laRegione
DJOKOVIC N. (SRB)
NISHIOKA Y. (JPN)
21:00
 
KONTAVEIT A. (EST)
0
TOMLJANOVIC A. (AUS)
2
fine
(6-7 : 5-7)
VOLYNETS K. (USA)
0
GOLUBIC V. (SUI)
0
1 set
(3-0)
Canada
1
Danimarca
2
2. tempo
(0-2 : 1-0)
Austria
0
Gran Bretagna
2
2. tempo
(0-1 : 0-1)
nona-sconfitta-dei-tigers-la-sam-vince-in-rimonta-a-basilea
Ti-Press
Basket
12.12.21 - 18:46
Aggiornamento : 19:55

Nona sconfitta dei Tigers, la Sam vince in rimonta a Basilea

Nella prima di ritorno il Lugano battuto dal Boncourt; la Spinelli Massagno raddrizza una partita nata storta

di Dario Bernasconi

Il Lugano esce battuto dal Boncourt con un secondo quarto sconcertante, frutto di un’assoluta mancanza di gioco, dove ognuno va per conto suo perché non sa cosa altro fare. E il Boncourt, che ha giocato il primo quarto alla pari, stravolge la gara con uno show personale di Brent Jackson: in 8 minuti infila ben 26 punti, con 6/8 da 3, dopo aver dato il la a fine primo quarto, con un’altra tripla, all’allungo giurassiano. Parziale di 6 a 27 a cavallo dei due quarti e +25 quando lascia il campo: 31 a 56.

In pratica la partita finisce qui, sul 41 a 60 a metà gara. Poi è vero, i bianconeri si dannano su ogni pallone nella seconda parte di gara, cuciono un 12 a 2, poi subiscono uno 0 a 10 e infine un 10 a 2 a fine terzo quarto che li rimettono a -15, 63 a 78. A inizio ultimo quarto sono a -9 al 5’, 72 a 81. B. Jackson è francabollato da Humphrey e non vede più il canestro, ma sono i fratelli Kozic, Juray 17 punti e Petar 13, a tenere a distanza il Lugano, arrivato a -6, 83 a 89 a 100 secondi dalla sirena, che poi subisce l’ultimo 0 a 5, per l’83 a 92 finale. Se si pensa che nei primi 2 quarti il Lugano va a segno con 11 punti Humphrey e 26 di Robertson – saranno 45 alla fine oltre a 20 rimbalzi – e solo 2 punti di Criswell, con gli altri a zero, tutto spiega come non ci sia gioco di squadra. Un disastro condito da 8 palle perse e zero punti dalla panchina, contro i 14 degli ospiti. Il 5/16 di Criswell è l’emblema del non gioco, che firma 12 punti quando non contano più. Se poi gli svizzeri mettono 6 punti (2/13) contro i 32 (13/27) di quelli del Boncourt, si ha la quadratura del vuoto che attanaglia il gioco bianconero: difesa zero, attacco alla viva il parroco e che qualcuno aiuti.

Migliore qualità, ma attenzione a scherzare col fuoco

Si diceva della difficoltà del terreno basilese e la Sam ne ha pagato dazio. Più che per il terreno per la sua non difesa, durata più di metà tempo: infatti, chiuso il primo quarto sotto di 9, 24 a 15, nel secondo si è peggiorato, subendo un 11 a 0 con una tripla a fil di sirena: 41 a 27. La musica è continuata sino al 55 a 33 al 3’.

Poi Gubitosa è passato alla zona e al Basilea si sono spente le luci. Un parziale di 18 a 0 ha portato le squadre in parità a metà gara, ma nell’ultimo quarto la Spinelli ha di nuovo accelerato fino al 56 a 64 al 6’ (parziale globale di 3 a 31). Raggiunto il +7, 61 a 68 con un tap in di James, han pensato bene di perdere tre palloni, rimettendo gli Starwings in fiducia. Quattro liberi di Dusan ha neutralizzato un’altra tripla sulla sirena: 71 a 73. Certo è che se M. Mladjan fa 2/12, Kovac 5/14, e Dusan 6/15, si patisce. Anche perché sotto le plance si sono concessi 18 rimbalzi d’attacco e 23 punti in contropiede. Poi, alla fine, la migliore qualità ha vinto ma non si potrà sempre scherzare in difesa per 25 minuti. Tre partite in otto giorni si possono pagare, ma non è una scusante assoluta.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
basilea basket svizzero boncourt lugano tigers sam massagno

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
CICLISMO
1 ora
Ellen van Dijk, l’ora al femminile ha un nuovo nome
Sulla pista del velodromo solettese di Grenchen, la trentacinquenne olandese ha battuto il primato della britannica Lowden: 49,254 metri
Calcio
2 ore
L’Fcl e una squadra da (ri)costruire, con il Crus e per l’Europa
Il giorno dopo la conclusione di una trionfale stagione, la società bianconera ha voluto fare il punto gettando già lo sguardo alla prossima annata
CALCIO
2 ore
Alex Frei è il nuovo allenatore del Basilea
L’ex attaccante rossoblù, fresco di promozione in Super League con il Winterthur, ha firmato un contratto di due anni con il club che lo ha lanciato
Tennis
2 ore
Stan Wawrinka deve già salutare il Roland Garros
Il 37enne vodese, rientrato sul circuito solo a fine marzo dopo oltre un anno di stop, è stato sconfitto al primo turno in quattro set dal francese Moutet
Hockey
2 ore
Nico Hischier, tutta la stoffa del capitano
Terzo elvetico ad avere la ‘C’ sulla maglia in Nhl dopo Streit e Josi, il ventitreenne vallesano si gode il ruolo di leader. ‘Ma non sono certo l’unico’
Hockey
3 ore
Helsinki, capolinea dell’avventura italiana
La selezione di Ireland e Huras perde il posto nell’élite, battuta 5-2 da un Kazakistan migliore. Repubblica Ceca ai quarti grazie a 1-0 calcistico
basket
3 ore
Il Riva è terzo. ‘E dire che per alcuni non avevamo stimoli’
Buona stagione della squadra di Valter Montini, nonostante le tante giovani in campo e qualche infortunio di troppo
Formula 1
22 ore
Verstappen e una serenità figlia (anche) della cura dei dettagli
Con la doppietta in Spagna le Red Bull hanno ripreso il comando del Mondiale ai danni di una Ferrari che ha tradito Leclerc sul più bello
Hockey
23 ore
La Svizzera e la rimonta della domenica: fanno sei su sei
Primo tempo pessimo, poi gli elvetici escono alla distanza e vincono 5-2. Ma perdono per strada Scherwey: per l’attaccante del Berna il Mondiale è finito
Calcio
23 ore
Acb, un bel successo per festeggiare la promozione
I granata, ormai certi della salita in Challenge League, battono 3-2 l’Étoile Carouge con un gol di Souza nel recupero.
© Regiopress, All rights reserved