laRegione
CALCIO
09.11.21 - 14:44
Aggiornamento: 18:37

Gavranovic in dubbio per un infortunio al piede

Il ticinese oggi non si è allenato con la Nazionale, ma lo staff medico spera di poterlo recuperare. Per precauzione Murat Yakin ha convocato Cédric Itten

gavranovic-in-dubbio-per-un-infortunio-al-piede

Piove sul bagnato in casa rossocrociata, a poche ore dalla sfida contro l’Italia, decisiva per la qualifica ai Mondiali 2022. Infortunato a un piede, Mario Gavranovic al momento non è sicuro di poter scendere in campo venerdì a Roma. Secondo lo staff medico della Nazionale, comunque, rimane tempo a sufficienza per recuperare il giocatore. Oggi, il 31enne ticinese si sarebbe dovuto presentare davanti alla stampa al temine dell’allenamento di Cornaredo, ma dopo essere sceso in campo con i compagni e aver camminato un po’, ha ritenuto che il dolore fosse troppo forte per potersi allenare ed ha preferito proseguire una terapia di recupero lontano dal campo.

Gavranovic si è infortunato sabato in campionato con la sua squadra, il Kayserispor. Gli esami radiologici effettuati nelle ultime ore non hanno rivelato alcuna frattura, né tanto meno problemi ai legamenti della caviglia, ciò che lascia aperta la porta a un suo possibile recupero prima di venerdì.

Il ticinese non è che l’ultimo dei grattacapi di Murat Yakin. Nei giorni scorsi, infatti, il tecnico rossocrociato aveva dovuto digerire i forfait di altri tre attaccanti, Breel Embolo, Steven Zuber e Haris Seferovic, oltre a quelli del centrocampista Christian Fassnacht, del difensore Nico Elvedi e del portiere Gregor Kobel (senza dimenticare l’assenza già da tempo certificata del capitano Granit Xhaka).

Per parare alla possibile defezione, almeno contro l’Italia, di Gavranovic, Yakin ha proceduto a chiamare Cédric Itten, attaccante del Greuther Fürth in Bundesliga.

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
8 ore
Un missile di Fullkrug tiene in corsa i tedeschi
Finisce in parità la sfida più attesa tra una Spagna che dovrà stare attenta al Giappone e una Germania che si gioca tutto con il Costarica
Sci
10 ore
Wendy, il gran giorno è arrivato. Ma lo deve condividere
Sulle nevi del Vermont la svittese centra infine un trionfo nello slalom che inseguiva da una vita. A far festa con lei, però, c’è anche Larson
Qatar 2022
10 ore
Senza Neymar l’esame di maturità di Yakin
Il tecnico rossocrociato, che 15 mesi fa allenava ancora in Challenge League, contro il Brasile non disporrà di Okafor
Qatar 2022
11 ore
Davies illude il Canada, Kramaric lo elimina
La Croazia rimonta grazie soprattutto a una doppietta della punta dell’Hoffenheim
IL DOPOPARTITA
12 ore
Un weekend in bianco: ‘Restiamo positivi, meritavamo di più’
L’Ambrì rende nuovamente la vita dura allo Zurigo, che però trova il modo di spuntarla. ‘La fortuna? Non è stata dalla nostra, ma bisogna anche cercarla’
QATAR 2022
13 ore
Belgio sconfitto, a Bruxelles scoppiano disordini
La polizia è intervenuta con cannoni ad acqua per disperdere i tifosi facinorosi. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di non recarsi in centro
QATAR 2022
13 ore
‘Battere il Brasile? Non mi stupirebbe’
Nestor Subiat fiducioso sulle qualità della Nazionale svizzera. ‘E per l’Argentina il Mondiale inizia adesso’. Il ricordo del 1994 e di Andres Escobar
Qatar 2022
14 ore
Marocco troppo forte per il Belgio
Dopo il pareggio coi croati vicecampioni del mondo, i magrebini colgono la posta piena coi Diavoli rossi
Qatar 2022
15 ore
Bandiera del Kosovo nello spogliatoio serbo: ‘Fifa ipocrita’
Criticata dal governo della Serbia la decisione di avviare un procedimento disciplinare contro la locale Federcalcio per il vessillo esposto ai Mondiali
Tennis
17 ore
Coppa Davis, nelle qualificazioni Svizzera-Germania
Trasferta impegnativa per i rossocrociati, che sfideranno Zverev e compagni all’inizio di febbraio
© Regiopress, All rights reserved