laRegione
basket
25.04.22 - 17:44
Aggiornamento: 17:59

Massagno, l’insieme dev’essere un sostegno per i singoli

A Nosedo si disputa gara 2 dei quarti di finale contro lo Starwings. Per raddoppiare il vantaggio bisognerà però rispettare le consegne di Gubitosa

di di Dario ‘Mec’ Bernasconi
massagno-l-insieme-dev-essere-un-sostegno-per-i-singoli

I playoff di basket sono a gara due, per molti un possibile crocevia della serie. Sicuramente interessante è la situazione del Nyon che ha espugnato a sorpresa il terreno del Neuchâtel. Siamo quasi certi che i neocastellani si siano ripresi dalla brutta gara di sabato, consapevoli che le partite le vince la squadra e non due giocatori che troppo spesso pensano di essere dei supereroi, ovvero Fofana e Colon.

La consapevolezza dei propri mezzi è un’altra arma che la Spinelli non sempre mette a suo favore: in questa stagione abbiamo visto spesso dimenticare che l’insieme è un sostegno per i singoli più evidente del contrario. Riprendere a giocare assieme, dopo aver scialacquato palloni e canestri e difeso senza costrutto, non è sempre facile perché capita spesso che l’inerzia della partita rimanga a favore della squadra in recupero, senza dimenticare che a recuperare si consumano più energie che a comandare il gioco. Un aspetto, quest’ultimo, dal peso non indifferente, soprattutto nei playoff: i ritmi sono diversi, si gioca ogni tre o quattro giorni e il fattore campo non va sprecato. Finora abbiamo visto una stagione a due o tre velocità e le differenze tecniche sono evidenti fra le varie squadre. Ma sappiamo anche che da uno scivolone ne può derivare un altro e innescare un circolo vizioso dal quale non si riesce più a uscire. Lo abbiamo visto più volte, l’ultima la scorsa stagione con Ginevra.

Per ora gli Starwings hanno mostrato di avere non poche difficoltà contro la Spinelli quando Kovac e compagni hanno evoluto da squadra e con una forte determinazione difensiva. Però sono bastate una manciata di azioni buttate al vento per far rientrare i renani in gara. Gubitosa, più che nero sabato, avrà certamente fatto la sua parte negli allenamenti di questi giorni e c’è da augurarsi che, contrariamente a quanto è successo durante i due time out nell’ultimo quarto, tutti ne seguano le direttive.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
11 ore
Djokovic più forte di tutti e di tutto
Il serbo ha conquistato l’Open australiano mostrando, oltre a una netta superiorità tecnica, pure una forza mentale impressionante
Calcio
18 ore
Gattuso lascia il Valencia
Il campione del mondo 2006, 14° in classifica nel campionato spagnolo, se ne va in accordo col club
Hockey
18 ore
Addio a Bobby Hull
Una delle leggende della Nhl - e dei Chicago Blackhawks - si è spenta lunedì a 84 anni
Calcio
21 ore
‘Situazione difficile, aiuteremo i giocatori’
Dopo il fallimento del Fc Chiasso, i sindacati hanno incontrato i calciatori e hanno spiegato loro come muoversi per far valere i propri diritti
CROSS
23 ore
Roberto Delorenzi vince a Moghegno
La prova generale dei Campionati svizzeri di cross 2024 nobilitata dalla presenza di alcuni talenti confederati protagonisti delle prove di Cross Cup
BASKET
1 gior
Juwann James, quando il senso del dovere è più forte del dolore
Asterischi a margine della finale di Sbl Cup vinta dalla Spinelli Massagno. Lo statunitense avrebbe meritato il riconoscimento di Mvp
COSE DELL’ALTRO MONDO
1 gior
Eagles e Chiefs staccano il biglietto per il Super Bowl
Philadelphia supera San Francisco colpito dalla sfortuna, Kansas City si prende la rivincita su Cincinnati grazie a uno stupido fallo
Hockey
1 gior
Il Davos rinforza la difesa con Aaron Irving
Il ventiseienne canadese arriva dal SaiPa in Finlandia e si è accordato con i gialloblù fino al termine della stagione
Calcio
1 gior
Un mese di stop per Allan Arigoni
Il terzino del Lugano ha subito una lussazione acromion-clavicolare di secondo grado della spalla sinistra
IL DOPOPARTITA
1 gior
Sono le situazioni a rendere speciale il ‘Rappi’
Un ottimo Lugano costretto alla resa dal powerplay sangallese. Gianinazzi: ‘Dobbiamo crescere in boxplay e stare alla larga dalla panchina’
© Regiopress, All rights reserved