laRegione
TIRI LIBERI
06.12.22 - 14:23
Aggiornamento: 15:15

I progetti del basket svizzero sembrano usciti da un incubo

Dall’assurdità di una fase a orologio basata sulla classifica della scorsa stagione a una Coppa Svizzera che produce palestre vuote

di Dario ‘Mec’ Bernasconi
i-progetti-del-basket-svizzero-sembrano-usciti-da-un-incubo

Per chi non lo sapesse, si giocano gli ottavi di Coppa Svizzera, denominata Patrick Baumann Cup. I nuovi dirigenti dovrebbero dedicare la Baumann Cup alla SB Cup che ha preso il posto della defunta SB League (Lna) Cup. Purtroppo defunta, perché la Ligue Nationale era una parte fondamentale del basket e riusciva a definire meglio esigenze e programmi, della serie A in particolare, oltre ad avere una coerenza di fondo che manca oggi, dava sicurezza ai club. Basti pensare che fra due settimane saranno definiti gli accoppiamenti per la Sb Cup in funzione dalla graduatoria a fine girone d’andata, mentre per la fase a orologio, vale a dire la terza fase, è già tutto deciso sulla base della classifica finale della… scorsa stagione. Un’assurdità e non credo proprio che una Lna avrebbe messo in cantiere un’idiozia simile che non ha niente di sportivo perché non tiene conto delle forze attuali o, per lo meno, della classifica alla fine dei due gironi, né del fatto che Vevey lo scorso anno non c’era ed è stato inserito arbitrariamente nel contesto. Sono anche queste cose che fanno storcere il naso a molti addetti ai lavori e che non sono certamente il modo migliore per propagandare questo sport, in netto declino rispetto ad altre discipline. Si diceva all’inizio della Coppa Svizzera che tra ieri, oggi e la prossima settimana propone sfide di "altissimo livello": Meyrin - Ginevra, Union Riviera Basket - Lugano, Bären Kleinbasel - Spinelli, Arlesheim - Neuchâtel, oltre a quattro sfide fra compagini di A. Il fascino della Coppa, si dice da una vita: ma noi di fascino ne vediamo poco in palestre già vuote o quasi quando si giocano gare della massima serie, immaginiamoci per compagini di Prima divisione e serie B. L’ostinazione con la quale non si vogliono affrontare le vere necessità del nostro basket ci porterà a fondo del tutto. I progetti che si sono implementati in questi decenni sono naufragati perché, dal momento che non se ne conoscono i risultati, significa che nessuno è in grado di dire che successi hanno ottenuto. Ora avremo un nuovo responsabile, ma non si sa con quali criteri vorrà affrontare questo marasma globale.

"Il calcio svizzero – come rileva l’opinionista Alberto Cerruti sulla Gazzetta di martedì – nel 1994 stabilì di investire nei settori giovanili, con sovvenzioni per retribuire allenatori professionisti, per migliorare il livello dei ragazzi prima del loro passaggio nei club più importanti: 14 club riservati ai giovani dai 15 ai 17 anni nei vari cantoni, con formatori professionisti, obbligo di restare in Svizzera e inserimento nelle squadre di serie A. Progetto che ha fruttato il titolo mondiale U17 nel 2009, fulcro della nazionale maggiore…"

In Svizzera, non in Francia o Spagna. Quindi, quando i progetti hanno una solidità di fondo e non l’intuizione di un mattino, possono dare risultati. Quelli del basket sembrano spesso usciti da un… incubo.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Basket
15 min
Mercoledì di nuovo in campo Lugano e Massagno
La Sam vincitrice della Coppa di Lega ospita il Neuchatel, mentre i Tigers ricevono il Vevey forse privo di Sefolosha
Tennis
32 min
Golubic subito sconfitta a Lione
Ancora a secco di successi in un tabellone principale nel 2023 la trentenne tennista rossocrociata
Tennis
12 ore
Djokovic più forte di tutti e di tutto
Il serbo ha conquistato l’Open australiano mostrando, oltre a una netta superiorità tecnica, pure una forza mentale impressionante
Calcio
19 ore
Gattuso lascia il Valencia
Il campione del mondo 2006, 14° in classifica nel campionato spagnolo, se ne va in accordo col club
Hockey
19 ore
Addio a Bobby Hull
Una delle leggende della Nhl - e dei Chicago Blackhawks - si è spenta lunedì a 84 anni
Calcio
22 ore
‘Situazione difficile, aiuteremo i giocatori’
Dopo il fallimento del Fc Chiasso, i sindacati hanno incontrato i calciatori e hanno spiegato loro come muoversi per far valere i propri diritti
CROSS
1 gior
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
1 gior
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
1 gior
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
1 gior
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
© Regiopress, All rights reserved