laRegione
CALCIO
02.06.22 - 22:50
Aggiornamento: 23:06

Una brutta Svizzera stecca l’esordio in Nations League

Elvetici battuti 2-1 in Repubblica ceca al termine di una prestazione sotto tono. Domenica si replica in Portogallo, occorrerà un atteggiamento diverso

una-brutta-svizzera-stecca-l-esordio-in-nations-league

Proprio come in occasione dell’ultima edizione di Nations League, l’esordio della Svizzera è stato fallimentare. Con lo stesso punteggio (2-1), aveva perso con l’Ucraina allora e ha perso con la Repubblica ceca questa volta. Ma al di là del risultato, è stata la prestazione messa in campo dagli elvetici a lasciare perplessi. Benché a fine stagione, siamo a cinque mesi dall’inizio dei Mondiali, eppure i rossocrociati sono scesi in campo svogliati, privi di grinta, senza quel mordente richiesto a giocatori che stanno cercando di guadagnarsi un posto per il Qatar. In definitiva, la Svizzera ha giocato su buoni livelli soltanto i 5’ iniziali del primo e tempo e i primi 5’ del secondo. Poi è stata in balia di una Repubblica ceca tutt’altro che trascendentale, ma capace di capitalizzare su un clamoroso errore di Schär all’11’ per trovare il gol del vantaggio e su una deviazione involontaria di Sow al58’ per siglare il gol della vittoria. Qualche occasione la svizzera l’ha avuta, segnatamente con Embolo e Seferovic nel finale, ma l’unico vero spunto lo ha firmato Okafor al 44’, bravo a recuperare un pallone in piena area e a trafiggere Vaclik sotto la traversa.

Prestazione decisamente sotto tono di troppi tenori, a cominciare da Granit Xhaka, apparso l’ombra del regista che questa Nazionale conosce e del quale ha bisogno. Male pure Embolo, il quale ha avuto più di un’occasione per andare in gol, ma si è sempre fatto fermare da Vaclik.

La Svizzera è dunque partita con il piede sbagliato, bruciandosi di fattoquasi tutte le possibilità di vincere il girone. A questo punto occorrerà pensare alla salvezza nella Lega A, salvezza che dovrà passare da risultati positivi contro Spagna e Portogallo. Due anni fa la permanenza nella prima divisione era stata sancita a tavolino, per il forzato forfait edll’Ucraina nell’ultima partita: ma a settembre, quando la Cechia renderà visita a Yakin e compagni, la stampella del Covid-19 non ci sarà più...

Repubblica ceca - Svizzera 2-1 (1-1)

Reti: 11’ Kuchta 1-0. 44’ Okafor 1-1. 58’ Sow (autorete) 2-1.

Repubblica ceca: Vaclik; Zima, Brabec, Krejci; Coufal, Sadilek (84’ Kalvach). Soucek, Zeleny (87’ Mateju); Jankto (67’ Lingr), Kuchta (68’ Pesek), Hlozek 87’ Jurecka). .

Svizzera: Sommer; Widmer, Elvedi, Schär, Rodriguez (87’ Lotomba); Sow (68’ Zuber), Freuler, Xhaka, Vargas (87’ Seferovic); Okafor (68’ Shaqiri), Embolo (91’ Gavranovic).

Arbitro: Siebert

Note: 12’236 spettatori. Ammoniti: 20’ Brabec. 31’ Elvedi. 35’ Schär. 80’ Krejci.

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
5 ore
Djokovic più forte di tutti e di tutto
Il serbo ha conquistato l’Open australiano mostrando, oltre a una netta superiorità tecnica, pure una forza mentale impressionante
Calcio
11 ore
Gattuso lascia il Valencia
Il campione del mondo 2006, 14° in classifica nel campionato spagnolo, se ne va in accordo col club
Hockey
11 ore
Addio a Bobby Hull
Una delle leggende della Nhl - e dei Chicago Blackhawks - si è spenta lunedì a 84 anni
Calcio
14 ore
‘Situazione difficile, aiuteremo i giocatori’
Dopo il fallimento del Fc Chiasso, i sindacati hanno incontrato i calciatori e hanno spiegato loro come muoversi per far valere i propri diritti
CROSS
16 ore
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
18 ore
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
19 ore
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
20 ore
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
23 ore
Un mese di stop per Allan Arigoni
Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
1 gior
Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’
Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
© Regiopress, All rights reserved