laRegione
21.04.22 - 19:29
Aggiornamento: 22:36

Accolto il ricorso Uefa: sanzionabili i club della Superlega

La giustizia spagnola accoglie un ricorso della Federcalcio europea, revocando il divieto d’infliggere punizioni alle società promotrici

Ansa, a cura de laRegione
accolto-il-ricorso-uefa-sanzionabili-i-club-della-superlega
Keystone
In passato l’Uefa aveva deciso sanzioni per 100 milioni di euro

La giustizia spagnola ha aperto le porte alle sanzioni contro i club promotori della Superlega, revocando il divieto d’infliggere sanzioni ai club interessati – fra i quali gli italiani della Juventus – imposto un anno fa a Uefa e Fifa. Un giudice di Madrid ha convalidato l’Appello della Federcalcio europea, ritenendo che il Tribunale non avesse "la competenza o la giurisdizione", per vietare eventuali sanzioni. Insomma, spetta agli organi disciplinari dell’Uefa e al Tas, il Tribunale arbitrale dello Sport, decidere sulle possibili sanzioni contro i club. «I club interessati potranno opporsi, richiedendo le opportune misure di tutela». Il magistrato ritiene, inoltre, che «la minaccia di sanzioni ai danni dei tre club rimasti nella Superlega non comporta l’impossibilità di realizzare un progetto dal finanziamento autonomo».

Le misure preventive revocate dal giudice hanno impedito a Fifa e Uefa, alle Leghe e alle Federazioni nazionali, di adottare misure per escludere i giocatori e i club che hanno partecipato alla creazione della Superlega. Dopo l’annuncio un anno fa del progetto della Superlega, campionato semi-chiuso promosso da 12 club fondatori che si erano poi dissociati dal progetto (tranne Real Madrid, Barcellona e Juventus), la minaccia dell’espulsione era stata invocata dai principali organismi del calcio. Arsenal, Chelsea, Tottenham, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Atletico Madrid, Milan e Inter avevano invece abbandonato di fronte alle proteste di tifosi, dei dirigenti e perfino di alcuni esponenti governativi. Quanto ai promotori, hanno indicato che il progetto è stato rinviato ma in nessun modo sepolto.

I club della Superlega si erano rivolti al Tribunale di Madrid, che aveva ordinato l’annullamento delle misure preventive nell’attesa che si decidesse nel merito. In passato l’Uefa aveva deciso sanzioni per 100 milioni e l’esclusione dalle coppe per uno o due anni.

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
1 ora
Quel gol divorato al Maracanà, pesante come un macigno
Higuain sarà per sempre ricordato soprattutto per l’errore nella finale mondiale del 2014 fra Argentina e Germania
Tennis
2 ore
Astana, Hüsler fuori al primo turno
Lo zurighese nettamente battuto da numero 53 Ruusuvuori
Calcio
7 ore
’Il sindacato calciatori ci ha messo in difficoltà’
Il capitano del Chiasso esclude il boicottaggio delle partite
Hockey
12 ore
Champions, 4 svizzere agli ottavi di finale
Il Davos vincitore contro l’Ocelari e lo Zurigo - pur sconfitto in Svezia- raggiungono agli ottavi di finale Zugo e Friborgo
Calcio
12 ore
Champions, vincono Napoli e Inter
Ad Amsterdam dilagano i partenopei, l’Inter soffrendo batte il Barça
Calcio
18 ore
Possibile ritorno di Messi al Barça
Il fuoriclasse argentino potrebbe riabbracciare la Catalogna la prossima estate
COSE DELL’ALTRO MONDO
20 ore
Aaron Rodgers si accomoda nell’elitario club dei 500
Il quarterback di Green Bay ha infranto il muro del mezzo migliaio di touchdown lanciati. Meglio di lui solo Brady, Brees, Manning e Favre
Calcio
1 gior
L’Italia chiede al Brasile l’estradizione di Robinho
L’ex attaccante del Milan violentò una 23enne a Milano nel 2013. È condannato a nove anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo
CORSA D’ORIENTAMENTO
1 gior
La finale di Coppa del mondo sorride agli svizzeri
A Davos e Klosters, ottime prove degli elvetici che hanno tenuto testa a svedesi e norvegesi. Elena Roos terza nella prova long
TIRI LIBERI
1 gior
Lugano in costruzione, Sam già rodata
Cosa ha lasciato il primo turno di campionato al di là della sconfitta del favorito Friborgo. Tigers al lavoro, la Spinelli attende esami più tosti
© Regiopress, All rights reserved