laRegione
ZVEREV A. (GER)
2
NAKASHIMA B. (USA)
0
3 set
(7-6 : 6-3 : 4-5)
KORDA S. (USA)
ALCARAZ C. (ESP)
20:50
 
non-ci-difenderemo-solo-ma-per-vincere-dovremo-superarci
11.11.21 - 18:04
Aggiornamento : 18:32

‘Non ci difenderemo solo, ma per vincere dovremo superarci’

Murat Yakin domani all’Olimpico si aspetta una Svizzera coraggiosa nonostante le assenze pesanti. E Shaqiri è certo che ‘i nostri giovani sono pronti’

Roma – Nel calcio bisogna guardare avanti, la partita di domani deve ancora essere scritta e la Svizzera vuole recitare un ruolo da protagonista. È in sostanza questo il pensiero in casa rossocrociata alla vigilia della supersfida con l’Italia che vale una buona fetta del biglietto diretto per il Qatar.

«Di certo quella non è stata una buona giornata per noi – fa notare Xherdan Shaqiri a chi gli ricorda il pesante 3-0 subito lo scorso giugno proprio all’Olimpico contro i futuri campioni nella seconda sfida del girone A degli Europei –. Oggi però è tutto diverso, il contesto è un altro e anche il nostro allenatore è diverso. E devo dire che le sensazioni sono buone, abbiamo voglia di disputare un grande match e se servirà anche a riscattarci di quel 3-0, ben venga».

Preferisce non guardare indietro ma avanti anche Murat Yakin, anche se sotto sotto sa bene che un pareggio come accaduto a settembre al St. Jacob-Park non sarebbe un risultato da buttare, anzi… «La situazione sarà diversa, nel frattempo abbiamo giocato altre tre partite, ottenuto sette punti e siamo più vicini alla fine del percorso. Lo stesso vale per l’Italia, è una partita importante anche per loro che poi avranno una trasferta delicata in Irlanda del Nord». A maggior ragione ricordando quello che era capitato quattro anni or sono agli Azzurri, esclusi dal Mondiale in Russia dopo aver perso la doppia sfida dei playoff con la Svezia… «Proveremo a far insinuare in loro i fantasmi del passato, ma quella era un’altra squadra, ora sono i campioni d’Europa e non lo sono diventati certo per caso. Sono molto forti, lo sappiamo, ma questo non significa che siamo qui per recitare un ruolo da comparse, anzi».

Parole importanti, che fanno capire come la Svizzera proverà a non rimanere passiva… «Sarebbe un errore fatale, anche perché solo un successo ci permetterebbe di agguantare il primo posto di gruppo, per cui proveremo a giocarci le nostre carte e siamo pronti anche a rischiare qualcosa per cercare di far loro del male. Ci siamo preparati bene e credo che siamo pronti, i ragazzi hanno voglia di disputare questa partita e di farlo giocando il pallone e divertendosi».

Questo nonostante l’assenza di diversi giocatori importanti… «Spero che non si faranno sentire, chi è presente come detto si è preparato bene e sono tutti pronti sia mentalmente sia fisicamente. Sì, anche Mario Gavranovic (che negli scorsi giorni aveva accusato un dolore a un piede, ndr)».

Non cerca scuse nemmeno Shaqiri, secondo il quale «gli infortuni fanno parte del gioco, bisogna conviverci e guardare il lato positivo, ossia che altri giocatori avranno la possibilità di giocare una partita del genere. Sta a loro farsi trovare pronti e sfruttare questa opportunità, ma da quello che ho visto, e mi riferisco ai più giovani, sono fiducioso, non si nascondono e hanno la personalità per fare bene a questi livelli. E ci servirà, perché una cosa è certa, per battere l’Italia dovremo superare i nostri limiti».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
italia-svizzera murat yakin xherdan shaqiri

CALCIO: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
1 ora
Jil Teichmann fa fuori Azarenka e vola agli ottavi a Parigi
La 24enne di Bienne ha vinto al tie-break del terzo set la battaglia contro l’ex numero uno al mondo e ora se la vedrà con l’americana Stephens
Ciclismo
3 ore
Lo zurighese Schmid battuto solo da Bouwman a Castelmonte
L’olandese fa sua la 19esima tappa del Giro d’Italia precedendo il corridore elvetico e altri compagni di fuga. Tutto immutato nella generale
Hockey
3 ore
L’Hc Lugano tra la gente studiando i prossimi colpi di mercato
Il club bianconero presente a Lugano Marittima. Domenichelli: ‘Sì, l’idea è avere a disposizione un portiere straniero, ma bisogna avere pazienza’
Tennis
5 ore
Belinda Bencic cede a Leylah Fernandez e saluta Parigi
La sangallese si è inchinata in tre set alla talentuosa canadese nel terzo turno del Roland Garros
hockey
7 ore
La Svizzera e quelle scelte per il futuro pagate nel presente
Al Mondiale in Finlandia chiusosi in modo deludente, i vertici elvetici hanno preferito elementi come Riat ed Egli agli esperti Brunner e Diaz
Hockey
7 ore
Mondiali, nel 2026 appuntamento in Svizzera
Sfumata, causa Covid, l’edizione 2020, il nostro Paese ospiterà la rassegna iridata tra quattro anni a Zurigo e Friborgo. Nel ’24 ragazze U18 in Ticino?
Calcio
8 ore
Dopo il derby con il Chiasso la festa granata per la promozione
Sabato al termine della sfida con i rossoblù (che inizierà alle 16), l’Acb attende dalle 18 i propri tifosi per festeggiare il ritorno in Challenge League
Hockey
23 ore
Giovedì nero in salsa rossocrociata: si torna a casa
Dopo sette vittorie, al Mondiale in Finlandia la Nazionale di Fischer incassa la sua prima sconfitta. Ma è decisiva: in semifinale vanno gli Stati Uniti
Ciclismo
1 gior
Il belga De Bondt beffa gli sprinter a Treviso
Nell’ultima tappa (la 18ª) piatta del Giro d’Italia 2022 il corridore dell’Apecin ha battuto allo sprint i tre compagni di fuga. Carapaz sempre in rosa
calcio
1 gior
‘È stato un lungo percorso, ora mi godo ogni momento’
Mattia Bottani è arrivato al ritiro della Nazionale, dove ha già ricevuto le lodi di Pier Tami: ‘Ha fatto un grosso passo in avanti di personalità’
© Regiopress, All rights reserved