laRegione
la-seconda-lega-ai-raggi-x-statistiche-e-curiosita
FOTO TIPRESS
Calcio regionale
30.11.20 - 12:360

La Seconda Lega ai raggi X: statistiche e curiosità

Allenatori vincenti, record di cartellini, punti in rimonta, chi rende meglio in trasferta e tanto altro. La Seconda Lega in numeri

L’emergenza sanitaria legata al coronavirus ha fermato per la seconda volta il calcio regionale. Dopo lo stop primaverile e il conseguente annullamento della stagione, i palloni del calcio nostrano hanno smesso di rotolare fino a...nuovo avviso. Approfittiamo del momento di pausa e assoluta incertezza per fare il punto della situazione sui campionati regionali analizzando le statistiche dei due principali tornei ticinesi.

Panchine e record

In Seconda Lega c’è stato un solo cambio di panchina prima dell’interruzione. A cambiare allenatore è stato il Vedeggio, chiamando Andrea Manzo al posto di Roger Rapp. A bocce ferme, invece, pure il Malcantone ha cambiato guida. L’ex Mendrisio e Varese Stefano Bettinelli prenderà quindi il posto di Omar Copelli.

È, però, Amedeo Stefani (Castello) il recordman della prima parte di stagione. Con il 77% di vittorie, l’allenatore momò guida la speciale classifica riservata ai coach. Alessio Righi del Morbio (66%) e Victor Dos Santos (62,5%) dell’Ascona completano il podio.

Il miglior attacco è la difesa

È lotta a cinque per lo scettro di squadra con più reti. A guidare la classifica dei gol realizzati è il Morbio con 18 realizzazioni in 9 partite e una media di due reti ogni 90’. Castello e Rapid Lugano seguono al secondo posto con 17 reti e Ascona e Malcantone si piazzano al terzo posto con 16 reti. Per contro, invece, il Cademario è la formazione con meno gol realizzati: 6 in 7 partite (0.86 di media).

Numeri e primati che si rispecchiano anche invertendo il senso di lettura. Le migliori difese del campionato sono anche gli attacchi più prolifici. Anche in questo caso comanda il Morbio con soli sei gol subiti (0.66), seguito da Castello (0.77), Cadenazzo e Ascona che dalla loro hanno però qualche partita in meno rispetto alle rivali. A Rapid Lugano e Balerna spetta invece l’etichette di squadre con più reti incassate. I luganesi sono stati ‘bucati’ 20 volte (2,85 per partita), mentre la retroguardia di Pichierri segue con 17 gol subiti (2,12).

Prima regola: non subire gol

Numeri da capogiro anche in termini di ‘cleansheet’ per gli estremi difensori di Castello, Morbio e Vallemaggia. Sono queste le tre squadre che hanno mantenuto inviolata la propria porta nel corso della prima parte di stagione. Tutte appaiate a quota 4 ‘cleansheet’. Castello e Morbio non hanno subito gol due volte in casa e altrettante in trasferta, mentre il Vallemaggia di Guntri ha chiuso la saracinesca tre volte alla Pineta e una lontano da casa.

Cuore e coraggio per Coldrerio, Cademario e Sementina

Hanno motivo per gonfiare il petto anche Maurizio Fabbri, Matteo Zanotti e Maurizio Berriche, rispettivamente allenatori di Coldrerio, Cademario e Sementina. Le compagini del Mendrisiotto, Malcantone e Bellinzonese detengono, infatti, il primato nella speciale classifica dei punti in rimonta. 5 sono i punti che le tre squadre hanno collezionato dopo aver ribaltato una situazione di svantaggio iniziale.

Chi segna quando

Ogni squadra ha il suo momento preferito per colpire gli avversari. Qualcuna, invece, ne ha più di uno. È il caso del Castello di Arnaboldi e compagni, la squadra con più reti (5) nel quarto d’ora iniziale e quello prima della pausa (4). L’Ascona, invece, ha realizzato 7 delle 16 reti nei quindici minuti subito dopo la ripresa. Il Morbio è la più costante a colpire nel quarto d’ora prima del triplice fischio con 7 delle 18 reti.

Vedeggio e Minusio vedono rosso

Il Sementina è la squadra che ha collezionato più cartellini di tutte (35). E tutti di colore giallo. Numeri alla mano, la squadra di Berriche si è fatta ammonire ogni 23’ senza, tuttavia, mai collezionare un cartellino rosso. Record di espulsioni che se lo spartiscono Vedeggio e Minusio con tre cartellini rossi totali. Per il Vedeggio uno ogni mezz’ora, per il Minusio uno ogni 24’.

Vallemaggia, fortino Pineta

A confermare che la Pineta di Vallemaggia sia il campo più ostico nel massimo campionato regionale ci pensano i numeri. Numeri che, analizzando l’andamento interno delle squadre, proiettano la squadra di Guntri al primo posto della speciale classifica. 10 dei 14 punti totali il Vallemaggia li ha, infatti, totalizzati sul proprio campo.

Castello e il feeling esterno

Ottimo il rendimento in trasferta del Castello, che lontano dal campo amico è la squadra che ha guadagnato più punti (13) di tutte.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CALCIO
6 ore
Il Lugano stringe i denti, vince e blinda la salvezza
I bianconeri battono il Losanna con un gol di Maric e raggiungono quota 40, considerata da Jacobacci la quota sicurezza. Ora possono pensare ai quarti di Coppa
Il tramonto della Valascia
8 ore
‘Questo stadio mancherà a tutti’
Un giornalista e un ex giocatore (pure nei panni dell'avversario) sfogliano l'ultima pagina dell'album
Hockey
21 ore
Alexandra e Tim, due bastoni e... una fattoria
Portiere delle Ladies lei, attaccante dei bianconeri lui: due carriere distinte ma con parecchi punti in comune
Hockey
1 gior
Il Lugano conosce il suo rivale: nei quarti sfida il 'Rappi'
Trascinati dal loro portiere Melvin Nyffeler, a sorpresa i sangallesi eliminano il Bienne nei pre-playoff di National League. Il Davos, invece, è sull'1-1
Calcio
1 gior
Tra Chiasso e Kriens finisce 0-0. Un'occasione sprecata
I rossoblù costretti al pareggio da una squadra lucernese scesa in Ticino per barricarsi. ‘Ma la stagione è ancora lunghissima‘, dice il rientrante Maccoppi
NUOTO
1 gior
Tre record ai Nazionali di Uster. E il Ticino fa la sua parte
Noé Ponti brilla ancora ai campionati svizzeri, polverizzando l'8'06''64 di Stefan Sigrist sugli 800 stile libero, che resisteva da dodici anni
Tennis
1 gior
A Bellinzona continua il sogno di Simona Waltert
La ventenne grigionese vince la sfida con la coriacea Jana Fett e si qualifica alle semifinali del torneo Itf W 60
Calcio
1 gior
Europei di calcio, dodici città pronte ad aprire al pubblico
In sospeso, oltre a quelle di Bilbao e Dublino, restano le sorti di Monaco e Roma. 'Hanno tempo fino al 19 aprile per informarci sui loro piani', dice l'Uefa
CICLISMO
1 gior
Doppietta Deceuninck con Honoré e Cerny
Al Giro dei Paesi Baschi la corsa si deciderà domani con sette salite in 112 km. Al comando sempre lo statunitense McNulty
CALCIO
1 gior
Lugano, c'è quel 2-0 da vendicare
I bianconeri ricevono il Losanna che a fine febbraio aveva dominato la sfida della Tuilière. Maurizio Jacobacci: ‘I presupposti sono diversi’
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile