA
10 ore
Un weekend in bianco: ‘Restiamo positivi, meritavamo di più’
L’Ambrì rende nuovamente la vita dura allo Zurigo, che però trova il modo di spuntarla. ‘La fortuna? Non è stata dalla nostra, ma bisogna anche cercarla’
QATAR 2022
11 ore
Belgio sconfitto, a Bruxelles scoppiano disordini
La polizia è intervenuta con cannoni ad acqua per disperdere i tifosi facinorosi. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di non recarsi in centro
QATAR 2022
12 ore
‘Battere il Brasile? Non mi stupirebbe’
Nestor Subiat fiducioso sulle qualità della Nazionale svizzera. ‘E per l’Argentina il Mondiale inizia adesso’. Il ricordo del 1994 e di Andres Escobar
Qatar 2022
13 ore
Marocco troppo forte per il Belgio
Dopo il pareggio coi croati vicecampioni del mondo, i magrebini colgono la posta piena coi Diavoli rossi
Qatar 2022
14 ore
Bandiera del Kosovo nello spogliatoio serbo: ‘Fifa ipocrita’
Criticata dal governo della Serbia la decisione di avviare un procedimento disciplinare contro la locale Federcalcio per il vessillo esposto ai Mondiali
Tennis
15 ore
Coppa Davis, nelle qualificazioni Svizzera-Germania
Trasferta impegnativa per i rossocrociati, che sfideranno Zverev e compagni all’inizio di febbraio
© Regiopress, All rights reserved