laRegione
alla-dakar-sorride-loeb-ma-davanti-al-attiyah-non-molla
Arriba! Ándale, Ándale! (Keystone)
RALLY RAID
09.01.22 - 20:48
Aggiornamento: 22:09

Alla Dakar sorride Loeb, ma davanti Al Attiyah non molla

L’alsaziano chiude la domenica in testa, ma il principe del Qatar continua a fare l’andatura. Tra le moto, invece, Van Beveren è il nuovo leader

All’attacco per tutta la domenica, il nove volte campione del mondo di rally Sébastien Loeb ha vinto la settima tappa della Dakar, sulla distanza di 402 chilometri tra Riyad
e Al-Dawadimi. Al secondo posto, staccato di 5’26“ e al volante della sua Toyota si è piazzato il leader della classifica generale, Nasser al-Attiyah, il Principe del Qatar che oltre a assere un nobile e un pilota di rally può anche vantare un podio olimpico nel tiro a volo (bronzo ai Giochi del 2012), oltre alla passione per l’equitazione. Terzo posto invece, staccato di 7’43”, per l’Audi dello spagnolo Carlos Sainz, leggendario rallista nonché padre del talentuoso pilota della Ferrari Carlos Sainz jr, appunto.

In classifica generale Al-Attiyah rimane così in testa alla corsa, 44’59" di vantaggio su Loeb e 53’31" sul saudita Yazeed Al-Rajhi. Cambio al vertice, invece, della graduatoria riservata alle moto, dove il cileno José Cornejo Florimo è stato il vincitore di tappa, e il britannico Sam Sunderland, staccato di una ventina di minuti dai migliori, è stato costretto a cedere il primato al francese Adrien Van Beveren. In una domenica, sempre a proposito di due ruote, contraddistinta dal ritiro di uno dei favoriti, l’australiano Daniel Sanders, vittima di un incidente pur senza gravi conseguenze con la sua Ktm.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
adrien van beveren carlos sainz dakar nasser al-attiyah sébastien loeb
Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
mountain bike
5 ore
Filippo Colombo splendido secondo a Mont Ste. Anne
Il ticinese si arrende soltanto al francese Titouan Carod. Nino Schurter è sesto. Tra le donne successo di Jolanda Neff.
gallery
la ricorrenza
7 ore
Con il parkour ‘da diciotto a ottantacinque sport’
Gioventù e Sport celebra il cinquantesimo anniversario organizzando a Tenero un campo per settecento giovani e inaugurando una nuova disciplina
CALCIO
9 ore
Europa o Super League, la musica non cambia
A quattro giorni dalla sconfitta contro il Beer Sheva, il Lugano cede a Cornaredo anche contro il Lucerna
calcio
10 ore
Il Bellinzona espugna il Principato
A Vaduz Pollero regala i tre punti ai granata, che riscattano così la sconfitta casalinga contro lo Stade Losanna
MOTOMONDIALE
12 ore
Bagnaia trionfa in Inghilterra
A Silverstone, Pecco ha preceduto Viñales e Miller. Ottavo Quartararo, fuori Zarco
calcio
1 gior
‘Un piacere affrontare ricordi e amici’
Il Vaduz di Alessandro Mangiarratti accoglie il Bellinzona. ‘Diversi tifosi mi hanno scritto che verranno a vedere la partita’
BASEBALL
2 gior
Consigli per gli acquisti? Una figurina da sette milioni
Una foto del 1909 di Honus Wagner, l’Olandese volante, stella del baseball d’inizio Novecento, venduta a 7,5 milioni di dollari. ‘È arte, è storia!’
CICLISMO
2 gior
Dylan Teuns fa le valigie: subito alla Israel-Premier Tech
Vincitore della Freccia vallone ad aprile, il trentenne belga cambia squadra a stagione in corso, in partenza dalla Bahrain-Victorius
KARATE
2 gior
Il Ticino fa la sua parte agli Europei in Olanda
A Hertogenbosch i karateka rossocrociati si mettono in luce: ben quindici le medaglie conquistate, sinonimo di sesto posto nel medagliere
Calcio
2 gior
‘Così tante partite? Per me è bello’
Un carico Jonathan Sabbatini, lancia la sfida al Lucerna. Con un paio di correzioni da applicare rispetto alla partita di Conference League
© Regiopress, All rights reserved