laRegione
caos-euro-a-rischio-le-sedi-di-dublino-e-bilbao
CALCIO
08.04.21 - 16:550
Aggiornamento : 17:13

Caos Euro, a rischio le sedi di Dublino e Bilbao

Al momento attuale Irlanda e Spagna non sono propense ad aprire le partite al pubblico. L'Uefa dovrebbe decidere a inizio settimana prossima

Due giorni dopo che le dodici sedi per la fase finale dell’Europe (dall'11 giugno all'11 luglio) hanno presentato all’Uefa i loro concetti per l’organizzazione delle partite in presenza di pubblico, i dettagli iniziano a trapelare. Dublino e Bilbao, ad esempio, rischiano di essere candidati zoppi. L’Uefa si aspetta che le partite del campionato europeo siano giocate davanti al pubblico. Le 21 città organizzatrici dovevano presentare i loro piani entro martedì scorso. Non tutti i concetti possono soddisfare la confederazione europea. L'associazione calcistica irlandese, per esempio, non ha voluto dare alcuna garanzia per la presenza di spettatori nello stadio di Dublino. 

Per Bilbao, l'associazione calcistica spagnola ha detto che giocare di fronte a una folla sarebbe “impensabile”. Il governo regionale basco vuole permettere l’accesso degli spettatori alle partite dell’Euro solo a certe condizioni. Tra le altre cose, almeno il 60% della popolazione dei Paesi Baschi, così come tutta la Spagna, vaccinata contro il coronavirus entro il 14 giugno. Tuttavia, secondo il programma di vaccinazione del governo centrale, questa condizione non potrebbe essere soddisfatta.

Questo rende le due sedi di Dublino e Bilbao candidate zoppe se l’Uefa continua a insistere sul concetto di disputare partite soltanto davanti a un certo numero di spettatori. Dublino e Bilbao sono gli stadi accoppiati nel gruppo E, quello che vedrà in campo Spagna, Svezia, Polonia e Slovacchia.

Per quanto concerne i concetti elaborati da Russia e Inghilterra, a San Pietroburgo le autorità intendono riempire metà dello stadio, mentre a Londra sono attesi circa 20.000 spettatori per la prima partita, un numero che sarà gradualmente aumentato in vista delle finali. L’Uefa deciderà molto probabilmente all'inizio della prossima settimana in quale forma e in quali città si svolgeranno gli Europei.

Incertezza permane anche su Roma e Baku, le due città in cui la Svizzera disputerà le sue tre partite della fase preliminare. Ci si aspetta che gli stadi siano riempiti al 25% della loro capacità. Ma nel frattempo, in Italia il governo è già intervenuto... «In questa fase, non è ancora possibile dare un via libera definitivo per le partite con spettatori», ha fatto sapere il ministero della salute. A Baku, rimangono punti interrogativi perché nella capitale azera le autorità hanno vietato il Gran Premio di Formula 1 in programma il 6 giugno, sei giorni prima del primo confronto che metterà di fronte Svizzera e Galles.

CALCIO: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
2 ore
Playoff, dopo il Bienne salta anche il Davos
Una doppietta di Praplan spegne i sogni di gloria dei grigionesi di Wohlwend. Dopo la decima, anche la nona classificata approda ai quarti di finale
NUOTO
3 ore
A Uster il movimento dimostra di essere in salute
Nonostante la pandemia che ha sconvolto le vite di molti atleti, ottime nuove dai campionati nazionali. Anche per Noè Ponti e la delegazione ticinese
Hockey
3 ore
Siegenthaler raggiunge Hischier nel New Jersey
Il ventitreenne difensore zurighese al centro di uno scambio trai i suoi Capitals e i Devils, la franchigia in cui gioca il talento vallesano
Calcio
5 ore
Acb ripreso all'ultimo, 'ma le prestazioni sono buone'
Dopo l'1-1 con il leader di Promotion League Yverdon i granata pareggiano con lo stesso risultato anche con il Brühl e la zona retrocessione resta vicina
BASKET
13 ore
Il Ticino festeggia un doppio successo
Vittoria importante del Lugano contro il Boncourt, mentre la Spinelli Massagno fa un sol boccone del Nyon
MOUNTAIN BIKE
13 ore
Filippo Colombo quinto a Nalles
Ottima prova del ticinese nella terza tappa degli Internazionali d'Italia. Dominio svizzero con Mathias Flückiger e Nino Schurter
Calcio
16 ore
Covid, Daniele De Rossi: 'Non fossi venuto in ospedale...'
'Ho la polmonite interstiziale bilaterale, non a un livello gravissimo però ce l'ho'. Il calciatore in un video e foto virali (per il fastidio dei familiari)
CALCIO
1 gior
Il Lugano stringe i denti, vince e blinda la salvezza
I bianconeri battono il Losanna con un gol di Maric e raggiungono quota 40, considerata da Jacobacci la quota sicurezza. Ora possono pensare ai quarti di Coppa
Il tramonto della Valascia
1 gior
‘Questo stadio mancherà a tutti’
Un giornalista e un ex giocatore (pure nei panni dell'avversario) sfogliano l'ultima pagina dell'album
Hockey
1 gior
Alexandra e Tim, due bastoni e... una fattoria
Portiere delle Ladies lei, attaccante dei bianconeri lui: due carriere distinte ma con parecchi punti in comune
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile