laRegione
CALCIO REGIONALE
06.02.22 - 21:32
Aggiornamento: 23:25

Biancardi: ‘Una squalifica di più di un anno non è poco’

Il tribunale sportivo della Ftc riduce a un anno e mezzo e un anno e dieci mesi le squalifiche per la rissa di ottobre fra Semine e Locarno

biancardi-una-squalifica-di-piu-di-un-anno-non-e-poco

Da un massimo di cinque anni e un minimo di un anno e mezzo a un massimo di un anno e mezzo e un minimo di dieci mesi (nel mezzo tre squalifiche di un anno, abbassate da due anni rispettivamente un anno e mezzo). È ciò che ha decretato il tribunale sportivo della Ftc in relazione alla rissa dello scorso mese di ottobre durante la sfida del campionato di Terza Lega fra Semine e Locarno.

Una riduzione importante, almeno nel caso del protagonista principale, che lascia comunque soddisfatto il presidente della Federazione ticinese di calcio Fulvio Biancardi: «Intanto l’impianto giuridico è stato confermato, vale a dire sia il fatto che sia stata accertata la rissa che è il fondamento per le sanzioni, sia la conferma della responsabilità oggettiva delle società, almeno indirettamente. Questi che erano i capisaldi delle nostre decisioni sono stati confermati. Per quanto riguarda la durata delle squalifiche, sappiamo che il tribunale dello sport tende a essere più tenero, ma a parte la riduzione piuttosto importante della sanzione più pesante, le altre riduzioni sono state minime».

Le sospensioni rimangono a ogni buon conto esemplari: «Squalifiche di circa un anno non sono assolutamente da poco, per cui la Federazione non è assolutamente delusa dall’esito del ricorso e delle decisioni del tribunale e ha deciso pertanto di non inoltrare ricorso. E anche le società, a quanto mi risulta, sono rimaste soddisfatte da queste riduzioni di pena». I due club si sono contemporaneamente anche visti restituire i punti di penalizzazione inizialmente inflitti, si arriva così a mettere la parola fine a una vicenda che si spera rimanga un unicum nella storia del calcio ticinese: «Come comitato ci auguriamo che la lezione sia stata imparata dai protagonisti di questa brutta storia e che funga da monito per tutti, non solo nel mondo del calcio».

Infine qual è la spiegazione per queste riduzioni di pena? «Le motivazioni andrebbero chieste al tribunale sportivo della Ftc, in ogni caso è anche una questione di valutazioni: c’è chi valuta in una maniera più severa e chi meno, in questo caso la federazione ha seguito la sua linea e il tribunale la sua. Poi è anche difficile istituire un decalogo secondo cui punire matematicamente i protagonisti, bisogna valutare tutti gli aspetti assieme, come il ruolo dei diversi partecipanti, le questioni soggettive e la situazione del momento».

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Volley
5 ore
Alla Riveraine il Lugano sfiora uno storico successo
Grande reazione delle ragazze di Apostolos Oikonomou sul campo del capolista Neuchâtel, che (a fatica) riesce a spuntarla soltanto al tiebreak
Qatar 2022
8 ore
Messi: ‘I tifosi ci danno la carica’
La Pulce ricorda l’importanza dei supporter alla vigilia del quarto di finale contro l’Olanda
unihockey
9 ore
Solo il Ticino di Tomatis festeggia il successo
I rossoblù sconfiggono il Langenthal Aarwangen, ma poi si arrendono all’Eggiwil. Verbano battuto da Thun e Grünenmatt.
Qatar 2022
9 ore
Brasile-Croazia, classe contro compattezza
Nel primo quarto di finale, i balcanici affrontano i lanciatissimi sudamericani
Tennis
10 ore
Wawrinka spianatutto, dopo Berrettini sconfigge anche Rublev
Il vodese si regala le semifinali al torneo esibizione negli Emirati Arabi, dove domani contenderà al russo Daniil Medvedev il posto nell’atto decisivo
Hockey
10 ore
Ambrì, il ritorno (inatteso) di Claude Julien
Da domani, e per una dozzina di giorni, il sessantaduenne tecnico che si è fatto un nome nella Nhl tornerà a dispensare consigli alla Gottardo Arena
qatar 2022
11 ore
La Nazionale è ritornata in Svizzera
Giocatori e staff sono atterrati a Kloten, dove sono stati accolti da amici, parenti e tifosi
Tennis
11 ore
La classifica protetta aiuta Stan: sarà in campo a Melbourne
Il vodese è uno dei due rossocrociati iscritti di diritto al tabellone principale, mentre invece tra le donne la Svizzera avrà almeno tre rappresentanti
Basket
13 ore
La cestista americana Brittney Griner è libera
Detenuta in Russia per traffico di droga è stata inserita in uno scambio di prigionieri con un mercante d’armi
Volley
15 ore
Il Bellinzona e una sconfitta che regala speranze
Le ticinesi sconfitte 3-1 in casa dal Köniz nel campionato cadetto. Coach Mirandi: ‘Meritavamo di andare almeno al tiebreak’
© Regiopress, All rights reserved