laRegione
13.06.22 - 07:31
Aggiornamento: 16:39

Svizzera-Portogallo, le pagelle: grande Omlin, meno Embolo

Il portiere decisivo in almeno tre circostanze. Impalpabile l’attaccante. Ottimo Steffen da terzino

svizzera-portogallo-le-pagelle-grande-omlin-meno-embolo
Keystone

Omlin, 5.5. Il grande protagonista della partita. Decisivo in almeno tre circostanze, in tutte le altre sicuro. Un paio di appoggi sbagliati gli costano il 6.

Widmer, 5. Sulla sua fascia imperversa Leão, ma con l’aiuto dei compagni riesce a limitarlo bene. E in fase offensiva si rende spesso pericoloso, per esempio con il bell’assist per il gol di Seferovic. Ammonito viene quindi sostituito da Steffen alla pausa.

Elvedi, 5. Ottima serata la sua, non disdegna di salire fino a centrocampo per contrastare gli attaccanti avversari.

Akanji, 5. Ministro della difesa, sempre affidabile, sia in mezzo all’area, sia in aiuto sulla fascia. È anche coinvolto nell’azione del gol.

Rodriguez, 4. Qualche volta, in particolare nella ripresa, va in affanno, ma resiste sempre in qualche maniera.

Freuler 4.5. Recupera il pallone che vale l’1-0 e in generale sembra ritornato sui suoi livelli consueti.

Xhaka, 5. Finalmente nel vivo della manovra, guida il centrocampo da vero leader e nel finale diventa un solido difensore aggiunto.

Sow, 4.5. Finché ha fiato corre a disturbare la manovra portoghese e lo fa con grande efficacia. Di controcanto rimane estraneo alla manovra di costruzione.

Shaqiri, 4.5. Schierato da esterno destro resiste una ventina di minuti. Nei quali però origina il gol del vantaggio e si guadagna un rigore (poi negato dal Var).

Seferovic, 4.5. Al primo pallone toccato buca immediatamente la rete e decide l’incontro. Tocca meno di dieci palloni in tutto ma basta così. Tuttavia nella ripresa non riesce a sfruttare gli spazi per chiudere i conti in ripartenza.

Embolo, 3. La sua prestazione da esterno (a sinistra prima a destra nella ripresa) è impalpabile e il suo apporto inutile, fino all’inevitabile cambio.

Okafor, 3.5. Entra a freddo al posto di Shaqiri e ne paga lo scotto. Si fa vedere nella ripresa per un paio di lanci interessanti, ma il contributo in difesa è insufficiente.

Steffen, 5+. Yakin lo getta nella mischia alla pausa come terzino e il numero 11 ripaga la fiducia con sorprendente sicurezza e disciplina. Dapprima a destra francobolla Leão (e il suo sostituto Jota), poi a sinistra ha qualche difficoltà in più.

Zuber, 4.5. Fornisce un aiuto prezioso in copertura.

Aebischer, S.V. Prende il posto di Sow nel finale e si mette al limite dell’area come diga.

Stergiou, S.V. Il debutto fra i grandi (una decina di minuti) è decisamente riuscito.

Yakin, 5. Schiera una Svizzera quasi-tipo e ne ottiene una prestazione finalmente convincente. Anche i cambi sono tutto sommato riusciti.

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
4 ore
Djokovic più forte di tutti e di tutto
Il serbo ha conquistato l’Open australiano mostrando, oltre a una netta superiorità tecnica, pure una forza mentale impressionante
Calcio
11 ore
Gattuso lascia il Valencia
Il campione del mondo 2006, 14° in classifica nel campionato spagnolo, se ne va in accordo col club
Hockey
11 ore
Addio a Bobby Hull
Una delle leggende della Nhl - e dei Chicago Blackhawks - si è spenta lunedì a 84 anni
Calcio
14 ore
‘Situazione difficile, aiuteremo i giocatori’
Dopo il fallimento del Fc Chiasso, i sindacati hanno incontrato i calciatori e hanno spiegato loro come muoversi per far valere i propri diritti
CROSS
16 ore
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
18 ore
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
19 ore
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
20 ore
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
23 ore
Un mese di stop per Allan Arigoni
Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
1 gior
Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’
Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
© Regiopress, All rights reserved