laRegione
Triathlon
27.06.22 - 17:19
Aggiornamento: 17:47

Sasha Caterina si mette in evidenza ai Mondiali di Montreal

Con il contributo del triatleta ticinese la giovane squadra svizzera conclude sesta e si guadagna il pass per le Olimpiadi di Parigi

di Christophe Pellandini
sasha-caterina-si-mette-in-evidenza-ai-mondiali-di-montreal

È stato un weekend all’insegna del triathlon quello appena trascorso. Campionati del Mondo élite a Montreal (preceduti in settimana da una tappa di Coppa del mondo), il Triathlon di Zurigo con una tappa della Youth League 14-15 anni, una Regio Cup a Balstahl per i giovanissimi dai 10 ai 13 anni e un duathlon a Spiez.

Per la Coppa del Mondo e i Campionati del Mondo staffette élite e U23 che si sono svolti a Montreal è stato selezionato da Swisstriathlon Sasha Caterina e l’esponente del TriUnion, a soli 22 anni, ha fatto il pieno d’esperienza con ottime prestazioni tecniche. Dapprima Caterina ha preso il via alla tappa di Coppa del mondo élite individuale, diventata un duathlon a causa della non idoneità dell’acqua, non omologata per la gara. Per Sasha Caterina il nuoto rappresenta un punto di forza, ragion per la quale ha dovuto adattarsi al nuovo format, ma lo ha fatto benissimo andando a cogliere un eloquente tredicesimo rango in una delle tre batterie di 30 partecipanti, con un format di 1 km nella frazione podistica corsa in 2’45, 8 km in bicicletta e di nuovo 2 km a corsa. I primi 10 di ogni batteria si qualificavano per la finale, a Sasha è quindi mancato pochissimo, ma va pur detto che era fra i più giovani al via e a un certo punto la sua attenzione era già tutta rivolta alla staffetta dei Mondiali élite.

È proprio in questa gara che Sasha Caterina ha ottenuto le migliori soddisfazioni in terra canadese, ottenendo, insieme ai compagni di squadra nella nazionale svizzera Silvain Fridelance, Catia Schaer e Nora Gmür un brillante sesto rango davanti a squadre come Italia, Portogallo, Belgio, Australia, Spagna, solo dietro a Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Nuova Zelanda e Canada, risultando così la terza squadra europea. Un fatto non trascurabile la composizione della staffetta era composta da ben tre U23 a rivaleggiare con atleti ben più esperti. Un sesto rango che apre le porte alla partecipazione della nazionale svizzera alle Olimpiadi di Parigi in questa disciplina.

Per Caterina il prossimo appuntamento è previsto per sabato, in occasione di una gara di Coppa d’Europa élite a Holten in Olanda, dove sarà accompagnato da altri due giovani esponenti del TriUnion, i diciassettenni Lorenzo Bazzana ed Elia Rigamonti, i quali prenderanno il via negli Juniori.

In occasione del City triathlon Zurigo era di scena la categoria Youth League, rivolta ai 14-15enni. Fra le ragazze autoritaria vittoria di Tiziana Rosamilia (TriUnion), classe 2008, che pur gareggiando con le 2007 ha proposto una qualità tecnica superiore a tutte le sue avversarie. Forte nelle tre discipline ha gestito tutta la gara con grande determinazione senza alcuna sbavatura. Da segnalare il sesto posto di Martina Buri, classe 2007 dell’A-Club Swimming Team. Nella categoria maschile da annotare il sesto rango di Samuele Iaconi e il settimo di Sebastien Brunner (entrambi rappresentanti del TriUnion, classe 2008).

A Balstahl si è svolta una Regio Cup, dedicata ai giovani fra i 10 e 13 anni. Ottime le prestazioni dei componenti del TriUnion, unica squadra ticinese presente all’appuntamento con al via una dozzina di giovanissimi. Matteo Iaconi (classe 2010) è giunto secondo, Raffaele Madonna (del 2009) terzo, Jessica Orso (2011) terza e Alissa Ferrari (2009) seconda. Hanno centrato l’obiettivo del podio anche le staffette categoria 2009-2010. A Balstahl si è chiuso il circuito regionale Ticino/Svizzera Centrale a premiare i migliori di un percorso (che ha visto in programma anche l’Aquathlon di Tesserete) nel quale sono saliti sul podio Raffaele Madonna, vincitore nei 2009-2010, Matteo Iaconi secondo nella stessa categoria e Alissa Ferrari terza, mentre nei 2011-2012 troviamo Gloria Bernardoni seconda e Jessica Orso terza.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
MOUNTAIN BIKE
13 ore
Nel 2023 per Filippo Colombo soffia un vento di novità
Il biker ticinese ha cambiato squadra (è passato alla Scott) e con la Q36.5 vuole intensificare l’attività su strada. ‘Ma punto a Cdm e Mondiali di mtb’
hockey
14 ore
Anche un po’ di Ticino alla finale di Champions League
Il linesman Eric Cattaneo selezionato per arbitrare Luleå-Tappara Tampere il prossimo 18 febbraio. Con lui Stolc e due tedeschi
Basket
14 ore
Ufficiale, Sefolosha a Vevey
Il primo svizzero ad aver giocato nella Nba torna a 38 anni nel club con cui aveva esordito
tennis
16 ore
Australian Open, continua la marcia di Aryna Sabalenka
La bielorussa accede alla finale di Melbourne dopo aver eliminato in due set 7-6 6-2 la polacca Magda Linette. Ora affronterà la kazaka Rybakina
Tennis
18 ore
Elena Rybakina prima finalista degli Australian Open
La kazaka ha eliminato in due set (7-6, 6-3) la bielorussa Viktoria Azarenka
Calcio
21 ore
Abramovich, Todd Boehly e il calciomercato del Chelsea
Il nuovo padrone dei Blues, dopo aver fatto piazza pulita dello staff, ha adottato un’innovativa e azzardata politica di ingaggio dei giocatori
COSE DELL'ALTRO MONDO
22 ore
Il sogno prosegue, Mr. Irrelevant non si vuole più svegliare
Brock Purdy ha vinto l’undicesima partita consecutiva, portando San Francisco alla finale della Nfc. A Kansas City brividi per l’infortunio a Pat Mahomes
Sci
1 gior
A Schladming arriva il gran giorno di Loïc Meillard
Il 26enne di Hérémence conquista infine il primo trionfo in gigante, lasciandosi alle spalle il grigionese Gino Caviezel in un mercoledì da incorniciare
SPORT
1 gior
Discriminazione nello sport, Berna scende in campo
Etica e competizione, il Consiglio federale vara un pacchetto di misure volte a rafforzare, in particolare, la protezione dei giovani atleti
Sci
1 gior
Prosegue il dominio di Mikaela Shiffrin
La statunitense fa suo anche il secondo Gigante di Plan de Corones, solo Mowinckel sta sotto al secondo di ritardo. Gut-Behrami quinta in crescendo
© Regiopress, All rights reserved