laRegione
Basket
12.12.21 - 18:46
Aggiornamento: 19:55

Nona sconfitta dei Tigers, la Sam vince in rimonta a Basilea

Nella prima di ritorno il Lugano battuto dal Boncourt; la Spinelli Massagno raddrizza una partita nata storta

di Dario Bernasconi
nona-sconfitta-dei-tigers-la-sam-vince-in-rimonta-a-basilea
Ti-Press

Il Lugano esce battuto dal Boncourt con un secondo quarto sconcertante, frutto di un’assoluta mancanza di gioco, dove ognuno va per conto suo perché non sa cosa altro fare. E il Boncourt, che ha giocato il primo quarto alla pari, stravolge la gara con uno show personale di Brent Jackson: in 8 minuti infila ben 26 punti, con 6/8 da 3, dopo aver dato il la a fine primo quarto, con un’altra tripla, all’allungo giurassiano. Parziale di 6 a 27 a cavallo dei due quarti e +25 quando lascia il campo: 31 a 56.

In pratica la partita finisce qui, sul 41 a 60 a metà gara. Poi è vero, i bianconeri si dannano su ogni pallone nella seconda parte di gara, cuciono un 12 a 2, poi subiscono uno 0 a 10 e infine un 10 a 2 a fine terzo quarto che li rimettono a -15, 63 a 78. A inizio ultimo quarto sono a -9 al 5’, 72 a 81. B. Jackson è francabollato da Humphrey e non vede più il canestro, ma sono i fratelli Kozic, Juray 17 punti e Petar 13, a tenere a distanza il Lugano, arrivato a -6, 83 a 89 a 100 secondi dalla sirena, che poi subisce l’ultimo 0 a 5, per l’83 a 92 finale. Se si pensa che nei primi 2 quarti il Lugano va a segno con 11 punti Humphrey e 26 di Robertson – saranno 45 alla fine oltre a 20 rimbalzi – e solo 2 punti di Criswell, con gli altri a zero, tutto spiega come non ci sia gioco di squadra. Un disastro condito da 8 palle perse e zero punti dalla panchina, contro i 14 degli ospiti. Il 5/16 di Criswell è l’emblema del non gioco, che firma 12 punti quando non contano più. Se poi gli svizzeri mettono 6 punti (2/13) contro i 32 (13/27) di quelli del Boncourt, si ha la quadratura del vuoto che attanaglia il gioco bianconero: difesa zero, attacco alla viva il parroco e che qualcuno aiuti.

Migliore qualità, ma attenzione a scherzare col fuoco

Si diceva della difficoltà del terreno basilese e la Sam ne ha pagato dazio. Più che per il terreno per la sua non difesa, durata più di metà tempo: infatti, chiuso il primo quarto sotto di 9, 24 a 15, nel secondo si è peggiorato, subendo un 11 a 0 con una tripla a fil di sirena: 41 a 27. La musica è continuata sino al 55 a 33 al 3’.

Poi Gubitosa è passato alla zona e al Basilea si sono spente le luci. Un parziale di 18 a 0 ha portato le squadre in parità a metà gara, ma nell’ultimo quarto la Spinelli ha di nuovo accelerato fino al 56 a 64 al 6’ (parziale globale di 3 a 31). Raggiunto il +7, 61 a 68 con un tap in di James, han pensato bene di perdere tre palloni, rimettendo gli Starwings in fiducia. Quattro liberi di Dusan ha neutralizzato un’altra tripla sulla sirena: 71 a 73. Certo è che se M. Mladjan fa 2/12, Kovac 5/14, e Dusan 6/15, si patisce. Anche perché sotto le plance si sono concessi 18 rimbalzi d’attacco e 23 punti in contropiede. Poi, alla fine, la migliore qualità ha vinto ma non si potrà sempre scherzare in difesa per 25 minuti. Tre partite in otto giorni si possono pagare, ma non è una scusante assoluta.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Storie mondiali
1 ora
Mondiali ’98, Jean-Marie Le Pen e la Francia multicolore
Il successo dei Galletti nel Mondiale del 1998, cavalcato o misconosciuto a seconda delle fazioni, si portò appresso diverse implicazioni politiche
CALCIO
10 ore
Gonzalo Higuain annuncia il ritiro
L’attaccante argentino, vicecampione del mondo 2014, chiuderà la carriera al termine della stagione di Mls con l’Inter Miami
CALCIO
13 ore
La settimana della verità per Gerardo Seoane
Il Bayer Leverkusen confrontato con il peggior inizio di stagione da 40 anni a questa parte. Il tecnico lucernese obbligato a vincere con Porto e Schalke
CALCIO
15 ore
Anche 32 bambini tra le vittime del massacro di Malang
Delle 125 vittime, la più giovane aveva due o tre anni. Il governo indonesiano formerà una commissione d’inchiesta, molte Ong chiedono sia indipendente
Calcio
16 ore
Scontri allo stadio: quattro arresti e sedici perquisizioni
I fatti risalgono al 23 ottobre 2021 dopo la partita di calcio che opponeva l’Fc Zurigo e il Grasshopper e dove vi fu uno scambio di materiale pirotecnico
hockey
1 gior
Con cinismo e solidità l’Ambrì espugna Zugo
Le doppiette di Bürgler e Heim e il gol di Shore alla Bossard Arena, regalano ai biancoblù un weekend da cinque punti che li proietta al quarto posto
HCAP
1 gior
L’Ambrì giganteggia in trasferta: Zugo espugnata
Gli uomini di Luca Cereda hanno prevalso 5-4, doppiette per Spacek e Bürgler.
CALCIO
1 gior
Bellinzona tradito dai dettagli, lo Sciaffusa ringrazia
Granata sconfitti al Comunale (e i tifosi contestano la gestione del club). Inutile la rete di Pollero, determinante l’espulsione di Izmirlioglu
Calcio
1 gior
Prima vittoria casalinga stagionale del Lugano
I bianconeri, pur soffrendo, riescono a battere 1-0 il Servette
TENNIS
1 gior
A Sofia, Marc-Andrea Hüsler conquista il suo primo titolo Atp
Lo zurighese ha superato in due set il danese Holger Rune. In settimana sarà impegnato nell’Atp 500 di Astana da 61esimo giocatore del ranking mondiale
© Regiopress, All rights reserved