laRegione
il-chiasso-resta-imbattuto-e-punta-l-acb-ci-teniamo-tanto
01.05.22 - 13:29
Aggiornamento: 14:34
di Emiliano Rossi

Il Chiasso resta imbattuto e punta l’Acb: ‘Ci teniamo tanto’

Con una grande prova di carattere i rossoblù espugnano (con l’uomo in meno) il campo del Bavois e si preparano alla prima sfida dei playoff con i granata

«Sono sempre stato tranquillo nelle esternazioni, di poche parole, non ho mai esagerato, ma ora che è finito il campionato voglio dirlo: non so se la gente si renda davvero conto di cosa ha saputo fare questa squadra, in particolare nel secondo girone. Siamo arrivati terzi, alle spalle di Breitenrain e Bellinzona, davanti allo Stade Nyonnais. Per come siamo partiti, era impensabile».

L’allenatore Andrea Vitali sfodera tutto il suo orgoglio, dopo l’ultima partita della stagione "regolare" e prima dei playoff. Il suo Chiasso chiude con un’altra vittoria, ancora una volta frutto di carattere e voglia di non mollare, dato che è arrivata al 93’. I rossoblù nel 2022 sono ancora imbattuti ma per rimanerlo hanno dovuto impegnarsi parecchio in casa di una squadra, il Bavois, che i momò affronteranno ancora nell’appendice della stagione e che lo stesso tecnico definisce «una squadra forte ed esperta, oltretutto affrontata ancora con tre difensori indisponibili.

Un test importante quindi, passato con ottimi voti da una compagine ticinese che ha tenuto testa al Bavois in una sfida che non ha regalato enormi sussulti. Nello 0-0 del primo tempo, il Chiasso ha rischiato poco o niente e per contro ha avuto diverse occasioni per passare in vantaggio che non ha sfruttato. Nella ripresa il canovaccio tattico non è cambiato. La svolta poteva essere l’espulsione, invero molto fiscale, di Manicone che al 62’ ha preso il secondo giallo per aver disturbato il portiere su un rinvio rapido. Il Bavois ha costretto il Chiasso ad abbassare il proprio baricentro e ha provato a rendersi pericoloso, sollecitando la difesa avversaria con Alvarez, Bühler e Iseni. Il colpo di coda è però stato rossoblù, all’ultimo secondo, con Nivokazi che ha sfruttato una prolungata azione offensiva per saltare più alto di tutti e insaccare il gol della vittoria.

Spazio ora ai playoff con subito la sfida al Bellinzona... «Ci teniamo tanto, ovviamente. Ci troveremo contro una squadra che, lo dice il campionato, è più forte di noi. Ma scenderemo in campo senza particolari preoccupazioni, né per il risultato né per le loro qualità. Vedremo che difficoltà ci si presenteranno e le affronteremo: sarà ciò che dirò ai miei ragazzi».

Maccoppi e compagni distano 10 punti dal primo posto del Breitenrain e 6 dal secondo degli stessi granata. Il tecnico riconosce come sia veramente difficile ottenere la seconda piazza, ma aggiunge anche che «nel calcio non si sa mai, abbiamo appena vinto al 93’…».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fc chiasso promotion league
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
mountain bike
13 ore
Filippo Colombo splendido secondo a Mont Ste. Anne
Il ticinese si arrende soltanto al francese Titouan Carod. Nino Schurter è sesto. Tra le donne successo di Jolanda Neff.
gallery
la ricorrenza
15 ore
Con il parkour ‘da diciotto a ottantacinque sport’
Gioventù e Sport celebra il cinquantesimo anniversario organizzando a Tenero un campo per settecento giovani e inaugurando una nuova disciplina
CALCIO
17 ore
Europa o Super League, la musica non cambia
A quattro giorni dalla sconfitta contro il Beer Sheva, il Lugano cede a Cornaredo anche contro il Lucerna
calcio
19 ore
Il Bellinzona espugna il Principato
A Vaduz Pollero regala i tre punti ai granata, che riscattano così la sconfitta casalinga contro lo Stade Losanna
MOTOMONDIALE
21 ore
Bagnaia trionfa in Inghilterra
A Silverstone, Pecco ha preceduto Viñales e Miller. Ottavo Quartararo, fuori Zarco
calcio
2 gior
‘Un piacere affrontare ricordi e amici’
Il Vaduz di Alessandro Mangiarratti accoglie il Bellinzona. ‘Diversi tifosi mi hanno scritto che verranno a vedere la partita’
BASEBALL
2 gior
Consigli per gli acquisti? Una figurina da sette milioni
Una foto del 1909 di Honus Wagner, l’Olandese volante, stella del baseball d’inizio Novecento, venduta a 7,5 milioni di dollari. ‘È arte, è storia!’
CICLISMO
2 gior
Dylan Teuns fa le valigie: subito alla Israel-Premier Tech
Vincitore della Freccia vallone ad aprile, il trentenne belga cambia squadra a stagione in corso, in partenza dalla Bahrain-Victorius
KARATE
2 gior
Il Ticino fa la sua parte agli Europei in Olanda
A Hertogenbosch i karateka rossocrociati si mettono in luce: ben quindici le medaglie conquistate, sinonimo di sesto posto nel medagliere
Calcio
2 gior
‘Così tante partite? Per me è bello’
Un carico Jonathan Sabbatini, lancia la sfida al Lucerna. Con un paio di correzioni da applicare rispetto alla partita di Conference League
© Regiopress, All rights reserved