laRegione
26.05.21 - 18:33

Calcio regionale, la Ftc passa la palla ai club

La data limite indicata dall'Asf è stata rispettata, gli allentamenti previsti da lunedì permettono di tornare a giocare anche in ambito amatoriale

calcio-regionale-la-ftc-passa-la-palla-ai-club

I campionati amatoriali possono riprendere, perlomeno per gli sport come il calcio in cui a scendere in campo (all'aperto) sono non più di cinquanta persone (prima il limite era di 15). È la conseguenza degli ulteriori allentamenti decisi da Berna che verranno messi in atto da lunedì, ossia la data limite precedentemente indicata dall’Associazione svizzera di calcio (Asf) per riprendere appunto i campionati minori, nel tentativo di far terminare il girone d’andata di almeno la metà di tutti i gruppi di ogni categoria (quindi dalla Promotion League alla Quinta Lega) in tutte le associazioni regionali a livello svizzero, in modo da poterne omologare i risultati (in caso di una differenza di partite giocate all’interno dello stesso gruppo, verrà considerato il coefficiente di punti).

«Nell’ordinanza si parla di un massimo di 50 persone, ma considerando che già le due squadre hanno almeno 18 giocatori a testa, lo staff, gli accompagnatori e contando poi anche gli arbitri, direi che siamo al limite. E chi effettuerà i controlli?», fa notare Fulvio Biancardi, presidente di una Federazione ticinese di calcio che nelle scorse settimane aveva espresso perplessità su un’eventuale ripartenza dei campionati in Ticino, cantone in cui per varie situazioni (in particolare il maltempo e la fine della scuola anticipata rispetto alla Svizzera tedesca) risulterebbe più difficile riuscire a completare l’andata in tutti i gruppi (mancano fino a 7 partite).

«Effettivamente in Ticino abbiamo davvero poco spazio, ma visto che come già sottolineato in altre occasioni secondo statuti dobbiamo sottostare alle decisioni dell’Asf (dalla quale si attendono ancora indicazioni ufficiali, ndr), un calendario è già stato stilato e inviato alle società. Si dovrebbe riprendere a giocare già nel corso della prossima settimana con i primi recuperi (lo stesso lunedì 31 giugno, ndr), per poi passare ai turni completi dal weekend successivo. A questo punto la palla passa ai club, che devono decidere se vogliono e se sono in grado di scendere in campo. C’è chi si è preparato meglio e chi ha fatto meno, è una situazione complessa, anche per i motivi già citati. In ogni caso c’è la possibilità, se entrambe le società sono d’accordo e previa comunicazione anticipata alla Federazione, di archiviare la partita con zero punti e zero reti. Nel caso invece in cui dovesse essere una sola squadra a non voler giocare, a quel punto una sconfitta a tavolino sarebbe inevitabile. La cosa che cercheremo di evitare, laddove sono dati i presupposti, è di infliggere delle multe. Ci vuole buonsenso ed è anche quello che chiediamo alle società».

Leggi anche:

Ristoranti, eventi e incontri privati: si riapre più del previsto

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MOUNTAIN BIKE
13 ore
Nel 2023 per Filippo Colombo soffia un vento di novità
Il biker ticinese ha cambiato squadra (è passato alla Scott) e con la Q36.5 vuole intensificare l’attività su strada. ‘Ma punto a Cdm e Mondiali di mtb’
hockey
14 ore
Anche un po’ di Ticino alla finale di Champions League
Il linesman Eric Cattaneo selezionato per arbitrare Luleå-Tappara Tampere il prossimo 18 febbraio. Con lui Stolc e due tedeschi
Basket
14 ore
Ufficiale, Sefolosha a Vevey
Il primo svizzero ad aver giocato nella Nba torna a 38 anni nel club con cui aveva esordito
tennis
16 ore
Australian Open, continua la marcia di Aryna Sabalenka
La bielorussa accede alla finale di Melbourne dopo aver eliminato in due set 7-6 6-2 la polacca Magda Linette. Ora affronterà la kazaka Rybakina
Tennis
18 ore
Elena Rybakina prima finalista degli Australian Open
La kazaka ha eliminato in due set (7-6, 6-3) la bielorussa Viktoria Azarenka
Calcio
21 ore
Abramovich, Todd Boehly e il calciomercato del Chelsea
Il nuovo padrone dei Blues, dopo aver fatto piazza pulita dello staff, ha adottato un’innovativa e azzardata politica di ingaggio dei giocatori
COSE DELL'ALTRO MONDO
22 ore
Il sogno prosegue, Mr. Irrelevant non si vuole più svegliare
Brock Purdy ha vinto l’undicesima partita consecutiva, portando San Francisco alla finale della Nfc. A Kansas City brividi per l’infortunio a Pat Mahomes
Sci
1 gior
A Schladming arriva il gran giorno di Loïc Meillard
Il 26enne di Hérémence conquista infine il primo trionfo in gigante, lasciandosi alle spalle il grigionese Gino Caviezel in un mercoledì da incorniciare
SPORT
1 gior
Discriminazione nello sport, Berna scende in campo
Etica e competizione, il Consiglio federale vara un pacchetto di misure volte a rafforzare, in particolare, la protezione dei giovani atleti
Sci
1 gior
Prosegue il dominio di Mikaela Shiffrin
La statunitense fa suo anche il secondo Gigante di Plan de Corones, solo Mowinckel sta sotto al secondo di ritardo. Gut-Behrami quinta in crescendo
© Regiopress, All rights reserved