laRegione
torna-l-europa-domani-il-sorteggio-della-final-8
Chi succederà al Liverpool di Jürgen Klopp?
CALCIO
09.07.20 - 12:400
Aggiornamento : 13:23

Torna l'Europa, domani il sorteggio della Final 8

Inedito finale per Champions (dal 12 al 23 agosto a Lisbona) e Europa League (dal 10 al 21 agosto in Gemania). Basilea a un passo dai quarti

Lionel Messi, Cristiano Ronaldo, Neymar, Robert Lewandowski... Affamati dopo una pausa di tre mesi, i grandi nomi della Champions League si ritrovano domani per il sorteggio (12.00) di un inedito torneo finale a otto. La competizione per club più importante del continente ha abbandonato il suo formato abituale per adottare il modello di una "final eight" a Lisbona (12-23 agosto). Tra i favoriti per il titolo, l'ambizioso Paris Saint-Germain aspetta di vedere quale percorso l'attende verso la finale e, soprattutto, cerca la conferma che la maledizione di Champions League è scomparsa dopo vittoria sul Dortmund (1-2, 2-0) negli ottavi.

Ma non c'è dubbio che questa stagione, scossa dal coronavirus, rimane anomala per tutti, anche pre l'Uefa, che fino a metà giugno sperava di poter accogliere gli spettatori nei due stadi selezionati, Benfica e Sporting. Tuttavia, l'introduzione di misure di contenimento alla fine di giugno nelle zone della periferia settentrionale di Lisbona ha cancellato ogni speranza. La capitale e i suoi dintorni sono ancora oggi tra i più importanti centri di contagio del Paese.

Il Real e il "CR7" con le spalle al muro

È in questo particolare contesto, sia sportivo, sia sanitario, che i giganti del continente si stanno preparando per un'intensa "Final 8" in modalità "Super 8". «Penso che sia una buona soluzione. Ci saranno 15 giorni in cui tutto verrà deciso», afferma Zinedine Zidane, tecnico del Real Madrid, tre volte vincitore della Champions League come capo allenatore (2016-2018). Ma "Zizou" stesso non sa se sarà presente a Lisbona. Al momento del sorteggio, infatti, solo quattro delle otto squadre hanno in tasca il biglietto per il Portogallo. Oltre al Psg, si sono qualificati l'Atletico Madrid, che ha messo ko i campioni in carica del Liverpool, e le sorprese Lipsia e Atalanta. Per gli altri, c'è ancora da espletare la pratica del confronto di ritorno degli ottavi di finale (7-8 agosto). E ci sono grandi nomi ancora in bilico: Cristiano Ronaldo in particolare, che insieme alla Juventus deve recuperare la sconfitta di andata a Lione (1-0). ma anche Leo Messi che con il Barcellona ha pareggiato 1-1 a Napoli. Addirittura con le spalle al muro il Real Madrid, costetto a recuperare il 2-1 subito al Santiago Bernabeu ad opera del Manchester City. 

Bayern Monaco, favorito e in forma

Solo il Bayern Monaco, che ha travolto il Chelsea 3-0 in Inghilterra, può guardare al ritorno degli ottavi con fiducia. Il "Rekordmeister" è tanto più fiducioso dopo essersi aggiudicato a breve giro di posta sia il campionato, sia la Coippa di Germania. «Ora abbiamo una breve pausa (inizio luglio), poi ci prepareremo e ovviamente cercheremo di centrare la tripletta», afferma il portiere bavarese Manuel Neuer.

La squadra guidata da Robert Lewandowski (51 gol in 43 partite in questa stagione!) è la favorita per questa "Final 8", alla pari del Psg. Ma i parigini andranno in Portogallo senza Edinson Cavani e Thomas Meunier, che non hanno prorogato il loro contratto, e con incognite sulla forma fisica, visto che la Francia è l'unico dei grandi campionati europei ad aver chiuso la stagione a marzo.

Le domande sono tante, ma una cosa è certa: la versione 2020 della Champions League continua ad alimentare i sogni dei partecipanti, che rifiutano l'idea di un trofeo schiavo delle esigenze economiche. «Sono entusiasta di tornare a giocare, sto pensando molto alla Champions, naturalmente», ha detto Neymar a giugno, prima di tornare ad allenarsi. E' un «gol incredibile», ha aggiunto l'allenatore Pep Guardiola, la cui squadra, il Manchester City, vuole concludere in bellezza, con la Coppa d'Inghilterra e la Champions League. «Non vedo l'ora di essere Lisbona!».

