laRegione
nati-contro-inghilterra-e-kosovo-torna-il-capitano-xhaka
18.03.22 - 12:18
a cura de laRegione

Nati, contro Inghilterra e Kosovo torna il capitano Xhaka

L’allenatore della Nazionale rossocrociata Murat Yakin ha comunicato i 25 convocati per le partite di sabato 26 marzo a Londra e martedi 29 marzo a Zurigo

La lista di giocatori dell’allenatore della Nazionale maschile A Murat Yakin per le due partite internazionali, contro l’Inghilterra di sabato 26 marzo 2022 (ore 17.30 locali) al Wembley di Londra e contro il Kosovo di martedì 29 marzo 2022 alle ore 18.00 al Letzigrund di Zurigo, comprende 25 nomi. Tra i convocati non ci sono facce nuove, ma c’è il ritorno del capitano Granit Xhaka.

Per le partite internazionali dello scorso settembre, Granit Xhaka aveva dovuto dare forfait dopo due giorni di allenamento in quanto risultato positivo al coronavirus. Mentre ad ottobre e novembre non era a disposizione a causa di un infortunio al ginocchio destro. Nel ritiro lungo cinque giorni di Marbella, con allenamenti quotidiani, il capitano è uno dei quattro giocatori che erano stati assenti a novembre, quando è stata raggiunta la qualificazione diretta ai Mondiali. A meno di imprevisti, Xhaka disputerà le sue partite internazionali numero 99 e 100 contro l’Inghilterra ed il Kosovo.

Il portiere del Borussia Dortmund Gregor Kobel, Jordan Lotomba dell’OGC Nice e Breel Embolo del Borussia Mönchengladbach, anche loro assenti nelle ultime convocazioni, ritornano a far parte del gruppo. Non sono stati convocati Christian Fassnacht, Bryan Okoh, Haris Seferovic e Denis Zakaria in quanto infortunati. Fassnacht e Okoh saranno comunque a Marbella con il resto della squadra nei primi giorni, senza partecipare agli allenamenti o alle partite internazionali.

Murat Yakin affronta il primo ritiro dell’anno del Mondiali con grandi ambizioni: «Vogliamo approfittare di ogni giorno, ogni allenamento e anche delle due partite di questa finestra internazionale per continuare a crescere insieme. Vogliamo andare al Mondiale a novembre con un gruppo coeso e con tanta fiducia in noi stessi». Fino ad allora ci sono una serie di partite contro squadre europee di primo piano, a partire dalla partita fuori casa del 26 marzo a Wembley. «Giocheremo probabilmente due volte in stadi pieni contro degli avversari attrattivi. Con l’Inghilterra, finalista all’ultimo Europeo, abbiamo l’opportunità di metterci alla prova contro una delle migliori squadre d’Europa nella prima partita internazionale nell’anno del Mondiale», sottolinea Yakin.

L’allenatore attende con gioia anche la partita casalinga contro il Kosovo: «Molte persone coinvolte hanno un rapporto speciale con l’altro paese. Abbiamo giocatori con origini nel Kosovo, il Kosovo ha giocatori che sono cresciuti e stati formati in Svizzera. Oltre al significato sportivo, la partita contro il Kosovo deve essere una partita dell’amicizia – sul campo come sugli spalti».

Allenamento pubblico a Freienbach

L’unico allenamento della Nazionale A sul suolo svizzero sarà aperto al pubblico, con i giocatori che resteranno a disposizione dei tifosi per degli autografi. Lunedì 28 marzo, la vigilia della partita casalinga contro il Kosovo, la «Nati» si allenerà alle ore 17.00 nel centro sportivo Chrummen a Freienbach.

La lista completa dei convocati

Portieri: Yann Sommer (VfL Borussia Mönchengladbach), Gregor Kobel (Borussia Dortmund), Philipp Köhn (RB Salzburg), Jonas Omlin (HSC Montpellier)

Difensori: Manuel Akanji (Borussia Dortmund), Eray Cömert (Valencia CF), Nico Elvedi (VfL Borussia Mönchengladbach), Jordan Lotomba (OGC Nice), Kevin Mbabu (VfL Wolfsburg), Ricardo Rodriguez (FC Torino), Fabian Schär (Newcastle United), Silvan Widmer (FSV Mainz 05)

Centrocampisti e attaccanti: Michel Aebischer (Bologna FC), Breel Embolo (VfL Borussia Mönchengladbach), Fabian Frei (FC Basel 1893), Remo Freuler (Atalanta), Mario Gavranovic (Kayserispor), Noah Okafor (RB Salzburg), Xherdan Shaqiri (Chicago Fire), FC Djibril Sow (Eintracht Frankfurt), Renato Steffen (VfL Wolfsburg), Ruben Vargas (FC Augsburg), Granit Xhaka (Arsenal), Andi Zeqiri (FC Augsburg), Steven Zuber (AEK Athen).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
granit xhaka inghilterra kosovo murat yakin nazionale
Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Nuoto
3 ore
Noè Ponti davanti a tutti nelle qualificazioni
Il locarnese vola in semifinale dei 100 m delfino con il miglior tempo e nuovo primato nazionale: 51"56
il ritratto
9 ore
Serena Williams, il tennis corpo a corpo
Lascia dopo 23 Slam. Il suo fisico massiccio ed esplosivo è sempre stato al centro dell’attenzione, mostrando il razzismo di chi la criticava
calcio
16 ore
Bellinzona in letargo, l’Aarau ne approfitta
Brutta prestazione e seconda sconfitta stagionale per i granata, mai realmente in partita contro gli argoviesi: uno 0-4 che non fa una grinza.
hockey
16 ore
L’Ambrì ne fa sei ai Rockets
L’amichevole di Biasca finisce sull’1-6, in gol i nuovi acquisti Hofer, Zündel, Shore e Chlapik e per i biaschesi di Bennett
nuoto
20 ore
Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso
Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
Altri sport
22 ore
Ducarroz soltanto quinta
Due sbavature tengono la ginevrina fuori dal podio continentale
ATLETICA
1 gior
Crouser e Lavillenie al Galà dei Castelli
Altri due nomi importanti si aggiungono alla lista dei presenti al meeting del prossimo 12 settembre. Il pesista Usa è fresco di titolo mondiale a Eugene
HOCKEY
1 gior
Seconda sconfitta per la Svizzera U20
Ai Mondiali di Edmonton i giovani rossocrociati sono stati battuti 7-1 dagli Stati Uniti. Quarti di finale appesi alle sfide con Germania e Austria
NUOTO
1 gior
Mityukov, Ugolkova e Mamié in semifinale agli Europei
La ticinese ha ottenuto il 13º tempo nei 50 rana. Non ce l’hanno fatta, invece, Julia Ullmann (50 rana) e la staffetta 4x100 quattro stili mista
CHALLENGE LEAGUE
1 gior
L’Acb in cerca di conferme riceve l’Aarau
Impegno da non sottovalutare per i granata, in silenzio stampa fin dopo il match di stasera
© Regiopress, All rights reserved