laRegione
21.04.21 - 07:35
Aggiornamento: 13:19

Superlega, dopo le inglesi rinuncia anche l’Inter

Riunione di urgenza nella notte, dalla quale giungono le parole dei promotori affidate a una nota: ‘Siamo nel giusto ma il progetto va rivisto’

superlega-dopo-le-inglesi-rinuncia-anche-l-inter
Ai tifosi non piace (Foto Keystone)

La Superlega si sfalda, con le sei squadre inglesi che se ne sono tirate fuori ieri in serata e l'Inter che dà un primo segnale, affermando di non trovare più il progetto interessante. Il Barcellona deciderà sentiti i soci del club, e altre squadre dovrebbero seguire.

Intanto nella nottata una bozza di nota ufficiale sancisce in sostanza il tramonto del progetto originario: "La Superlega è convinta che l’attuale status quo del calcio europeo debba cambiare. Noi proponiamo una nuova competizione europa perché il sistema esistente non funziona. La nostra proposta ha l’obiettivo di permettere al nostro sport di evolversi, generando al contempo risorse e stabilità per l’intera piramide calcistica, aiutando anche il superamento delle difficoltà finanziarie vissute dall’intera comunità calcistica dopo la pandemia. Inoltre, la nostra proposta fornirebbe agli stakeholder del calcio contributi di solidarietà significativamente migliorati. Nonostante l’annunciata uscita dei club inglesi, costretti a prendere tali decisioni a causa delle pressioni esercitate su di loro, siamo convinti che la nostra proposta sia pienamente conforme alle leggi e ai regolamenti europei, come è stato dimostrato oggi da una decisione del tribunale che tutela la Super League dalle azioni di terzi. Alla luce delle circostanze attuali, valuteremo i passi più opportuni per rimodellare il progetto, avendo sempre in mente i nostri obiettivi di offrire ai tifosi la migliore esperienza possibile, migliorando i contributi di solidarietà per l’intera comunità calcistica”.

Leggi anche:

Sotto le critiche di mezzo mondo la Superlega già vacilla

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
1 ora
Quel gol divorato al Maracanà, pesante come un macigno
Higuain sarà per sempre ricordato soprattutto per l’errore nella finale mondiale del 2014 fra Argentina e Germania
Tennis
2 ore
Astana, Hüsler fuori al primo turno
Lo zurighese nettamente battuto da numero 53 Ruusuvuori
Calcio
7 ore
’Il sindacato calciatori ci ha messo in difficoltà’
Il capitano del Chiasso esclude il boicottaggio delle partite
Hockey
11 ore
Champions, 4 svizzere agli ottavi di finale
Il Davos vincitore contro l’Ocelari e lo Zurigo - pur sconfitto in Svezia- raggiungono agli ottavi di finale Zugo e Friborgo
Calcio
11 ore
Champions, vincono Napoli e Inter
Ad Amsterdam dilagano i partenopei, l’Inter soffrendo batte il Barça
Calcio
18 ore
Possibile ritorno di Messi al Barça
Il fuoriclasse argentino potrebbe riabbracciare la Catalogna la prossima estate
COSE DELL’ALTRO MONDO
20 ore
Aaron Rodgers si accomoda nell’elitario club dei 500
Il quarterback di Green Bay ha infranto il muro del mezzo migliaio di touchdown lanciati. Meglio di lui solo Brady, Brees, Manning e Favre
Calcio
23 ore
L’Italia chiede al Brasile l’estradizione di Robinho
L’ex attaccante del Milan violentò una 23enne a Milano nel 2013. È condannato a nove anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo
CORSA D’ORIENTAMENTO
1 gior
La finale di Coppa del mondo sorride agli svizzeri
A Davos e Klosters, ottime prove degli elvetici che hanno tenuto testa a svedesi e norvegesi. Elena Roos terza nella prova long
TIRI LIBERI
1 gior
Lugano in costruzione, Sam già rodata
Cosa ha lasciato il primo turno di campionato al di là della sconfitta del favorito Friborgo. Tigers al lavoro, la Spinelli attende esami più tosti
© Regiopress, All rights reserved