laRegione
quarta-sconfitta-consecutiva-per-il-lugano
CALCIO
11.05.21 - 22:250
Aggiornamento : 23:10

Quarta sconfitta consecutiva per il Lugano

Bianconeri battuti a Basilea al termine di una partita nella quale hanno proposto una reazione tardiva dopo un primo tempo dominato dai renani

Questo Lugano non sa più vincere. E non sa più nemmeno segnare. Al St. Jakob i bianconeri hanno subito la quinta sconfitta nelle ultime sei partite di Super League. E l’ultimo gol all’attivo lo ha firmato, lo scorso 21 aprile, Joaquin Ardaiz al 72’ della sfida con il San Gallo. Ciò significa un’astinenza che dura da 378’, recuperi vari esclusi.

A Basilea non c’è stata storia. Il Lugano non ha opposto che una flebile resistenza ai padroni di casa, a dimostrazione di una condizione psico-fisica ben diversa da quella che aveva sorretto la squadra nei momenti più difficili della stagione. Certo, la sconfitta del Vaduz contro lo Young Boys ha garantito alla società del presidente Renzetti di evitare l’ultimo posto in classifica e, dunque, la retrocessione diretta, ma la salvezza matematica sarà certificata soltanto dal mancato successo del Sion domani contro il Lucerna, o dalla conquista di almeno un punto nella sfida contro i vallesani in programma sabato al Tourbillon. 

In questo finale di stagione, il Lugano ha chiaramente ceduto sotto l’aspetto mentale. Non è un caso, d’altra parte, che l’ultimo successo sia giunto proprio contro il San Gallo, nella partita che ha portato i bianconeri a superare quota 40 punti. Da lì in poi, si è assistito a un progressivo calo delle prestazioni, apparso chiaro anche nella sfida del St. Jakob. Al di là dell'impegno mai venuto meno, il Lugano ha concesso al Basilea tutto il primo tempo, durante il quale i padroni di casa hanno fatto il bello e il cattivo tempo, schiacciando l’avversario nella sua metà campo. Le reti di Kasami e Stocker sono apparse la logica conseguenza di una supremazia chiara in tutti i reparti. Non ha certo agevolato il compito dei ticinesi la decisione di Jacobacci di schierare un attacco leggero, con Macek e Lungoyi che hanno reso la vita facile a Cömert e Klose.

Una buona razione, il Lugano l’ha proposta nella ripresa, con un paio di buone occasioni su palle ferme, ma con il passare dei minuti l’impeto si è spento e i renani hanno ripreso a comandare il gioco, senza per altro più forzare. Jacobacci ha cambiato la coppia d’attacco, inserendo Bottani prima e Gerndt dopo. E i due, qualcosa di buono l’hanno combinato, andando vicini a riaprire in extremis la contesa, con un colpo di testa dello svedese finito sul palo alla destra di Lindner. Ovviamente troppo poco per legittimare la speranza di un risultato positivi in terra renana. Peccato, perché una stagione per molti versi da incorniciare, per i bianconeri sta finendo in sordina.

Basilea - Lugano (2-0) 2-0

Reti: 19’ Kasami 1-0. 24’ Stocker 2-0

Basilea: Lindner; Widmer, Cömert, Klose, Petretta; Frei,  Kasami; Van Wolfwinkel (89’ Males), Palacios (63’ Abrashi), Stocker (75’ Pululu); Cabral

Lugano: Baumann; Ziegler, Oss, Daprelà; Lavanchy, Custodio (76’ Covilo), Sabbatini, Lovric, Guerrero; Macek (66’ Bottani); Lungoyi (76’ Gerndt)

Arbitro: Tschudi

Note: 100 spettatori. Basilea privo di Padula, Xhaka, Sene, Chiappetta, Durrer (infortunati), Zhegrova (ammalato); Lugano senza Kecskes, Maric e Abubakar (infortunati). Ammoniti: 36’ Cömert. 70’ Abrashi. 73’ Klose. 77’ Jacobacci

CALCIO: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
12 min
Hcap, 2G per tutte le partite casalinghe
Alla Gottardo Arena potranno accedere solo i tifosi vaccinati o guariti
Hockey
15 ore
‘Occasione ghiotta per tornare a vincere’
Zaccheo Dotti lancia la sfida al Langnau. ‘Le prestazioni ci sono, la differenza la fanno i dettagli’
Gallery
Nuoto
17 ore
‘Svizzeri’ a squadre, sul podio Lugano e A-Club
Ai Campionati giovanili di Losanna quarto posto per la Turrita. Quinta la Nuoto Sport Locarno, ottavi i ragazzi di A-Club. Al femminile, ottava la Num
Minifootball
18 ore
Due su due per il Trevano e primato in classifica
Battuto anche il Kriens: i luganesi comandano la Prima Lega. Coach Demartini: ‘Ma non rilassiamoci: pensiamo già alla prossima sfida’
Gallery
Calcio
19 ore
Young Boys, vincere e sperare. Proprio come il Milan
Per accedere agli ottavi di Champions League i campioni svizzeri devono battere il Manchester United e sperare che il Villarreal superi l’Atalanta
Giornalisti sportivi
19 ore
Dall’Atsg 10’000 franchi a favore di Aiuto Sport Ticino
Premio Giuseppe Albertini a Giotto Morandi del Grasshopper, riconoscimento al Merito sportivo a Enzo Filippini e Boris Angelucci
Tiri liberi
19 ore
La triste coperta corta delle Tigri bianconere
La scialba prova contro il Monthey ha messo una volta di più a nudo i limiti di un Lugano costretto a... fare le nozze coi ‘fichi secchi’
Hockey
20 ore
Per Bullo, Vallario e Raselli Olimpiadi un po’ più vicine
Il selezionatore della Nazionale femminile convoca 23 giocatrici per le ultime amichevoli della Svizzera prima dei Giochi
Calcio
23 ore
Arrestato il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero
Ferrero è stato arrestato dalla Guardia di finanza nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Paola per reati societari e bancarotta
Roller
23 ore
Il Biasca lotta e torna da Diessbach con un punto
Due volte in avanti, i rivieraschi si fanno riprendere e superare. Ma hanno comunque la forza di rimandare il verdetto al supplementare
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile