laRegione
la-sezione-arbitri-non-ha-molto-da-aggiungere
Calcio regionale
13.10.21 - 13:470
Aggiornamento : 16:56

‘La Sezione arbitri non ha molto da aggiungere’

Silvio Papa: ‘Sanzioni appropriate. Spero che possano indurre a una profonda riflessione capace di portare a un miglioramento della situazione’

«Le sezione arbitrale, invero, non ha molto da aggiungere a quanto deciso dalla commissione disciplinare. Nel caso in questione, non eravamo direttamente coinvolti». Silvio Papa, responsabile degli arbitri ticinesi, tiene comunque a precisare quella che è stata la linea tenuta in queste settimane e ciò che succederà d’ora in poi… «Subito dopo i fatti, avevamo deciso di non più inviare arbitri alle partite di Locarno e Semine. Non si trattava di un atto punitivo nei confronti delle due società, ma una prevenzione a favore sia degli arbitri, sia degli stessi club. Non volevamo, infatti, che una situazione già tesa potesse essere ulteriormente esacerbata da qualche episodio o da qualche decisione contestata. Adesso, con la pubblicazione delle sanzioni, tutto rientra nella norma e i direttori di gara torneranno ad arbitrare le partite di Locarno e Semine».

La commissione disciplinare ha avuto la mano pesante. La speranza è che pene esemplari possano contribuire a far compiere un esame di coscienza a tutto il movimento del calcio regionale, contribuendo così anche alla salvaguardia degli arbitri, in passato troppe volte presi di mira… «Assolutamente sì. Con sanzioni simili, giocatori e società dovrebbero pensarci più di una volta prima di andare al di là del consentito. Purtroppo, però, non sono convinto che questa sentenza sia sufficiente per risolvere il problema. Anche perché le pene di cinque o due anni inflitte ai giocatori di Locarno e Semine sono in linea con decisioni prese negli anni passati per casi analoghi e purtroppo siamo ancora qui a parlare di violenza sui campi da calcio. Comunque, le sanzioni mi sembrano appropriate e spero vivamente che possano indurre a una profonda riflessione capace di portare a un miglioramento della situazione».

Certo che se nemmeno cinque anni di squalifica sono sufficienti, vien da chiedersi cos’altro ci si possa inventare… «La federazione più di tanto non può fare. È un problema che tocca in primo luogo le società e i loro giocatori. Sono i dirigenti e gli allenatori a conoscere chi fa parte delle loro squadre e sta a loro lavorare in settimana per cercare di abbassare i toni. La testa matta è sempre possibile trovarla e in quel caso c’è poco da fare (ci sarebbe sempre il buon vecchio detto “alla prima che mi fai ti licenzio e te ne vai”, ndr). Da parte loro, i giocatori dovrebbero rendersi conto di essere dilettanti e di giocare con il solo scopo di divertirsi. Purtroppo, a volte, calciatori, allenatori e dirigenti hanno quale unico obiettivo la vittoria, di una partita o del campionato. Bisognerebbe entrare in campo con uno spirito diverso».

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Gallery
Calcio
4 ore
Spycher assicura: ‘Niente cali di tensione da parte dell’Yb’
Impegnato su tre fronti, lo Young Boys è ospite domani sera del Lugano per la Coppa. Il diesse giallonero: ‘Questo torneo permette di vincere un titolo’
Hockey
9 ore
L’Ambrì ritrova i tre punti. ‘E la grinta che era mancata’
Trascinati da Bürgler, i biancoblù tornano a sorridere a spese del Langnau. ’Quando segni ti festeggiano, ma io sono felice per Johnny e André’
Hockey
9 ore
‘Questa boccata d’ossigeno ci voleva proprio’
Calvin Thürkauf torna sul successo (in scioltezza) del Lugano alla Cornèr Arena a spese dell’Ajoie
Hockey
11 ore
Contro l’Ajoie, i bianconeri calano il poker
Senza strafare, il Lugano mette sotto i giurassiani: alla Cornèr Arena finisce 4-1
Hockey
11 ore
Ambrì, una settimana dopo riecco i tre punti
Reduci dalle sconfitte contro Zurigo e Friborgo, i biancoblù ritrovano il successo al termine di una serata convincente, trascinati dalla linea di Bürgler
Calcio femminile
11 ore
Rossocrociate a punteggio pieno
La Svizzera ha battuto 5-0 la Croazia, ultima della classe, e mantenuto la testa del gruppo G a pari merito con l’Italia
TIRI LIBERI
15 ore
La linea verde del Lugano, l’amalgama della Sam
Ulteriori considerazioni in merito a un derby che sabato ha detto una cosa importante: il potenziale di pubblico c’è, bisogna fidelizzarlo
Gallery
Calcio
18 ore
Beatrice Girelli team manager dell’Fc Lugano
Marco Padalino assumerà il ruolo di scout (a tutti i livelli di età) per la Svizzera, Cao Ortelli confermato assistente allenatore di Mattia Croci Torti
INLINE
21 ore
Gli juniores del Sayaluca raggiungono la finale
Dopo aver vinto ad Avanches, i ticinesi si impongono anche al Palamondo di Cadempino. Sabato gara 1 in trasferta contro il Rossemaison
NUOTO
22 ore
Il Meeting della Turrita ancora in mani italiane
Miglior squadra (Team Legnano) e miglior atleta (Ilaria Scarcella). Benjamin Pfeiffer (100 dorso) ha migliorato il record ticinese di Noé Ponti
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile