laRegione
ciclismo
29.05.22 - 17:30

Jai Hindley, il ‘canguro’ rosa

L’australiano della Bora fa suo il centocinquesimo Giro d’Italia, gestendo agevolmente il vantaggio su Carapaz nella cronometro finale di Verona

jai-hindley-il-canguro-rosa

Jai Hindley è il primo australiano a vincere il Giro d’Italia, Cadel Evans si era infatti dovuto accontentare del terzo posto nel 2013. Il 26enne della squadra tedesca Bora-Hansgrohe non si è lasciato scappare la vittoria finale nella cronometro di Verona.

Hindley ha tenuto facilmente a bada i suoi avversari nella prova contro il tempo di 17,4 km. Richard Carapaz, il campione olimpico dell’Ecuador, ha mantenuto il secondo posto assoluto, a 1’18" da Hindley, recuperando solo sette secondi nell’ultima tappa, classificandosi decimo (quindicesimo il suo rivale). Il terzo posto nella graduatoria finale se lo è aggiudicato lo spagnolo della Bahrain Mikel Landa che ha però già concesso 3’24" al vincitore.

Per Hindley si tratta di una grossa rivincita sulle strade italiane, dopo che, nel 2019, proprio la cronometro finale gli era costata la vittoria assoluta a beneficio di Tao Geoghegan Hart (Ineos). Anche l’anno scorso il successo era andato a un rappresentante del team inglese (Egan Bernal), che questa volta si è dovuto accontentare del secondo posto, con un Carapaz, crollato decisivamente nell’ascesa alla Marmolada di ieri e incapace di replicare il successo del 2019 con la Movistar.

L’ultimo vincitore di questo 105° Giro d’Italia è stato il padrone di casa Matteo Sobrero (Bike Exchange), davanti agli olandesi Arensman (a 23") e Van Der Poel (a 40"). Lo zurighese Mauro Schmid è stato ancora una volta artefice di un buon risultato, finendo sesto (con un distacco di 1’17") e nella top 10 per la quinta volta in ventun giorni di gara.

Le altre maglie sono andate ad Arnaud Démare (miglior sprinter), Koen Bouwman (miglior scalatore) e Juan Pedro Lopez (miglior giovane).

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
5 ore
In Champions vincono Zugo, Rapperswil e Friborgo
Serata da incorniciare per le squadre svizzere sul palcoscenico d’Europa: Zugo e Friborgo agli ottavi da primi della classe, sangallesi fuori con onore
Calcio
6 ore
Con due gol di Rabiot la Juventus stende il Maccabi
Nel mercoledì di Champions League nulla da fare invece per il Milan, sconfitto 3-0 dal Chelsea allo Stamford Bridge di Londra
Formula 1
7 ore
La Fia rinvia il verdetto sul budget cap. Verso sanzioni lievi?
Da Parigi nessuna novità: la conclusione dell’analisi il 10 ottobre. Intanto, però, Sky lancia l’indiscrezione: il tetto sarebbe stato sforato, ma di poco
Calcio
9 ore
Seoane silurato, arriva Xabi Alonso
Il Bayer Leverkusen licenzia il tecnico elvetico, sostituito dall’ex centrocampista spagnolo
Calcio
10 ore
Europa, lo Zurigo cerca punti per il morale
Il Basilea vuole invece ipotecare il passaggio del turno
ginnastica artistica
12 ore
‘Vogliamo offrire una serata di grande ginnastica’
Il nuovo presidente del comitato organizzatore Alberto Mogliazzi, si sta preparando per il 39esimo Memorial Gander, in programma a Chiasso il 23 novembre
CALCIO
17 ore
Quel gol divorato al Maracanà, pesante come un macigno
Higuain sarà per sempre ricordato soprattutto per l’errore nella finale mondiale del 2014 fra Argentina e Germania
Tennis
18 ore
Astana, Hüsler fuori al primo turno
Lo zurighese nettamente battuto dal numero 53 Ruusuvuori
Calcio
23 ore
‘Il sindacato calciatori ci ha messo in difficoltà’
Il capitano del Chiasso esclude il boicottaggio delle partite
Hockey
1 gior
Champions, 4 svizzere agli ottavi di finale
Il Davos, vincitore contro l’Ocelari, e lo Zurigo, pur se sconfitto in Svezia, raggiungono agli ottavi di finale Zugo e Friborgo
© Regiopress, All rights reserved