laRegione
PALLANUOTO
19.05.22 - 17:45

Gli Sharks vogliono addentare la Coppa Svizzera

Sabato nella cornice del Lido di Lugano, è in programma la finalissima tra i padroni di casa e il Kreuzlingen

gli-sharks-vogliono-addentare-la-coppa-svizzera

Sabato 21 maggio alle 20.15, nella splendida cornice del Lido di Lugano, andrà in scena la finale di Coppa Svizzera 2022. In acqua le due protagoniste più prestigiose della pallanuoto svizzera degli ultimi anni – Lugano e Kreuzlingen –, due compagini che hanno sempre dato vita a partite all’ultimo respiro, basti pensare alla finale di campionato della scorsa stagione, che alla fine ha visto i turgoviesi imporsi contro i ticinesi.

Consci dell’importanza e della difficoltà dell’impegno in programma, i Lugano Sharks si stanno preparando per il primo appuntamento importante della stagione, motivati per aver raggiunto questo obiettivo contro ogni pronostico dopo aver battuto in semifinale il più quotato Horgen.

Tuttavia, i luganesi dovranno far conto con alcune assenze importanti, su tutti Dusan Radivojevic, assente per motivi familiari, e Nicola Pucar, più alcune defezioni per malanni fisici anche tra i giovani atleti che negli ultimi mesi stanno ruotando nel giro della prima squadra, Ryan Maffioli e Nicolas Ravetta su tutti.

Protagonista dell’incontro potrà essere Mattia Tedeschi, che si è rivelato l’asso nella manica nelle ultime partite, mettendo a segno reti importanti. «Sappiamo che non sarà semplice, il Kreuzlingen è un avversario duro, una squadra completa, con un ottimo collettivo e due buoni stranieri. Noi cercheremo di fare del nostro meglio, provando a sfruttare anche il fattore campo. Speriamo che la città possa dimostrarci il suo affetto, accorrendo in massa a bordo piscina», afferma Tedeschi.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Qatar 2022
7 ore
Un missile di Fullkrug tiene in corsa i tedeschi
Finisce in parità la sfida più attesa tra una Spagna che dovrà stare attenta al Giappone e una Germania che si gioca tutto con il Costarica
Sci
9 ore
Wendy, il gran giorno è arrivato. Ma lo deve condividere
Sulle nevi del Vermont la svittese centra infine un trionfo nello slalom che inseguiva da una vita. A far festa con lei, però, c’è anche Larson
Qatar 2022
10 ore
Senza Neymar l’esame di maturità di Yakin
Il tecnico rossocrociato, che 15 mesi fa allenava ancora in Challenge League, contro il Brasile non disporrà di Okafor
Qatar 2022
10 ore
Davies illude il Canada, Kramaric lo elimina
La Croazia rimonta grazie soprattutto a una doppietta della punta dell’Hoffenheim
IL DOPOPARTITA
11 ore
Un weekend in bianco: ‘Restiamo positivi, meritavamo di più’
L’Ambrì rende nuovamente la vita dura allo Zurigo, che però trova il modo di spuntarla. ‘La fortuna? Non è stata dalla nostra, ma bisogna anche cercarla’
QATAR 2022
12 ore
Belgio sconfitto, a Bruxelles scoppiano disordini
La polizia è intervenuta con cannoni ad acqua per disperdere i tifosi facinorosi. Le autorità hanno chiesto alla popolazione di non recarsi in centro
QATAR 2022
13 ore
‘Battere il Brasile? Non mi stupirebbe’
Nestor Subiat fiducioso sulle qualità della Nazionale svizzera. ‘E per l’Argentina il Mondiale inizia adesso’. Il ricordo del 1994 e di Andres Escobar
Qatar 2022
13 ore
Marocco troppo forte per il Belgio
Dopo il pareggio coi croati vicecampioni del mondo, i magrebini colgono la posta piena coi Diavoli rossi
Qatar 2022
15 ore
Bandiera del Kosovo nello spogliatoio serbo: ‘Fifa ipocrita’
Criticata dal governo della Serbia la decisione di avviare un procedimento disciplinare contro la locale Federcalcio per il vessillo esposto ai Mondiali
Tennis
16 ore
Coppa Davis, nelle qualificazioni Svizzera-Germania
Trasferta impegnativa per i rossocrociati, che sfideranno Zverev e compagni all’inizio di febbraio
© Regiopress, All rights reserved