laRegione
Olimpiadi
28.02.22 - 15:58
Aggiornamento: 16:58

Il Cio mette al bando atleti russi e bielorussi

Dopo l’Uefa, anche il Comitato olimpico internazionale punta il dito contro i russi. E ritira l’Ordine olimpico a Vladimir Putin

il-cio-mette-al-bando-atleti-russi-e-bielorussi
Keystone
Il presidente del Cio Thomas Bach

Dopo quello prospettato dall’Uefa (e in attesa della Fifa) arriva anche il bando del Cio. A seguito dell’invasione dell’Ucraina, il Comitato olimpico internazionale ha infatti deciso di raccomandare l’esclusione di russi e bielorussi da tutte competizioni. Il Cio, in una nota, sottolinea il fatto che parecchi atleti ucraini siano impossibilitati a prendere parte alle competizioni sportive in quanto il loro Paese è sotto attacco dalla Russia, ragion per cui esorta "le Federazioni sportive internazionali e gli organizzatori di manifestazioni sportive a non invitare o acconsentire alla partecipazione di atleti o delegati ufficiali russi o bielorussi alle competizioni internazionali".

"Laddove, in circostanze molto estreme, l’attuazione di queste misure non fosse possibile a breve termine per motivi organizzativi o legali, il comitato esecutivo lascia all’organizzazione interessata di trovare la propria strada". Il Cio "ha considerato in particolare i prossimi Giochi Paralimpici e ha ribadito il suo pieno sostegno al Comitato paralimpico internazionale e ai Giochi".

Nel suo comunicato, il Cio ha pure rotto con la tradizione della neutralità degli sportivi. Ha infatti salutato "i numerosi appelli alla pace lanciati da atleti, responsabili sportivi e membri della comunità olimpica mondiale. Particolarmente apprezzati sono le dichiarazioni di pace da parte di atleti russi". Molti si loro si sono pubblicamente esposti, come il tennista Rublev, il ciclista Sivakov, il calciatore Smolov o la stella dell’hockey Oveckin. A questo punto, però, rischiano di pagare un prezzo professionalmente molto alto se le rispettive federazioni dovessero decidere di seguire l’indicazione del Cio.

Allo stesso tempo il Cio ha pure deciso di ritirare l’Ordine olimpico, la più alta onorificenza del movimento olimpico, conferita a suo tempo a Vladimir Putin.

Leggi anche:

Dall’Uefa cartellino rosso per la Russia

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CANOA
4 ore
Pagaiando in kayak lungo i 1230 km del Reno
L’emozionante avventura della scorsa estate di due amici ticinesi appassionati di canoa
Calcio
10 ore
Francia, un’inchiesta giornalistica accusa il presidente del Psg
A due mesi dai Mondiali, Libération pubblica la storia di un imprenditore franco-algerino fermato in Qatar ’perché sapeva troppo su Al-Khelaifi’
Formula 1
14 ore
Il digiuno non spaventa Lewis. ‘Se non vinco non casca il mondo’
Domenica si torna in pista a Singapore e il sei volte campione del mondo spera di non restare per la prima volta a secco. ‘Ho sei occasioni per provarci’
CALCIO
19 ore
A due mesi dai Mondiali c’è chi sogna e chi ha gli incubi
Brasile e Argentina sembrano le selezioni più pronte. In Europa bene Spagna e Olanda, mentre per Francia e Inghilterra sono più i dubbi delle certezze
BMX FREESTYLE
21 ore
Il Park di Cadenazzo ospita i Campionati svizzeri
Sabato 1° ottobre (o domenica in caso di brutto tempo) al via una cinquantina di atleti, tra i quali la medaglia olimpica Nikita Ducarroz
Calcio
1 gior
Svizzera - Cechia: le pagelle
Sommer migliore in campo. Bene anche Widmer e Sow. Troppe imprecisioni e prestazione non perfetta per Elvedi
HOCKEY
1 gior
Il primo derby fa bello il Lugano. Bürgler: ‘Troppo impazienti’
I biancoblù iniziano bene, i bianconeri proseguono meglio. McSorley: ‘Col nostro gioco li abbiamo messi in difficoltà. Meritiamo di stare più in alto’
CALCIO
1 gior
Una Svizzera poco brillante batte la Cechia e si salva
Nations League, i rossocrociati faticano ma alla fine si impongono con le reti di Freuler ed Embolo. Decisivo Sommer che para un rigore
hockey
1 gior
Il primo derby è tutto del Lugano
I bianconeri si impongono con autorità alla Gottardo Arena, grazie alla doppietta di Thürkauf e alle reti di Granlund e Andersson
COSE DELL'ALTRO MONDO
1 gior
Non basta fare bene i compiti, Las Vegas ne sa qualcosa
Un’accurata programmazione può portare dall’altare alla polvere, ma i Raiders, nonostante Adams e Jones, rimangono la sola squadra senza vittorie
© Regiopress, All rights reserved