laRegione
CALCIO
19.11.21 - 15:47
Aggiornamento: 17:04

Campana e Degennaro nel comitato della Swiss Football League

Il direttore operativo del Lugano e il direttore generale dell’Yverdon eletti nel corso dell’assemblea di Ittigen. Alla presidenza, Philipp Studhalter

campana-e-degennaro-nel-comitato-della-swiss-football-league
Nuovo membro di comitato della Sfl

Philipp Studhalter è il nuovo presidente della Swiss Football League. È stato eletto questa mattina, con 15 voti sui 20 disponibili nel corso dell’assemblea generale tenutasi a Ittigen. Nel comitato della Sfl, rinnovato quasi per intero, sono entrati pure Michele Campana, direttore operativo dell’Fc Lugano e Marco Degennaro, direttore generale dell’Yverdon.

Studhalter (45 anni), ex presidente del Lucerna, succede a Heinrich Schifferle, rimasto in carica negli ultimi dieci anni. Ha battuto già al primo turno gli altri due candidati, il presidente del Kriens Werner Baumgartner e Thomas Grimm, proposto dallo Sciaffusa. Al fianco di Studhalter, per i prossimi due anni opereranno Michel Campana, Marco Degennaro, David Degen (Basilesa, nuovo), Urs Egger (indipendente, nuovo), Richard Feuz (Servette, nuovo), Wanja Greuel (Young Boys, uscente) e Matthias Hüppi (San Gallo, uscente).

Altro tema all’ordine del giorno, diverse modifiche degli statuti, del regolamento delle competizioni e di quello per l’ottenimento delle licenze. Le richieste di Basilea e Sion per la modifica del format delle competizioni hanno dato luogo a diverse discussioni. Alla fine, i club hanno deciso di facilitare la soppressione di giocatori dalla lista del contingente. Per contro, è stata confermata la decisione di ridurre in maniera progressiva da 17 a 13 il numero massimo di giocatori non formati localmente da poter inserire in contingente per la Super League.

Nel corso dell’assemblea è stato precisato anche il calendario per la prossima stagione. In considerazione della partecipazione della Svizzera alla fase finale della Coppa del mondo in Qatar, in programma dal 21 novembre al 18 dicembre, il campionato di Super League si fermerà il 13 novembre per riprendere il 21 gennaio. La stagione inizierà nel weekend del 15-17 luglio e si concluderà a fine maggio 2023. La Challenge League disputerà un turno a fine novembre, durante la Coppa del mondo, ma poi riprenderà una settimana più tardi, vale a dire a fine gennaio.

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
BASKET
11 ore
LeBron James e Kareem Abdul-Jabbar, così simili e così diversi
Martedì contro Oklahoma o giovedì contro Milwaukee, ‘Lbj’ strapperà a ‘Kaj’ il record di punti segnati nella Nba
Angolo Bocce
12 ore
Riccio e Cadei firmano la prima gara di categoria B
A Lugano i due locarnesi della Stella si aggiudicano con un sofferto (ma meritato) 12-10 la finale che li opponeva a Silvia Lanz e Rocco Caggiano
SCI ALPINO
12 ore
I Mondiali si aprono con l’argento di Wendy Holdener
La svittese ha chiuso al secondo posto la combinata, alle spalle dell’italiana Brignone. Fuori alla terz’ultima porta Shiffrin, male Michelle Gisin
Hockey
14 ore
Heim salta la Nazionale, Rüfenacht torna sul ghiaccio
Ad Ambrì si attende di conoscere l’entità del problema del bernese e di quello di Kneubuehler. Forze nuove in arrivo per Luca Cereda
Volley
16 ore
Le ragazze del Bellinzona guadagnano due punti
Dopo un buon avvio, le ticinesi subiscono la reazione dell’Aarau, ma alla fine riescono comunque a imporsi al tiebreak
Tennis
22 ore
L’esempio di Ashe, trent’anni dopo
Il 6 febbraio del 1993, non ancora cinquantenne, il grande tennista si arrendeva all’Aids, contratto in ospedale dopo un’operazione al cuore
IL DOPOPARTITA
1 gior
L’Ambrì doma i Leoni. ‘Volevamo pulizia, ci siamo riusciti’
Spacek e Chlapik regalano due punti preziosi ai biancoblù, in una sfida che si anima nel terzo tempo. Negli spogliatoi anzitempo Heim e Kneubuehler
Volley
1 gior
Il Lugano risorge dalle proprie ceneri, Sciaffusa al tappeto
Dopo un avvio a dir poco difficile, le ragazze di Apostolos Oikonomou cambiano volto alla partita vincendo tutti e tre gli ultimi set
IL DOPOPARTITA
1 gior
A Lugano era pazienza, adesso è competizione
I bianconeri si godono il successo sul Kloten e i 61 punti in classifica prima della pausa. ‘Pian pianino stiamo andiamo nella direzione in cui volevamo’
Basket
1 gior
Sam, domenica di festa condita da un successo
Anche se la sfida con il Monthey è davvero brutta. Gubitosa: ‘Viste le premesse contava solo vincere’. Un Lugano incerottato, invece, s’arrende al Nyon
© Regiopress, All rights reserved