laRegione
Argentina
2
Mexico
0
fine
(0-0)
Zurigo
4
Ambrì
2
fine
(2-2 : 1-0 : 1-0)
Losanna
3
Friborgo
4
fine
(0-1 : 1-1 : 2-2)
Kloten
1
Ginevra
3
fine
(0-0 : 0-1 : 1-2)
Berna
2
Davos
3
fine
(0-0 : 1-0 : 1-2 : 0-0 : 0-1)
Winterthur
1
Olten
4
fine
(0-2 : 1-0 : 0-2)
01.09.21 - 20:30
Aggiornamento: 20:57

Murat Yakin perde anche Xhaka, positivo al coronavirus

Per l'amichevole con la Grecia (e verosimilmente per le sfide a Italia e Irlanda del Nord) il selezionatore della Svizzera perde un'altra pedina importante

murat-yakin-perde-anche-xhaka-positivo-al-coronavirus

La Svizzera inizia l'era Yakin senza il suo capitano. Granit Xhaka è infatti risultato positivo al coronavirus e non sarà quindi in campo stasera a Basilea nell'amichevole contro la Grecia, che precede i due ben più importanti impegni delle qualificazioni mondiali contro l'Italia (domenica sempre al St. Jacob-Park) e in Irlanda del Nord (mercoledì). Partite queste alle quali il centrocampista dell'Arsenal (rimasto isolato per tutto il giorno dopo aver accusato leggeri sintomi e in seguito essere risultato positivo a un test Pcr) non potrà quindi verosimilmente prendere parte, lasciando Yakin senza un'altra pedina fondamentale dopo i forfait dei vari Shaqiri, Embolo e Gavranovic. Quanto al resto della squadra, il medico cantonale basilese non ha disposto ulteriori misure in quanto tutti gli altri giocatori rossocrociati sono o vaccinati o guariti dal Covid (ha per contro dovuto mettersi in quarantena un membro dello staff).

Debutto per Kobel e Zesiger, Zuber a sostegno di Seferovic

Per quel che riguarda le scelte (limitate) del neoselezionatore rossocrociato per la sua prima partita sulla panchina della Svizzera, Yakin ha confermato quanto affermato alla vigilia titolarizzando il portiere del Borussia Dortmund Gregor Kobel, ma a sorpresa ha deciso di offrire una maglia da titolare anche a un altro debuttante, il 23enne difensore dello Young Boys Cédric Zesiger, schierato a fianco di Eray Cömert e Fabian Schär (solo panchina quindi per Elvedi e Akanji). Costretto probabilmente dalle assenze a rinunciare all'idea di proporre una difesa a quattro, il tecnico renano ha schierato Silvan Widmer (a destra) e Ricardo Rodriguez (sinistra) sugli esterni e consegnato le chiavi del centrocampo al trio formato da Djibril Sow, Denis Zakaria e Remo Freuler, con quest'ultimo un po' più avanzato a supporto di Steven Zuber e Haris Seferovic (esclusi quindi Vargas, Steffen e anche il giovane Zeqiri).

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
QATAR 2022
31 min
Un buon Ambrì cede alla distanza contro gli Zsc Lions
I biancoblù disputano due tempi di buon livello ma sprecano un doppio vantaggio, mentre i padroni di casa si affidano alle fiammate e al powerplay
QATAR 2022
39 min
Il genio di Messi tiene in vita l’Argentina
Al 69’ una rete da fuori area della Pulce stende il Messico (nel finale il raddoppio di Fernandez). Ma l’Albiceleste ancora non convince
QATAR 2022
3 ore
Doppietta di Mbappé, la Francia è agli ottavi
Battuta una Danimarca che ha saputo rispondere alla strapotenza transalpina, ma che dovrà giocarsi la qualificazione contro l’Australia
QATAR 2022
6 ore
La Polonia vince, l’Arabia Saudita si mangia le mani
La compagine europea in rete con Zielinski e Lewandowski, quella asiatica domina ma sbaglia un rigore con Al Dawsari. Szczesny migliore in campo
QATAR 2022
9 ore
All’Australia basta un gol di Duke
Grazie a una strenua difesa la Nazionale dell’Oceania resiste al tentativo di rimonta di una Tunisia che è quasi fuori dal Mondiale
CURLING
10 ore
Finali stregate, due medaglie d’argento per la Svizzera
Agli Europei di Östersund, Silvana Tirinzoni e compagne battute dalla Danimarca, il team di Yannick Schwaller superato dalla Scozia
Video
Qatar 2022
13 ore
Spogliatoio lasciato come... nuovo: il Giappone incanta
Dai tifosi ai giocatori nipponici il grande senso civico dimostrato nel ripulire spalti e cabine prima e dopo la vittoria contro la Germania
i mondiali dal divano
17 ore
Ipercinetico Armando: fenomenologia di un telecronista
Fra metafore, immagini, neologismi e modi di dire, Ceroni tramanda ai posteri un modo di fare giornalismo sportivo singolare e (forse) sottovalutato
il dopopartita
23 ore
Sarebbe servita una terza fase ‘e più velocità’
Dopo quattro vittorie di fila e una buona prima metà di gara, il Lugano ritorna a perdere a Friborgo. Marco Müller: ‘Entrambe le squadre brave in difesa’.
IL DOPOPARTITA
23 ore
Il ritorno della sconfitta. ‘Avessimo dato il 5% in più...’
Johnny Kneubuehler e un venerdì a secco di gol e di punti, con il portiere del Bienne Harri Säteri assoluto protagonista. ‘È frustrante perdere così”
© Regiopress, All rights reserved