laRegione
il-derby-non-dura-nemmeno-quindici-minuti
BASKET
13.02.22 - 14:51
Aggiornamento: 15:54

Il derby non dura nemmeno quindici minuti

Sam Massagno troppo forte nonostante un buon inizio da parte del Lugano. La pratica evasa già in entrata di seconda frazione con un 17-2 per la Spinelli

Il derby di serie A è scivolato via dopo nemmeno 15 minuti, incanalandosi verso una facile vittoria massagnese. Eppure, occorre sottolinearlo, per 15 minuti i Tigers sono stati meglio di Taylor e compagni, al netto dei due potenziali in campo. Infatti, Massagno ha iniziato in maniera assi svagata, mentre Bracelli e compagni hanno mantenuto una costante concentrazione, malgrado l’evanescenza di Robertson sotto le plance: dall’8-7 al 4’, sulla tripla di Bracelli, il Lugano si è costruito un 10-0 che ha costretto Gubitosa al timeout. Il finale di quarto è stato comunque equilibrato con i bianconeri a chiuderlo avanti di 1, 19-20. A inizio secondo quarto c’è stato l’ingenuo terzo fallo di Robertson, il che ha costretto Nikolic a metterlo in panca. Ma i Tigers han tenuto sino al 31 pari al 5’. Il rientro di Robertson non ha però permesso continuità: i cambi operati da Nikolic sono stati dannosi al punto che Massagno ha infilato prima un 10-0 e poi un 7-2 che, in pratica, hanno segnato il derby, chiudendo metà gara sul 48-33 con una tripla di Dusan Mladjan allo scadere.

Nel terzo quarto la Spinelli ha allungato con Dusan Mladjan che ha infilato 14 punti, praticamente in faccia a Stevanovic, per il +20, 68-48 al 7’, per poi chiudere la terza fazione sul 75-58. Ultimo quarto senza sussulti perché il 10-1 in entrata di quarto ha messo il risultato sul +26, 85-59 al 4’, prima di chiudere a +25 alla sirena finale, 100-75.

La Spinelli, senza Kovac e Hüttenmoser, ha imposto la sua migliore forza tecnica e fisica, sfruttando al meglio tutte le opportunità, con Dusan dalla linea dei tre punti, James sotto le plance (9/12) e Nikolic 8/12. In difesa i bianconeri hanno patito molto: come detto Stevanovic è stato annichilito da Mladjan, ha gestito male un mare di palloni, ne ha persi 5, pur prendendo 9 rimbalzi è stato negativo. Lo stesso vale per i vari Togninalli e Mina, poco reattivi e subito tolti dalla contesa. I tre stranieri si sono battuti come sempre, anche se Robertson si è fatto del male da solo con due inutili falli in attacco che han pesato: 14 punti alla fine, quando non contavano nulla, ma si salva con i 14 rimbalzi presi. Bene Humphrey, il migliore del Lugano per lotta, 9 rimbalzi e 20 punti, mentre Criswell, 24 punti ma 4 palle perse, è andato sparendo. Insomma, troppo poco per poter impensierire una Sam che ha avuto un maggior peso in ogni angolo del campo, soprattutto quando ha deciso di cambiare marcia.

Spinelli Massagno - Lugano Tigers (48-33) 100-75

Spinelli: Taylor 16, Williams 0, Martino 7, D. Mladjan 28, Nikolic 19, Veri 0, Tanakovic, M. Mladjan 9, James 21, Manzan e Terrir.

Lugano: Criswell 24, Bernardinello 3, Humphrey 20, Bracelli 5, Maffei, Robertson 14, Dell’Acqua 1, Stevanovic 8, Mina, Matasic, Togninalli.

Coppa Svizzera, finale Olympic - Nyon

In Coppa Svizzera Olympic e Nyon si sono qualificati per la finale. I primi vincendo a Neuchâtel, i secondi, che hanno recuperato Sow, espugnando Martigny. Finale tutta in discesa per i burgundi, come ampiamente pronosticato.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
basket derby lugano tigers spinelli massagno
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Tennis
7 ore
Wawrinka contro Murray come prima portata a Cincinnati
Sfida dal sapore nostalgico all’Atp 1000 a stelle e strisce, tra il vodese (Atp 3222) e lo scozzese, numero 48 delle gerarchie
Nuoto
12 ore
Noè Ponti davanti a tutti nelle qualificazioni
Il locarnese vola in semifinale dei 100 m delfino con il miglior tempo e nuovo primato nazionale: 51"56
il ritratto
18 ore
Serena Williams, il tennis corpo a corpo
Lascia dopo 23 Slam. Il suo fisico massiccio ed esplosivo è sempre stato al centro dell’attenzione, mostrando il razzismo di chi la criticava
calcio
1 gior
Bellinzona in letargo, l’Aarau ne approfitta
Brutta prestazione e seconda sconfitta stagionale per i granata, mai realmente in partita contro gli argoviesi: uno 0-4 che non fa una grinza.
hockey
1 gior
L’Ambrì ne fa sei ai Rockets
L’amichevole di Biasca finisce sull’1-6, in gol i nuovi acquisti Hofer, Zündel, Shore e Chlapik e per i biaschesi di Bennett
nuoto
1 gior
Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso
Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
Altri sport
1 gior
Ducarroz soltanto quinta
Due sbavature tengono la ginevrina fuori dal podio continentale
ATLETICA
1 gior
Crouser e Lavillenie al Galà dei Castelli
Altri due nomi importanti si aggiungono alla lista dei presenti al meeting del prossimo 12 settembre. Il pesista Usa è fresco di titolo mondiale a Eugene
HOCKEY
1 gior
Seconda sconfitta per la Svizzera U20
Ai Mondiali di Edmonton i giovani rossocrociati sono stati battuti 7-1 dagli Stati Uniti. Quarti di finale appesi alle sfide con Germania e Austria
NUOTO
1 gior
Mityukov, Ugolkova e Mamié in semifinale agli Europei
La ticinese ha ottenuto il 13º tempo nei 50 rana. Non ce l’hanno fatta, invece, Julia Ullmann (50 rana) e la staffetta 4x100 quattro stili mista
© Regiopress, All rights reserved