Europa League, il Basilea a un passo dai quarti

Basilea, Manchester United, Siviglia e gli altri 13 club ancora in Europa League conosceranno domani (13.00) il loro futuro nella competizione, con la Final 8 in programma dal 10 al 21 agosto in Germania.

Nessuna squadra si è per ora qualificata per i quarti di finale dell'Europa League, interrotta a marzo a causa della pandemia di Covid-19. Tuttavia, è già tempo di sorteggiare l'ultima fase della competizione. Domani a Nyon, verrà svelato l'intero programma finale, ad esempio la distribuzione delle partite tra i quattro stadi tedeschi selezionati per ospitare il torneo a eliminazione diretta (Duisburgo, Düsseldorf, Gelsenkirchen e Colonia, che ospiterà la finale il 21 agosto).

Ma prima di pensare ai quarti di finale, previsti per il 10 e l'11 agosto, sarà necessario assicurarsi un biglietto per la Germania il 5 e il 6 agosto. In sei degli otto incontri degli ottavi, è stata giocata solo la sfida d'andata. La vittoria per 3-0 a Francoforte ha portato il Basilea a un niente dai quarti di finale, così come il Manchester United (5-0 a Linz) e il Leverkusen (3-1 ai Glasgow Rangers). La sede del ritorno di queste partite non è stato ancora deciso: si svolgerà sul campo della squadra di casa o in Germania.

Per i due confronti di cui non si è potuto nemmeno disputare l'andata, la qualificazione si giocherà in una partita secca in Germania, in uno dei quattro stadi sopra citati. Si tratta di due partite tra club italiani e spagnoli: Roma-Sevilla da una parte, Getafe-Inter dall'altra. Le due partite di andata e ritorno erano state rinviate a marzo perché la loro organizzazione era stata resa impossibile dall'interruzione dei collegamenti aerei tra Italia e Spagna.

CALCIO: Risultati e classifiche

CALCIO
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
3 ore
A Biasca finisce 3-1 per l'Ambrì Piotta
I biancoblu di Luca Cereda piegano i Rockets nella prima amichevole post-lockdown
Tennis
5 ore
Marco Chiudinelli: 'Amo il Ticino, perché è un po' come me'
Il tennis come scuola di vita, le nuove sfide, i consigli ai giovani, Roger Federer (ma non troppo). Intervista all'ex n. 52 al mondo: 'Contento della mia carriera'.
Formula 1
8 ore
La Formula Uno, ovvero il Circo della finzione
Con il bis a Silverstone si festeggiano i 70 anni del Mondiale automobilistico, ma la vicenda Racing Point (e altri problemi) ne mettono a nudo i limiti attuali
Calcio
21 ore
Ronaldo non basta alla Juve, ai quarti ci va il Lione
Negli ottavi di Champions i bianconeri superano 2-1 i francesi grazie al portoghese ma l'1-0 dell'andata premia gli uomini di Garcia. Il City elimina il Real.
Calcio
1 gior
Il Vaduz supera il Thun e vede la Super League
Rapp, Tosetti e compagni sconfitti 2-0 dalla squadra del Principato (seconda in Challenge) al Rheinpark nell'andata dello spareggio. Lunedì la sfida decisiva.
Ciclsimo
1 gior
Jakobsen esce dal coma ed è in buone condizioni
L'olandese caduto rovinosamente nella prima tappa del Giro di Polonia è stato risvegliato. Groenewegen squalificato, aperta un'inchiesta.
Calcio
1 gior
'Prestiti simili metterebbero a rischio lo sport svizzero'
Il direttore generale dell'Fc Lugano Michele Campana spiega la decisione della Sfl di non firmare l'accordo di prestito con l'Ufficio federale dello sport
Calcio regionale
1 gior
Seconda Lega, statistiche e curiosità della passata stagione
In attesa della ripresa dei campionati, ecco alcuni dati per cominciare a riaccendere i motori del calcio regionale
Calcio
1 gior
Francoforte nuovamente battuto: il Basilea vola ai quarti
Europa League, già forti del 3-0 dell'andata, i renani non fanno sconti ai tedeschi, stavolta superati con il minimo degli scarti
atletica
2 gior
Ricky Petrucciani è una scheggia sui 200 metri
Il ticinese dell'Lc Zürich fa segnare il nuovo record cantonale sulla distanza e si avvicina alla soglia dei 21"
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile