laRegione
Giappone
2
Spagna
1
2. tempo
(0-1)
Costa Rica
2
Germania
2
2. tempo
(0-1)
Berna
2
Langnau
2
2. tempo
(0-2 : 2-0)
Losanna
2
Bienne
3
2. tempo
(1-1 : 1-2)
Ginevra
1
Zugo
3
3. tempo
(0-0 : 1-1 : 0-2)
GCK Lions
4
Winterthur
2
3. tempo
(1-1 : 2-1 : 1-0)
TIRI LIBERI
04.10.22 - 10:40
Aggiornamento: 17:16

Lugano in costruzione, Sam già rodata

Cosa ha lasciato il primo turno di campionato al di là della sconfitta del favorito Friborgo. Tigers al lavoro, la Spinelli attende esami più tosti

di Dario ‘Mec’ Bernasconi
lugano-in-costruzione-sam-gia-rodata

Prima giornata e prima classifica con lo stupidissimo punto assegnato a chi perde. Eppure la scorsa stagione ci avevano garantito che non sarebbe più successo. Avanti, anzi, indietro anche così.

Il campo ha espresso sorprese, ma fino a un certo punto: l’Olympic che perde ai supplementari ci sta, perché senza due stranieri e senza Kazadi mancava di metà squadra: vedremo se il vallesano Jaize Lottie, con i suoi 39 punti, è una meteora o un nuovo crack. Il 57-102 fra Swiss Central e Vevey è frutto dell’avere in campo un solo straniero, Lamarr, visto che il secondo era fuori. I 3 punti realizzati nell’ultimo quarto sono un grido d’allarme che porta a pensare che quello dei lucernesi sarà un campionato di margine, ma con quale obiettivo ci è difficile capirlo. Oppure, tutto cambierà nei prossimi mesi?

Le vittorie di Ginevra contro Neuchâtel e di Boncourt contro gli Starwings sono nelle logiche del campo, ma gli equilibri per ora non sono giudicabili.

Un giudizio, seppur sommario, lo possiamo dare sul derby. Il Lugano è una squadra in costruzione, la Spinelli in evoluzione. Per Valter Montini il lavoro non mancherà perché mettere assieme cinque teste "nuove" con cinque giovani promettenti richiede un lavoro certosino. I Tigers hanno palesato alcuni difetti strutturali e altri di natura tecnica. Per strutturali parliamo delle mancanze di peso e di fisicità, fattori che hanno una certa importanza quando gli avversari ti mettono le mani addosso. Ne hanno risentito tutti, soprattutto uno spaesato Lawrence e "grissino" Hamilton al cospetto di Gallaway. Poi, Ross è stato di una testardaggine assoluta, forzando e sbagliando a iosa (0/9 da 2). Sul piano squadra, si è visto come non ci siano sincronismi nelle rotazioni e non ci siano aiuti validi sotto le plance: troppo immobili a guardare le penetrazioni altrui, ma neanche sul perimetro si è stati reattivi, lasciando che tutti, ma proprio tutti, ci prendessero da tre con assoluta tranquillità. Un lavoro che richiederà settimane, ma questo Lugano è molto meglio di quello della scorsa stagione.

In casa Spinelli, a parte lo sfizio della rinuncia a James, si è vista una squadra solida e Gubitosa ha cambiato tanto nei quintetti, vista la lunga panchina. Chiaramente, in questo inizio e in partite come queste, è giusto che i vari Caprotti, P. Kovac e Koludrovic abbiano spazi e possano stare in campo a lungo, viatico per crescere. Bene, fra i nuovi, Zoccoletti in difesa e al tiro. Una Sam che è oramai rodata, gioca a memoria e ha un terminale in mezzo all’area di affidamento, anche se sarà interessante capire con quale efficacia contro avversarie più toste. Ma ce ne saranno poi tante?

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Calcio
2 ore
Juventus, l’Uefa indaga su violazioni del fair play finanziario
L’inchiesta della Federcalcio europea mira a verificare la corrispondenza al vero della situazione finanziaria che permise la transazione in agosto
Qatar 2022
2 ore
Per la Svizzera è giunta l’ora della verità
Contro la Serbia ci si gioca un posto agli ottavi. Le due squadre sono al completo. Sow: ‘Dobbiamo provocare più occasioni da rete’
Qatar 2022
3 ore
Il Marocco batte anche un Canada senza ambizioni ed è primo
Ziyech ed En-Nesyri regalano agli africani la loro seconda qualificazione alla fase a eliminazione diretta a un Mondiale, dopo quella del 1986
Qatar 2022
3 ore
Con un po’ di fortuna la Croazia manda a casa il Belgio
La sfida tra secondi e terzi dell’ultimo Mondiale termina 0-0 e spedisce i balcanici agli ottavi e i Diavoli rossi a casa
Sci
4 ore
Gli esami in Svizzera confermano: trauma cranico per Caviezel
Di rientro da Lake Louise, il trentaquattrenne si è sottoposto a nuovi esami che hanno convalidato la tesi canadese. Tuttavia sono previsti nuovi test
SPORTS AWARDS
5 ore
Noè, Lara e gli altri dei di Olimpia tra i finalisti di Zurigo
Anche i due ticinesi nominati per la serata di Gala dell’11 dicembre, dove verranno eletti i successori di Marco Odermatt e Belinda Bencic
Ciclismo
6 ore
I Giochi cancellano i Campi Elisi: nel 2024 arrivo a Nizza
Presentata un’anteprima dell’edizione di una Grande Boucle che sarà nell’ombra delle Olimpiadi. E che per la prima volta scatterà dall’Italia, da Firenze
Qatar 2022
9 ore
Elvedi e Sommer non si sono allenati
Entrambi raffreddati alla vigilia di Svizzera-Serbia, hanno saltato la seduta di giovedì
I mondiali dal divano
16 ore
I segreti dei suoi occhi
Le Coppe del mondo passano, i ricordi restano. Poi diventano tesori nelle nostre memorie
QATAR
22 ore
In campo c’è solo l’Argentina, avanti con Mac Allister e Alvarez
Szczesny il migliore di una Polonia che passa per il rotto della cuffia. Al Messico non basta il 2-1 sull’Arabia Saudita
© Regiopress, All rights reserved