laRegione
riva-e-la-mia-famiglia-ma-a-questa-offerta-non-potevo-dire-no
BASKET
20.06.22 - 14:12
Aggiornamento: 15:44
di Dario ‘Mec’ Bernasconi

‘Riva è la mia famiglia, ma a questa offerta non potevo dire no’

Valter Montini commenta il suo nuovo ruolo alla guida dei Lugano Tigers: ‘La società mi ha chiesto di far crescere ulteriormente i giovani’

Il Lugano Basket avrà Valter Montini quale allenatore per la prossima stagione. Il presidente Cedraschi aveva richiamato al comando Salvatore Cabibbo, il vice dello scorso anno, e già allenatore nel 2020/2021, ma il coach italiano è stato "scippato" ai bianconeri dalla sua ex società, la Spinelli Massagno, con Gubitosa che si... riappropria, diciamo pure con grande gioia, del suo vice, dopo due anni da avversario. Montini prende il posto di Milutin Nikolic che diventerà direttore tecnico.

La scelta di Montini non è una grande novità, visto che anche negli scorsi anni si vociferava il suo nome: Valter è un allenatore di lunga esperienza in Italia, in particolare a Cermenate, e nel basket elvetico al femminile: con lui il Riva Basket ha vinto una Coppa Svizzera e tanti titoli nel settore giovanile, sia a livello cantonale, sia svizzero. Nel 2020/2021 era allenatore del Winterthur in serie A e aveva chiuso il campionato al secondo posto. Valter è stato allenatore della Nazionale femminile U16 e ha seguito delle associazioni regionali. È proprio al ritorno da Coira, dove ha tenuto un camp per giovani U14 e U16, che lo troviamo: una sorpresa, questa chiamata? «Certamente, anche perché avevo sentito che Cabibbo sarebbe tornato a dirigere i Tigers. Poi mi ha chiamato il presidente Cedraschi e abbiamo combinato».

Difficile dire di no, nonostante l’amore per il Riva Basket? «Non è stato facile sul piano affettivo, perché Riva è la mia seconda famiglia: con questa società ho lavorato per un decennio, ho visto crescere molte giocatrici, ci siamo presi soddisfazioni a tutti i livelli. Anche la scorsa stagione in B ho visto una squadra giovanissima e rinnovata per sette decimi crescere bene e siamo arrivati terzi, a un nulla dalla promozione. Però, sul piano professionale e sportivo, questa chiamata è di quelle che non si possono rifiutare».

Una scelta che non è un salto nel buio... «Per nulla: innanzitutto perché ho già avuto esperienze in serie C nella regione di Cantù, e poi perché comunque il basket maschile svizzero l’ho sempre seguito in questi anni. Inoltre, Lugano mi ha chiesto di far crescere ulteriormente i giovani e quindi in questo ambito mi trovo benissimo e lo dimostrano anche i risultati ottenuti».

Lugano è una piazza in evoluzione, proiettata a far maturare giovani del vivaio per garantirsi un futuro solido: scelta condivisa? «Certamente, a Riva ho sempre lavorato con questo spirito. Poi si tratterà di scegliere gli stranieri adeguati ai nostri bisogni e avere la pazienza di costruire un gioco e una filosofia di squadra. Senza un’unità interna, una squadra non può funzionare. Quindi si lavorerà su più fronti per cercare di ottenere il meglio. Sono entusiasta di iniziare questo percorso che mi auguro positivo per tutti, giocatori, società e tifosi: riportare questi ultimi in massa all’Elvetico deve essere uno stimolo per l’intera società bianconera».

Un Valter Montini sempre pacato e puntuale, certamente aperto al dialogo, ma non per questo incline a subire pressioni e ingerenze, come è giusto che sia per chi assume un ruolo di questo spessore.

Per i Lugano Tigers la nuova... prima pietra è stata posata e ora aspettiamo le altre.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
basket lugano tigers valter montini
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
1 ora
Toronto, per la Bencic c’è Serena Williams
Superata la Martincova, l’elvetica affronterà l’americana che presto si ritirerà
MOUNTAIN BIKE
3 ore
Filippo Colombo freccia rossocrociata per gli Europei
Campionati in programma tra 10 giorni a Monaco di Baviera. Il ticinese reduce dagli ottimi risultati ottenuti in Cdm negli Stati Uniti e in Canada
ATLETICA
17 ore
Aggressioni sessuali, coach britannico radiato
Toni Minichiello squalificato a vita dalla Federazione britannica di atletica
Tennis
19 ore
Serena Williams sulla via del ritiro
‘Il conto alla rovescia è cominciato’, dice l’americana, che vuole concentrarsi sul suo ruolo di mamma
TRIATHLON
20 ore
Successi per il TriUnion ai Campionati svizzeri
Bronzo per Sasha Caterina (U23) e oro per Tiziana Rosamilia (U16)
CALCIO
21 ore
Sarà Netanya la sede della sfida tra Beer Sheva e Lugano
La partita, in programma giovedì e valida quale ritorno del terzo turno preliminare di Conference League, non si giocherà vicino alla Striscia di Gaza
Calcio
22 ore
Domani c’è la Supercoppa, Real Madrid favorito
A Helsinki (ore 21) le merengues affronteranno l’Eintracht Francoforte
CICLISMO
23 ore
Benoot si fa male in allenamento, Lampaert ancora malato
Piccola frattura cervicale per il belga della Jumbo-Visma, convalescente il suo connazionale della Quick Step
MOUNTAIN BIKE
23 ore
Europei, ci sarà anche Flückiger
Il vicecampione olimpico – ormai rimessosi dal Covid – ha cambiato idea
Calcio
23 ore
Thiago Alcantara fuori per alcune settimane
Infortunio alla coscia per lo spagnolo del Liverpool
© Regiopress, All rights reserved