laRegione
MALYGINA E. (EST)
0
BENCIC B. (SUI)
1
2 set
(0-6 : 0-0)
KEYS M. (USA)
GOLUBIC V. (SUI)
18:30
 
PALLANUOTO
07.03.22 - 14:18
Aggiornamento: 15:33

Il Lugano si regala uno Sciaffusa imbattuto

Vittoria a sorpresa al Lido dei ragazzi di coach Argentiero che superano con bella autorità la compagine renana, alla prima sconfitta stagionale

il-lugano-si-regala-uno-sciaffusa-imbattuto

Risultato a sorpresa al Lido di Lugano, dove sabato i padroni di casa, davanti a una bella cornice di pubblico, sorprendono la capolista Sciaffusa, finora imbattuta, con una estasiante vittoria 8-6 frutto di una determinata prestazione di squadra.

I luganesi hanno avuto subito il controllo del match e sono stati sempre in vantaggio già dal primo tempo, che si è sbloccato dopo circa 3’ con una spettacolare deviazione dal centro di Zanola e con il raddoppio di Chicco Pagani. Soffrono gli ospiti che faticano a trovare spazi contro una difesa di casa molto ben organizzata, galvanizzata anche dal rientro di capitan Fiorentini. Dopo numerosi tentativi, finalmente Milovanovic accorcia le distanze, chiudendo il parziale sul 2-1.

Nel secondo tempo gli Sharks continuano a condurre e a dettare i ritmi del gioco, Pagani trova un altro goal con una rovesciata che sorprende il portiere ospite. Il giovane Nieddu, fresco diciottenne, festeggia con un bel goal da pochi passi e fissa il risultato sul 4-1. Gli ospiti appaiono intontiti, sorpresi dall’alto ritmo della squadra di mister Argentiero, ma riescono a trovare due goal con il loro giocatore più esperto, Kallay, che nel 2019 ha vinto la Champions League con la corazzata ungherese del Ferencvaros. Sul 4-3, il Lugano non si scoraggia e trova un altro gol con il mancino Radivojevic e arriva a metà partita sul 5-3.

Il terzo tempo si apre con il terzo gol di Pagani, che porta nuovamente sul +3 i padroni di casa. Ancora molto solidi in difesa, gli Sharks sciupano una preziosa superiorità numerica e vengono puniti da Silj e da Melet, che riportano lo Sciaffusa a -1 prima dell’inizio dell’ultimo quarto.

Nell’ultimo parziale le due squadre appaiono stanche, ma Pagani trova la forza di siglare il suo quarto centro personale. Alfano trova spazi in superiorità numerica e segna il goal dell’ex a 2’ dalla fine. In un crescendo di emozioni, Radivojevic realizza l’8-6 a 1’20" dalla fine. Gli ospiti ci provano fino in fondo, ma De Nicola blocca il tiro di Corbach e il Lugano può festeggiare una meritatissima vittoria.

La formazione di coach Argentiero ha mostrato un ottimo carattere, mettendo in difficoltà da subito una delle pretendenti al titolo e dimostrando di poter dare spettacolo, nonostante gli addii dei giocatori di esperienza presenti negli ultimi anni.

Il prossimo incontro per gli Sharks sarà sabato prossimo, sempre al Lido, contro il Basilea alle 19.30.

Lugano - Sciaffusa (2-1, 3-2, 1-2, 2-1) 8-6

Lugano: De Nicola, Scala, Carminati, Pagani 4, Pucar, Zanola 1, Radivojevic 2, Stoppani, Dozio, Bortone 1, Fiorentini, Nieddu 1, Maksimovic.

Classifica: Carouge 5/7. Sciaffusa 4/6. Lugano 4/5. Basilea 5/4. Kreuzlingen 2/2. Horgen 3/2.Ginevra 0/3.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CICLISMO
4 ore
Van der Poel colpevole, ma può lasciare l’Australia
Il ciclista olandese accusato di violenza contro due adolescenti nella notte precedente il Mondiale di Wollongong
Hockey
6 ore
Ambrì senza Heed per tre o quattro settimane
Colpa di un infortunio al costato rimediato venerdì a Porrentruy
NATIONS LEAGUE
6 ore
Vittoria storica, carenze croniche
La selezione guidata da Murat Yakin torna dalla Spagna con qualche certezza in più, ma pure con la consapevolezza di essere sguarnita in certi ruoli
TENNIS
12 ore
L’ultimo sipario sulla fabbrica delle emozioni
‘Non mi piace perdere’, dice King Roger. Ma alla Laver Cup di Londra è così che va a finire, con la sua Europa costretta alla resa dal resto del mondo
BOCCE
19 ore
Ai Mondiali di Roma la giovane Svizzera non delude
I giovani rossocrociati tornano dalla competizione juniores con un argento e un bronzo, conquistati dai ticinesi Ryan Regazzoni e Giorgia Cavadini
ATLETICA
23 ore
Kipchoge batte se stesso A Berlino nuovo record
A trentasette anni il keniano si ripete sulle strade della capitale tedesca, dove aveva già stabilito il primato della maratona nel 2018
CICLISMO
1 gior
Evenepoel iridato di prepotenza
Arriva anche il titolo mondiale nella stagione strepitosa del giovane belga
tennis
1 gior
Stan Wawrinka fuori in semifinale a Metz
Il vodese costretto al forfait dopo 17 minuti del penultimo atto contro Bublik, per un problema alla coscia
NATIONS LEAGUE
1 gior
Svizzera corsara, successo storico in Spagna
Dominando nel primo tempo e soffrendo nella ripresa, i rossocrociati trovano tre punti importantissimi: a segno Akanji ed Embolo
Hockey
1 gior
Il Lugano accelera ma non decolla
Buona prestazione dei bianconeri che però soccombono anche al Losanna
© Regiopress, All rights reserved