laRegione
CALCIO
12.06.22 - 23:01

Il gol di Seferovic dopo 58” regala la prima vittoria

A Ginevra la Nazionale svizzera supera di misura il Portogallo in una serata nella quale ha ritrovato compattezza e spirito di gruppo

il-gol-di-seferovic-dopo-58-regala-la-prima-vittoria

Prima vittoria della Nazionale svizzera in Nations League. I rossocrociati hanno superato 1-0 il Portogallo allo Stade de Genève, chiudendo così in modo positivo il primo slot di quattro partite (le ultime due seguiranno in settembre). Dopo tre esibizioni nettamente al di sotto delle aspettative, la Nazionale elvetica è tornata a giostrare su buoni livelli. Si è rivista quella compattezza, quello spirito di gruppo venuti a mancare contro Repubblica ceca, Portogallo (a Lisbona) e, in parte, Spagna. Ritrovata la coppia difensiva titolare (Elvadi - Akanji) e finalmente con uno Xhaka padrone della situazione, la Svizzera ha dovuto soffrire contro una compagine che ha ribadito tutto il suo elevatissimo livello tecnico, pur se priva di Cristiano Ronaldo. Protagonista assoluto della sfida, Jonas Omlin, autore di almeno quattro interventi decisivi.

La Nazionale di Yakin è passata in vantaggio dopo appena 58", grazie a un colpo di testa di Haris Seferovic su centro di Widmer (molto bravo nel primo tempo, ma poi costretto a chiedere il cambio per un infortunio al ginocchio, proprio come ha fatto Shaqiri dopo 20’ per un problema muscolare). Con il passare dei minuti la pressione del Portogallo si è accentuata e Omlin si è dovuto superare su un colpo di testa di Danilo al 17’, su André Silva di piede al 49’ (palla persa in modo sciagurato da Embolo), su Bernardo Silva al 63’ (respinta di pugni), su Guedes al 72’, su Diogo Jota al 75’ e al 78’. Una lunga serie di occasioni alla quale la Svizzera ha risposto con sporadiche ripartenze, ma però finalizzate in modo pericoloso. Tra chi è stato chiamato da Yakin a entrare in corso di partita, merita una citazione Renato Steffen, tra l’altro chiamato a ricoprire il ruolo di esterno basso (prima a destra, poi a sinistra) che non gli è del tutto congeniale.

Ai punti, il Portogallo avrebbe meritato di imporsi, ma per la Svizzera è stato fondamentale ritrovare quella voglia di lottare tutti assieme per uno scopo comune che in questo 2022 sembrava aver perso.

Svizzera - Portogallo 1-0 (1-0)

Rete: 1’ Sererovic 1-0.

Svizzera: Omlin; Widmer (46’ Steffen), Akanji, Elvedi, Rodriguez (78’ Stergiou); Freuler, Xhaka, Sow (78’ Aebischer); Shaqiri (21’ Okafor), Seferovic, Embolo (65’ Zuber).

Portogallo: Rui Patricio; Joao Cancelo, Pepe, Danilo, Nuno Mendes; Ruben Navas (82’ Horta), Vitinha (62’ Bernard Silva), Bruno Fernandes (74’ Matheus Nunes); Otavio (46’ Guedes), André Silva, Rafael Leao (62’ Diogo Jota).

Arbitro: Jovic (Croazia)

Note: 26’300 spettatori. Svizzera senza Bottani e Vargas (infortunati). Ammoniti: 13’ Danilo. 34’ Widmer. 59’ Joao Cancelo. 80’ Omlin.

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
4 ore
Djokovic più forte di tutti e di tutto
Il serbo ha conquistato l’Open australiano mostrando, oltre a una netta superiorità tecnica, pure una forza mentale impressionante
Calcio
11 ore
Gattuso lascia il Valencia
Il campione del mondo 2006, 14° in classifica nel campionato spagnolo, se ne va in accordo col club
Hockey
11 ore
Addio a Bobby Hull
Una delle leggende della Nhl - e dei Chicago Blackhawks - si è spenta lunedì a 84 anni
Calcio
14 ore
‘Situazione difficile, aiuteremo i giocatori’
Dopo il fallimento del Fc Chiasso, i sindacati hanno incontrato i calciatori e hanno spiegato loro come muoversi per far valere i propri diritti
CROSS
16 ore
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
18 ore
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
19 ore
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
20 ore
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
23 ore
Un mese di stop per Allan Arigoni
Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
1 gior
Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’
Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
© Regiopress, All rights reserved